SAN SEBASTIAN DE LA GOMERA - CANARIE - IL PORTO CROCIERE - SUGGERIMENTI ED INDICAZIONI PER ESCURSIONI IN AUTONOMIA -

 San Sebastián de la Gomera, seguendo le orme del grande esploratore Cristoforo Colombo che, notoriamente, fece tappa qui nel 1492 prima di imbarcarsi per le Americhe. 

La rilassata capitale è lo scalo perfetto se desideri goderti il ​​famoso sole delle Isole Canarie tutto l'anno su una delle tante spiagge o assaggiare il suo formaggio famoso in tutto il mondo in un affascinante ristorante locale. 

In alternativa, per i più avventurosi, si può sempre scegliere di intraprendere un'intrepida escursione in montagna.



La Gomera potrebbe essere una delle isole più piccole e meno conosciute delle Canarie, ma la sua vivace capitale, San Sebastián, rappresenta ancora un ottimo porto di scalo per una crociera alle Isole Canarie, offrendo spiagge incontaminate, edifici storici e splendidi parchi naturali. 

Il porto di San Sebastián de la Gomera si trova vicino al centro di questa piccola città. Qui attraccano anche i traghetti tra le isole e puoi utilizzare le strutture del terminal dei traghetti, che ha alcuni piccoli negozi.

Il centro della città si trova a soli 10 minuti a piedi sul lungomare. È anche molto facile andare dall'altra parte dal vicino terminal delle navi da crociera per rilassarsi su un paio di spiagge. ( vai a destra al terminal dei traghetti dove troverai un paio di tratti decenti. )

Se volete semplicemente trascorrere del tempo nella rilassata capitale dell'isola, non c'è davvero bisogno di fare un'escursione organizzata. Dopo una breve e piacevole passeggiata dal porto lungo il litorale, inizia le tue esplorazioni presso la storica Torre Del Conde. Questa è un'eredità dei tempi in cui La Gomera fu l'ultimo porto di scalo per Cristoforo Colombo mentre salpava dalla mappa conosciuta in direzione ovest nel 1492. Si pensa che sia una delle fortezze più antiche sopravvissute in tutta la Macaronesia. 

L'altra attrazione principale è la Casa de Colon, dove si dice che Colombo abbia soggiornato prima di salpare alla ricerca del Nuovo Mondo. Assicurati di trovare il tempo per una passeggiata lungo Calle Real, una strada fiancheggiata da palme, le cui case imbiancate sfoggiano balconi pensili.

Vale comunque la pena spingersi oltre per esplorare ancora un po' questa suggestiva isola vulcanica. Se noleggi un auto puoi dirigerti verso il punto più alto dell'isola, l'Alto de Garajonay, che si trova nel cuore dell'omonimo parco nazionale. 

E' qui che si trova il parco nazionale di Garajonay e la sua foresta di alloro da sogno, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO dal 1986.

Alcuni punti di vista (in particolare il Mirador de El Rejo ) permettono di ammirare formazioni rocciose a forma di cono lungo il percorso: si tratta infatti di vulcani molto antichi, risalenti a 2 milioni di anni fa e che si sono erosi nel tempo. Da allora sull’isola non si è più verificata alcuna attività vulcanica.

L'altra strada che porta da San Sebastian a Garajonay, la strada GM-2, è particolarmente nota per i suoi belvedere (miradores). Da non perdere il Mirador de Los Roques / Mirador Morro de Agando , una raccolta di piccoli punti panoramici lungo la strada che offrono viste incredibili di antiche formazioni vulcaniche (formate dal magma) in lontananza su Tenerife e sul vulcano Teide. È magico.

La Roccia di Agando , antico camino vulcanico eroso, è uno dei simboli di La Gomera. La luce di metà/tardo pomeriggio è la migliore per godersi questi incredibili panorami. Prova ad andare in una giornata in cui il tempo è sereno, e soprattutto in una giornata in cui non c'è la sabbia del Sahara nel cielo.

La Gomera è uno dei posti migliori delle Isole Canarie per osservare i delfini e le balene. Le crociere in piccole imbarcazioni partono da Playa de Santiago e Valle Gran Rey , alle due estremità di una lunga area dove risiedono delfini e balene tutto l'anno.

Per il noleggio auto a La Gomera, le compagnie locali sono spesso più economiche e CICAR è la più conosciuta (altrimenti lì è presente anche Avis). Anche se l'isola è piccola, non trascurare i tempi di percorrenza poiché non esiste una strada costiera: la strada principale per La Gomera è a forma di stella e ti riporterà ogni volta attraversando il centro dell'isola. 

Se siete un po' avventurosi (viste le strade), è anche possibile noleggiare uno scooter . 
Esiste infine anche l'opzione bus, ma non avendo testato questo mezzo di trasporto vi invito a recarvi all'ufficio turistico per gli orari.

Cosa vedere e fare a San Sebastián de la Gomera

Torre Del Conte

Segui le orme di Cristoforo Colombo, per il quale La Gomera fu l'ultimo porto di scalo prima di salpare alla scoperta delle Americhe nel 1492, con una visita a Torre Del Conde. 

La torre in pietra del XV secolo è considerata l'esempio più importante di architettura militare delle Isole Canarie, per non parlare di una delle fortezze più antiche sopravvissute in tutta la Macaronesia. 

Fu qui che Beatriz de Bobadilla, moglie del crudele e sfortunato Hernán Peraza, dovette barricarsi nel 1488 finché non fu salvata. La fortezza è circondata da un parco alberato, il luogo perfetto per sedersi, rilassarsi e ammirare l'ambiente pittoresco e la vista sull'oceano.

Casa di Colon

Questa dimora in stile coloniale, appartenuta ai primi governatori di Gran Canaria, è il luogo in cui si suppone abbia soggiornato Colombo durante le sue soste alle Canarie prima di partire alla ricerca del Nuovo Mondo. 

Si può passeggiare attraverso le tre sale, che oggi ospitano mostre sulla storia delle Isole Canarie e sul loro rapporto con le Americhe, nonché sulla cultura preispanica delle isole.


Parco Nazionale di Garajonay

Questo paradiso verde ospita molte rare foreste di alloro e specie di piante subtropicali. Noleggia un'auto e dirigiti verso il punto più alto dell'isola, la vetta dell'Alto de Garajonay, che ospita siti archeologici e ampie vedute delle vicine isole di El Hierro, Tenerife e La Palma. 

A est, il belvedere Mirador El Bailadero offre viste sulle formazioni rocciose di Los Roques e sul burrone di Hermigua. Per coloro che amano fare escursioni, la linea di crociere di lusso Seabourn offre un'escursione "Hike Through Garajonay National Park".



Museo Archeologico di La Gomera

Con sede in una casa padronale del XVIII secolo, la Casa Echeverría, il Museo Archeologico di La Gomera è incentrato sulla cultura dei Gomeros, l'antico popolo dell'isola. 

Il museo comprende quattro sale e un patio centrale con 68 pezzi originali e cinque ricostruzioni, oltre a un gran numero di pannelli informativi. Un'ottima opzione per coloro che non hanno voglia di scroccare sulla spiaggia o fare escursioni.




Vai in spiaggia

San Sebastián de la Gomera è ricca di bellissime spiagge. 

La spiaggia principale, la Playa de San Sebastián lunga 600 metri, si trova proprio di fronte alla Torre del Conde ed è costellata di ombrelloni di paglia, perfetti per prendere il sole. 

Andateci nel tardo pomeriggio in tempo per il tramonto e fate una passeggiata sul lungomare. Puoi anche fermarti per un caffè o un pasto in uno dei bar o ristoranti della piazza principale. 



L'altra spiaggia è Playa de la Cueva, che ha sabbia più scura e offre splendide viste sul famoso vulcano Teide e su Tenerife, la più grande delle Isole Canarie della Spagna, dall'altra parte del mare. 

Cueva è anche un ottimo punto di immersione, con molte specie esotiche come pesci trombetta, grugniti, castagnole e murene. 

Playa de Ávalo è una spiaggia più appartata con sabbia nera e un notevole palmeto.


Valle Gran Rey, il suo porto e le sue spiagge

Cuore turistico del sud di La Gomera anche se il turismo di massa non è ancora arrivato lì, Valle Gran Rey è senza dubbio la valle più bella di La Gomera, con la sua lunga spiaggia di sabbia nera Playa Valle Gran Rey, con i suoi palmeti, le sue piantagioni di banane e il suo porticciolo sovrastato da imponenti scogliere.


La Calera e la sua street art

Sulle alture di Valle Gran Rey, non dimenticate di fare una passeggiata nel villaggio di La Calera, un piccolo villaggio arroccato su una scogliera vulcanica, che ha la particolarità (unica a La Gomera) di avere non poche opere di street art , così come un piccolo museo eclettico dove troverai molti oggetti antichi, il Museo La Alameda.



Spiaggia di Santiago

Vicino all'aeroporto, Playa de Santiago è una delle principali zone turistiche dell'isola (insieme a Valle Gran Rey). Tuttavia, questo piccolo villaggio di pescatori ha conservato un certo fascino ed è molto piacevole passeggiare per il suo porto peschereccio. 

È anche uno dei due possibili punti di partenza per una delle crociere di avvistamento di delfini e balene.



Los Telares, il Parco Etnografico di La Gomera

Dirigiti ora verso il nord dell'isola (spesso più nuvoloso), caratterizzato dalle sue coltivazioni terrazzate e dalla sua lunga valle fertile.

Nel villaggio di Hermigua si può fare una visita piuttosto piacevole al Parco Etnografico di La Gomera, Los Telares (chiuso la domenica). 

Questo museo semi-aperto è costituito da un frutteto biologico che può essere visitato con un'audioguida per conoscere meglio le culture dell'isola: banane, mango, sciroppo di palma, avocado, vite, ecc. 

È anche il luogo ideale per fare scorta attenti ai prodotti locali! C'è anche un piccolo museo con una collezione di oggetti antichi che permette di scoprire i diversi mestieri dell'isola e anche l'ultimo mulino ad acqua di La Gomera.


Agulo, il villaggio più bello di La Gomera

Nell'estremo nord di La Gomera si trova anche il piccolo villaggio di Agulo, considerato il villaggio più bello di La Gomera. 

La strada da Hermigua ha alcuni bei punti panoramici, in particolare il Mirador de La Punta che permette di osservare la sottostante Playa de Santa Catalina.




Il Mirador de Abrante

Da Agulo si vede in cima alla montagna il Mirador de Abrante, il più conosciuto di La Gomera per il suo balcone di vetro che dà l'impressione di camminare nel vuoto. 

Quando il tempo è sereno (cosa che, anche in questo caso, non è scontata nel nord dell'isola), si ha una vista panoramica del nord dell'isola e soprattutto di Tenerife e del Teide in lontananza.


El Cercado, il villaggio della ceramica di La Gomera

Nella regione di Chipude potrete anche visitare El Cercado, considerato il villaggio della ceramica poiché è lì che si trovano gli ultimi due artigiani della ceramica dell'isola, gli ultimi a preservare questa tradizione ancestrale. 

La particolarità di queste ceramiche è che sono interamente realizzate a mano dalle donne: vengono tornite a mano prima di essere cotte su fuoco di legna. C'è anche un piccolo museo per scoprire di più su questo mestiere.




NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -