SKJOLDEN - NORVEGIA - IL MOLO CROCIERE - PUNTI SALIENTI PER ESCURSIONI A TERRA IN AUTONOMIA

La nostra guida al porto crociere di Skjolden ti fornisce informazioni sulla posizione di attracco, sul molo delle crociere, sulle opzioni di trasporto e molto altro!

Skjolden si trova nell'entroterra, alla fine del Lusterfjord, lungo 42 km, un ramo del Sognefjord. Quest'ultimo è il fiordo più lungo (204 km) e profondo (1308 m) d'Europa. Da Skjolden al mare aperto ci sono circa 200 km.





Relativamente poche navi da crociera arrivano a Skjolden. Per il 2024 sono stati annunciati solo circa 20 scali di navi.

Il viaggio di un'ora attraverso il fiordo è davvero impressionante, soprattutto quando il tempo è bello. Presumibilmente solo le navi da crociera più piccole possono salpare per Skjolden, poiché i cavi elettrici relativamente bassi attraversano i due fiordi in almeno tre punti.

A nostro avviso, Skjolden è una destinazione interessante non come luogo, ma per il lungo viaggio attraverso il bellissimo paesaggio dei fiordi.

Il molo delle crociere di Skjolden si trova a circa un chilometro dal centro del villaggio di Skjolden. Al molo può attraccare solo una nave da crociera

Un sentiero molto ben sviluppato e asfaltato conduce dal molo a Skjolden , che conta solo circa 200 abitanti.  Nel centro del paese c'è un piccolo ufficio di informazioni turistiche e un supermercato ben fornito .

 


Cosa puoi fare in autonomia a Skjolden?

Sulla mappa nell'edificio del porto troverete alcuni sentieri escursionistici e destinazioni verso punti panoramici.

Un piccolo ristorante all'inizio del paese offre caffè, dolci, snack e bevande.

Presso il piccolo ufficio di informazioni turistiche nel centro della città è possibile fare un breve giro in autobus della zona circostante.

Sulla strada dal molo alla città passi davanti alla stazione di Adventure Tours . Offrono dalle gite in barca RIB (12 posti) attraverso il fiordo fino a una cascata (durata circa 70 minuti, adulti 700 NOK e bambini (da 4 a 14 anni) 450 NOK, tute calde, giubbotti di salvataggio, occhiali a vento ecc. sono inclusi nel prezzo prezzo ) alle visite guidate in bicicletta e al noleggio biciclette (600 NOK adulti, 350 NOK bambini) allo stand up paddle .





Cosa non perdere
 

Sognefjell Mountain Road (Sognefjellsvegen – La Strada Turistica Nazionale)
Avventurati fuori Skjolden e attraverserai il passo montano più alto della Norvegia, che ti porterà attraverso il Parco Nazionale Jotuneheiman e fino al villaggio di Lom. È qui che troverai il Museo norvegese della montagna e potrai scoprire come il paesaggio montano norvegese e il rapporto tra la natura e le persone si sono sviluppati nel tempo.

Senaberget
Un punto panoramico che si affaccia sul grazioso Eidsvatnet, ovvero il lago alle spalle del paese. Questo è un posto unico: non solo alla fine del fiordo più lungo del mondo, ma anche ai piedi delle montagne più alte del Nord Europa, lo Jotunheimen conosciuto anche come la "Casa dei Giganti".

Breheimsenteret
Un museo e uno dei tre centri visitatori del Parco Nazionale Jostedalsbreen, qui puoi scoprire di più sui ghiacciai che circondano Skjolden. Questi includono Nigardsbreen, Bergetsbreen, Harbardsbreen e Spørteggbreen, alcuni dei quali puoi vedere mentre viaggi nella regione.

La chiesa a doghe di Urnes
Quando si parla di architettura antica, senza dubbio uno dei patrimoni più antichi, più belli e sicuramente più preziosi del paese è rappresentato dalle sempre più rare chiese a doghe. Furono costruiti in tutta la Scandinavia subito dopo la fine dell'era vichinga nel 1100 e nel 1200. Urnes è inclusa nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. 

È la più antica delle chiese in legno norvegesi, costruita intorno al 1130 d.C. Si trova a circa 30 km da Skjolden, quindi puoi organizzare il tuo trasporto e visitarlo con le tue forze o vedere se la tua compagnia di crociera offre escursioni da visitare.

Chiesa a doghe di Lom
Più lontano, a Lom, troverete una chiesa a doghe a tre navate, uno dei tipi più antichi di chiese a doghe che risale alla seconda metà del XII secolo. Nel XVII secolo venne ampliata fino a diventare una chiesa cruciforme, come appare ancora oggi.




NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -