BARCELLONA - EL PUEBLO ESPANYOL - ESCURSIONE IN AUTONOMIA - MAPPE E PERCORSI -

Il museo del Pueblo Espanyol (Poble Espanyol ) nasce dall’idea, molto innovativa per l’epoca, dell’architetto del modernismo catalano Josep Puig i Cadafalch di ricostruire un luogo dove fossero presenti le riproduzioni dei monumenti più rappresentativi della Spagna.




Il Poble Espanyol, situato sul monte Montjuïc, è un museo architettonico a cielo aperto che ospita repliche di oltre un centinaio di edifici caratteristici di varie regioni della Spagna. Sono esposte anche opere d'arte contemporanea e potrai apprezzare l'artigianato e la gastronomia spagnola.

Il piccolo centro storico monumentale, riprodotto come museo all’aperto, ospita riproduzioni  dei posti più pittoreschi e significativi della Spagna turistica con negozi di souvenirs, ristoranti e piccoli laboratori di tipo artigianale.

Visitando il Poble scoprirai da un tipico quartiere andaluso a un monastero romanico catalano, passando per l'architettura tradizionale della Galizia. Strade, piazze e più di 100 ricostruzioni di edifici in scala reale compongono questa città unica situata nel centro di Barcellona.

In effetti, le repliche degli edifici sono così fedeli alla vita che il Poble Espanyol è stato utilizzato come set cinematografico. L'ultima scena del film Profumo: " Storia di un assassino", diretto da Tom Tykwer, basato sul romanzo di Patrick Süskind, è stata girata al Poble Espanyol, che fungeva anche da piazza principale della città di Grasse.


Come arrivare al Poble Espanyol? 

Con il Percorso Rosso del Barcelona Bus Turístic arriverai alla porta del complesso. Fermata Poble Espanyol.

Si può raggiungere con una bella passeggiata, dopo aver raggiunto il castello di Montjuïc .
Consiglio: salite a piedi da plaça d’Espanya, fino alla fontana magica e ancora su verso il castello; (ci sono diverse scale mobili che aiutano la salita).
Proseguire a piedi per il villaggio.
Prendere il bus 150 per ritornare a Plaça d’Espanya.

Biglietti


L’ingresso al Poble Espanyol costa 12 euro; per i minori dai 4 ai 12 anni l’ingresso è di 7 euro, gratuito per i minori di 4 anni, mentre i maggiori di 65 anni pagano 8,40 euro. L’ingresso a partire dalle 20:00 costa 7 euro; l’ingresso con audioguida in italiano costa invece 15 euro.


Più di venti artigiani locali vendono i loro prodotti fatti a mano nei loro negozi nel Poble Espanyol.
Se stai cercando un tipico souvenir spagnolo da portare a casa con te, qui lo troverai sicuramente.

C'è un laboratorio di vetraria e un "dottore della chitarra", oltre a diversi negozi che vendono accessori di moda. I negozi sono aperti 365 giorni all'anno.

Molti di loro offrono opzioni di personalizzazione e, se gli articoli sono troppo grandi per essere portati in valigia, molti di essi vengono spediti in tutto il mondo.

Giardino delle sculture

Nel 2001 è stata aperta la fondazione Fran Laurel nel Poble Espanyol, un museo del collezionista d'arte Francisco Daurella.

Ci sono mostre permanenti e temporanee di dipinti, disegni, ceramiche e sculture.

Poiché lo spazio era diventato troppo piccolo, nel 2004 è stato allestito un giardino di sculture. In totale si possono vedere circa 300 opere di più di ottanta artisti.




Non aspettarti repliche di edifici famosi in tutto il mondo come la Sagrada Família, l'Alhambra di Granada o il Museo Guggenheim di Bilbao.

La selezione è composta principalmente da edifici non particolarmente famosi, ma che danno un'ottima impressione dei diversi stili architettonici spagnoli.

Ecco un elenco di alcuni edifici:


Puerta de San Vicente, l'antica porta della città di Ávila (Castilla y León). Questo rappresenta l'ingresso del Poble Espanyol.
Piazza Maggiore. Ogni villaggio spagnolo ha una piazza centrale, quindi ovviamente ce n'è una al Poble Espanyol. La Plaza Mayor si trova vicino all'ingresso.
Municipio di Sigüenza (Guadalajara, Castilla-La Mancha)
Municipio di Valderrobres (Teruel, Aragona). La costruzione originaria risale al 1599.
Caldas de Reis (comunità di Pontevedra, Galizia).
Besalú (Girona, Catalogna). Basato su uno dei villaggi più affascinanti della Catalogna.
Calle Arcos (Cadice, Andalusia). Questo ti porterà nel sud della Spagna, con le sue tipiche strade bianche e vasi di fiori colorati sui muri.
Casa del Águila (Santillana del Mar, Cantabria). La casa originale, costruita nel XVII secolo, si trova in Plaza Mayor nella comunità di Santillana del Mar.
Palazzo di Álava-Esquivel (Vitoria, Paesi Baschi)
Chiesa di Santo Ángel (Córdoba, Andalusia)
Valle del Roncal (Navarra)



Ami il cibo spagnolo? Allora adorerai il Poble Espanyol.


Prosciutti e formaggi spagnoli, specialità di diverse regioni, cioccolato di alta qualità, pane, vino, olio d'oliva... c'è tutto.

Puoi fare acquisti e portare i prodotti a casa con te o mangiare qui.

Ci sono un certo numero di ristoranti al Poble Espanyol. I nostri preferiti sono La Font de Prades (Av. de Francesc Ferrer i Guàrdia, 13-27) e Granja Rivero (C/Caballeros 15).

Se preferisci portare il tuo pranzo, puoi fare un picnic in una delle aree picnic, con viste spettacolari su Barcellona.






NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -