PORTO CROCIERE DI ST. MAARTEN - LA CITTA' DI MARIGOT - LA CAPITALE DI SINT MARTIN - LA PARTE FRANCESE DELL'ISOLA

Isola di St Maarten -  un posto al mondo, talmente bello da essere da sempre conteso fra due Nazioni, tanto da portare ancora i segni di tale divisione.


INFO

Lato olandese: St  Maarten , conosciuta come la Las Vegas dei Caraibi, ricca di vita notturna, casinò, bar e ristoranti.
Poiché la parte olandese ha importazioni esenti da dazi e nessuna tassa aggiuntiva sui prodotti, questo è il posto migliore per acquistare gioielli, vestiti, alcolici, sigarette, sigari, cosmetici, ecc. 

Lato francese: Sint Martin è conosciuta come la capitale culinaria dei Caraibi, con cucina raffinata e piatti preparati da chef di livello mondiale. Da parte francese, è tutta una questione di tranquillità, niente musica ad alto volume e un'atmosfera caraibica.

Portatevi i dollari americani se potete (e in tagli piccoli). Pagare in Euro è possibile ma attuano il cambio 1:1 con i dollari quindi poco conveniente.

Le navi da crociera attraccano a Philipsburg, al molo A. Wathey, nella parte olandese dell'isola, a St Marteen. I moli sono abbastanza vicini ai cancelli di uscita.

Una volta fuori dal cancello di uscita, c'è un grande terminal all'aperto dove troverai una serie di edifici con tutti i principali servizi e comfort: informazioni turistiche , escursioni e tour, punti Wi-Fi (non gratuiti), bancomat, taxi.

Il molo è abbastanza vicino al centro di Philipsburg se ti piace camminare - a passo lento, ci vorranno meno di 15 minuti per raggiungere il lato orientale (e più bello) di Philipsburg e la spiaggia di Great Bay Beach .

Si arriva a Philipsburg o alla spiaggia, imboccando la strada che costeggia il mare e si rimane subito stupiti dall'ingresso in città. 
Alla curva, ti viene offerto un panorama unico, Great Bay Beach le sue acque turchesi. 
(noleggio sedie a sdraio e un ombrellone per $ 15 )
Si entra quindi nelle piccole vie dello shopping, parallele al mare.

Se non ami camminare puoi prendere un taxi acqueo molto conveniente che ti porterà al molo di Captain Hodge proprio nel mezzo della Great Bay Beach .(costo dai 7 ai 10 euro p.p.)

Sint Maarten è noto per essere un "paradiso dello shopping" con ottimi prezzi duty-free. Tabacco e alcol, elettronica e soprattutto macchine fotografiche sono i migliori acquisti, ma anche gioielli e orologi. 





COSA FARE

Maho Beach è famosa in tutto il mondo per essere nient’altro che un fazzoletto di sabbia (di neanche 10 metri) a ridosso della pista di atterraggio dell’aeroporto internazionale di St. Marteen.

E quando dico a ridosso, intendo proprio a ridosso!

E’ quasi obbligatorio se si passa per St. Marteen fermarmi almeno un po’ su questa spiaggia!

In taxi pagando 10 $ dollari a testa




Mullet Bay

Se sei alla ricerca di una tranquilla pausa al mare, non guardare oltre Mullet Bay. Situata sul lato olandese dell'isola, questa spiaggia è un luogo idilliaco dove rilassarsi e distendersi, lontano dalla folla.

Scegli tra crogiolarsi al caldo sole e rinfrescarsi all'ombra offerta dalle palme residenti. Concediti piatti locali e gustose bevande fresche in uno dei ristoranti con vista sull'oceano. Goditi una nuotata nelle acque incontaminate mentre ti rilassi nella tranquilla cornice della baia.

Situato vicino a Maho Beach, Mullet Bay ti consente anche di vedere gli aerei in arrivo e in partenza in un ambiente più tranquillo. I golfisti saranno deliziati dal campo vicino, dove potranno provare le loro abilità circondati dal paradiso.





Orient Bay Beach

Le rive del nord-est di Sint Maarten ospitano la famosa Orient Bay Beach, una distesa di sabbia molto amata sull'isola. Detto anche “S. Tropez” dei Caraibi, questa spiaggia è la più grande di Sint  Maarten. Scegli tra divertirti nella pura beatitudine sabbiosa o partire per un'avventura iscrivendoti agli sport acquatici disponibili.

Fai snorkeling nella piccola isola di Green Cay e osserva la vita marina esotica, o semplicemente goditi una piacevole nuotata nelle acque incontaminate della spiaggia.





Non ci sono molte tracce del passato a Sint-Maarten e a Philipsburg. La città è principalmente sede di costruzioni recenti.
Le tracce del passato sono rare e risalgono essenzialmente solo al XVIII secolo. Tutti gli edifici salvati sono quindi tesori nazionali!

IL TRIBUNALE

Ora utilizzato come tribunale, la Courthouse, situato nel cuore di Front Street di fronte a una piccola piazza ombreggiata da palme, è uno dei monumenti più famosi di Philipsburg. 

La sua eleganza architettonica ricorda l'epoca coloniale, risale al 1793. Devastata dagli uragani, è stata restaurata ogni volta. Il governo di Sint-Maarten lo ha iscritto nell'elenco dei principali monumenti storici. È possibile visitarlo dal lunedì al venerdì.






MARIGOT - CAPITALE SAINT-MARTIN - LA PARTE FRANCESE


La città di Marigot deve il suo nome all'esistenza di numerose paludi, gli stagni, che vi erano in passato. 
Grazie alla produzione della canna da zucchero, Marigot conobbe una rapida crescita nel corso del 18° secolo e divenne la capitale della parte francese.

Marigot ha 10.000 abitanti, è il degno rappresentante della Francia ai Tropici. 
Belle case di architettura coloniale decorano il girovagare per la città. Rue de la République ne è un esempio perfetto.




Le facciate delle abitazioni tradizionali risalgono al XIX secolo e hanno conservato per la maggior parte l'autenticità architettonica di questo periodo. 

Il piano terra degli edifici è costruito con pietre assemblate con malta di calce, mentre il primo piano è in legno, secondo i metodi costruttivi di una capanna tradizionale. 

La facciata è orientata verso la strada e presenta al piano superiore almeno una galleria, decorata con fregi, detti pan di zenzero, oltre a balaustre finemente lavorate. 

Scoprirai che le case e le capanne creole in particolare sono l'orgoglio dei loro abitanti. Esibiscono la loro gioia di vivere e la loro convivialità attraverso i colori accesi delle facciate.

Visitare Marigot significa anche assaporare il fascino dei prodotti locali in un'atmosfera tradizionale caraibica. Immergiti nell'autenticità e nell'ospitalità di Saint-Martin navigando nel mercato. 

Alla fine di rue de la République, sul lungomare, il mercato Marigot offre sapori e colori tutti i giorni della settimana, tranne la domenica. 

I commercianti di frutta e spezie locali sono installati accanto ai pescivendoli per farvi scoprire i migliori prodotti locali. 

Lasciati tentare da una degustazione di rum arrangiati o acqua di cocco! Se vuoi riportare souvenir con l'immagine dell'isola di Saint-Martin, troverai tutto l'artigianato locale (borse, pareo, conchiglie, gioielli).






Infine, puoi rinfrescarti sulla spiaggia di Galisbay (chiamata anche Baie de la Potence), che si trova nella parte settentrionale di Marigot Bay. 

Si trova direttamente sotto Fort Louis , che si erge sul suo sperone roccioso. 
Appena fuori città, troverai anche la spiaggia di Nettle Bay , che si affaccia sia sul mare che sulla laguna. 
Questa spiaggia poco affollata è molto piacevole perché cullata dagli alisei.




Chiesa Cattolica MARIGOT

Costruita sulla strada per Fort Louis, la chiesa fu costruita nel 1841 da Father Wall. Con le stesse tecniche fece costruire anche la chiesa di Grand Case un anno dopo, utilizzando pietra e calce. 

La piccola cappella attigua al presbiterio è stata completamente ristrutturata alcuni anni fa, con tecniche di lavorazione della metà dell'Ottocento.




FORT LUIS

Affacciato sulla baia di Marigot, Fort Louis fu costruito nel 1789 su iniziativa di Jean-Sébastien de Durat, allora comandante di Saint-Martin e Saint-Barthélemy per il re di Francia.

La sua funzione primaria era quella di difendere i magazzini del porto di Marigot dove venivano immagazzinati i raccolti (sale, caffè, zucchero di canna, rum). 

Per accedere a Fort Louis, devi salire i 91 gradini che ti porteranno in cima alla cima rocciosa che domina Marigot. L'accesso è nel parcheggio dell'ex sottoprefettura, dietro la chiesa cattolica. Scoprirai quindi una vista a 360° sulla baia e sulla città.




La vecchia prigione DI MARIGOT

Situata in un piccolo vicolo che porta a Fort Louis, la prigione fu costruita contemporaneamente a quest'ultima, nel 1789, per ordine di Jean-Sébastien de Durat. Nonostante abbia subito molte trasformazioni, la sua facciata situata in rue Perrinon rimane vicina a quella originaria.

IL PONTE Durat

Contemporaneo di Fort Louis e della prigione, il Pont de Durat , costruito nel 1789, è un ponte in pietra che si trova all'uscita di Marigot, in direzione di Grand Case . La popolazione aveva voluto che il ponte fosse chiamato Pont de Durat in onore del comandante che amava e rispettava.

Situato nel quartiere "Hameau du Pont", l'edificio consente ora all'acqua piovana delle colline circostanti di defluire nello stagno di Galisbay. 


LA TOMBA DI François-Auguste Perrinon

François-Auguste Perrinon, nato nel 1812 in Martinica, ha partecipato attivamente alla lotta contro la schiavitù e alle idee abolizioniste. Nel 1848 fece parte della commissione di Victor Schoelcher. Alla fine della sua carriera politica, decise di ritirarsi definitivamente a Saint-Martin per rilevare lo sfruttamento delle saline ivi presenti. Morì nel 1861 e fu sepolto nel cimitero di Marigot . La sua tomba è ancora visibile.










NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -