IL REGNO DEL BAHRAIN - UN PICCOLO PAESE SORPRENDENTE - IL LUOGO DOVE L'ORIENTE INCONTRA L'OCCIDENTE

Come un'ostrica, l'esterno ruvido del Bahrain nasconde una sorpresa all'interno, ma ne vale la pena.

Il Regno del Bahrain è il più piccolo Stato del Golfo che occupa una superficie di soli 758 kmq composta da 33 isole collegate da una strada rialzata all'Arabia Saudita e separate dal Qatar da uno stretto .

La storia del Bahrain è una delle più antiche e ricche della regione; il regno ha prove di un insediamento che risale a 12.000 anni fa. Era la sede dell'antica civiltà Dilmun e da allora è stata abitata. Questo è uno dei motivi per cui i forti del Bahrein sono vari e appartengono a epoche diverse.

Facciamo una passeggiata attraverso la ricca storia del Bahrein raccontata attraverso gli imponenti forti dell'isola e scopriamo i diversi regni che sono venuti e scomparsi prima del nostro tempo.

Il Bahrain è da secoli al crocevia del commercio nel Golfo. Prima con l’oro e le perle, poi con la scoperta del petrolio nel 1932 e l’improvvisa accelerazione dell’economia. 

Culturalmente, il Bahrain è il luogo in cui l'Oriente incontra l'Occidente. Muharraq era l'ex capitale del Bahrain ed era un luogo chiave nella regione per il commercio delle perle. 

Oggi, i residenti amano percorrere il Pearl Trail, che si snoda attraverso i vecchi vicoli di Muharraq e ricrea la storia delle perle del Bahrein. Il Souq Al Qaisariya, che fa parte della passeggiata, è patrimonio mondiale dell'UNESCO. 

Gran parte del paesaggio della capitale, Manama, è ora costituito da edifici spettacolari, come le torri gemelle di 50 piani del Bahrain World Trade Center, l'elegante centro commerciale con copertura in vetro noto come The Avenues, che corre per quasi un miglio lungo il lungomare Corniche e l'imponente complesso del Bahrain Financial Harbour di grattacieli residenziali e uffici governativi.

Preparati a rimanere stupito dalla Grande Moschea di Al-Fateh, che può ospitare fino a 7.000 fedeli. Questo spettacolare edificio, con la sua cupola esterna alta 79 piedi, è decorato con marmo italiano importato, vetro austriaco e teak indiano. Ospita anche la Biblioteca nazionale, da dove è possibile effettuare una visita guidata alle varie sale di preghiera decorate in grande stile da artigiani locali. Ovviamente il denaro non era un oggetto.

Prenditi del tempo per visitare il Forte del Bahrain, propriamente chiamato Qal'at al-Bahrain, patrimonio mondiale dell'UNESCO, affascinante sia per le sue dimensioni che per le numerose scale e vicoli tortuosi all'interno delle mura. Puoi vedere prove di civiltà precedenti, tra cui i Cassiti, i Greci, i Portoghesi e i Persiani.

Inserisci nel tuo itinerario il Museo Nazionale del Bahrain, un imponente edificio moderno dedicato a mettere in luce i 6.000 anni di storia del paese, dai tempi antichi, come la Sala delle Tombe dove puoi vedere i primi manufatti e documenti islamici, passando per il passato del Bahrein come una perla- nazione di pescatori e commercianti, alla cultura moderna del paese, nonché alla sua flora e fauna.

Fai una visita a Beit Sheikh Isa Bin Ali Al Khalifa, l'antica casa di un importante sceicco, dove potrai dare un'occhiata a com'era la vita prima che entrassero in scena il petrolio e il turismo. Costruita intorno al 1800 in stile islamico del Golfo, è considerata una delle case tradizionali più belle che si possano vedere ovunque nell'area del Golfo. 

L'importanza dell'edificio è testimoniata dalle quattro sezioni separate della casa costruite attorno a quadrati, una per lo sceicco, una per la sua famiglia, una per gli ospiti e un'altra per la servitù. Cerca uno dei primi sistemi di aria condizionata composto da una torre del vento e persiane, che veniva utilizzato per fornire una brezza per rinfrescare la sala di ricevimento principale, e funziona ancora.

Molti dei moderni centri commerciali della città si trovano vicino a Government Avenue nel Blocco 301 e vicino all'autostrada Sheikh Khalifa Bin Salman vicino alla zona del lungomare. 

I principali centri commerciali includono The Avenues, Moda Mall (nel Bahrain World Trade Center), Seef Mall e Al Aali Mall, che offrono tutti una selezione di boutique di moda principalmente di fama mondiale accanto a punti vendita di alimentari di fascia alta.

Fai una passeggiata al suk Bab Al-Bahrain, dove troverai tessuti tradizionali, perle, gioielli e persino spezie, oro e profumi, ricordando i tempi in cui la città era un importante porto commerciale.

Il deserto gioca un ruolo centrale nella vita dei bahreiniti e degli espatriati. Quando il clima diventa più fresco a novembre, il campeggio nel deserto diventa l'attività del fine settimana preferita da quasi tutti. 

Da novembre ad aprile, campeggi e camper invadono il deserto del Bahrein. Qui sorgono ristoranti e piccoli caffè per soddisfare le migliaia di persone che la visitano durante il fine settimana. 

 A tutti  piace trascorrere il tempo cavalcando dune buggy e visitando l'attrazione turistica più famosa del Bahrain chiamata "L'albero della vita". L'albero ha più di 400 anni e si trova su una collina nel deserto arido.




La città culturale di Manama

A prima vista, Manama potrebbe assomigliare a qualsiasi altra metropoli del Medio Oriente con strutture dorate. Ma una volta grattata la superficie, vedrai che oltre tutto lo sfarzo e il glamour della Corniche-Al-Fateh, si trova una città ricca di tradizione e cultura.

Visita negozi tradizionali o suk dove vendono spezie e tappeti esotici insieme a perle squisite. Se ami la storia, fai una visita al Museo Nazionale del Bahrein. Vedrai come la cultura della città è fortemente influenzata dalle invasioni portoghesi e persiane nei tempi antichi.

Se desideri fare shopping di vestiti, Manama è costellata di centri commerciali alla moda.




Scopri il suk di Manama e i suoi quartieri ancora autentici

La capitale Manama ha conservato un certo fascino con il suo centro storico che ospita un suk con molte bancarelle di spezie, tessuti indiani e persino un tempio indù nascosto, di 200 anni (e l'unico tempio nel Golfo Persico). Questo tempio è bellissimo, è un luogo sublime di preghiere, gioie e celebrazioni. Non appena si oltrepassa l'ingresso discreto, si arriva davanti a un tempio imponente e colorato. 

Ci togliamo le scarpe e saliamo in cima al tempio per assistere a una delle processioni che si svolgono durante la giornata. È anche un tempio che ospita festival durante tutto l'anno, come il famoso festival Holi (a marzo).



Muharraq, la tradizionale capitale del Bahrein

Sede importante per l'antica civiltà araba, Muharraq era stato un importante punto di scambio con i Greci. Si ritiene che durante la civiltà Dilman, numerose rotte commerciali greche portassero alla prosperità di questa regione. 

Anche l'aeroporto internazionale del Bahrein si trova a Muharraq, l'antica capitale del Bahrein. Oltre ad essere un importante snodo dei trasporti, Muharraq ti porterà alle radici. 

Sapevi che a Muharraq c'è una zona tradizionale del souk dove puoi vedere caffè con narghilè e tè alla menta? Sentiti libero di raccogliere alcuni ninnoli mentre vaghi per il bazar locale. Un altro fatto divertente è che la squadra di calcio del Muharraq è la migliore del Bahrein.




Dove lo stato dell’arte incontra lo stato della mente

L'edificio straordinariamente bello è diventato sinonimo di Bahrein. I suoi colori freddi e l'estetica elegante creano uno scenario ultramoderno, sullo sfondo del quale aziende globali, marchi di lusso e ospitalità a cinque stelle incontrano l'ingegno e l'estro architettonico.




Qal'at Al Bahrain, ricco di patrimonio culturale

Quando parliamo di forti in Bahrain, ovviamente, la prima cosa che ci viene in mente è il Forte del Bahrain o Qal'at Al Bahrain.

Dichiarato patrimonio mondiale dell'UNESCO nel 2005, Qal`at al-Bahrain è stato creato da molti strati successivi di occupazione umana. Il primo forte costruito in questo sito fu costruito tremila anni fa, mentre l'attuale forte risale al VI secolo d.C.

I resti archeologici rinvenuti nel sito abbracciano Dilmun, Tylos, la successiva civiltà islamica e il periodo portoghese. E poiché il sito era la capitale della civiltà Dilmun, ospita numerosi resti di Dilmun.

Scavi estesi nel sito hanno rivelato strutture residenziali, pubbliche, commerciali e militari appartenenti a epoche diverse.



Posizionato in cima a una collina artificiale di 17,5 ettari, l'esterno del Forte del Bahrain è fatto di pietre imbiancate e l'interno ospita un cortile aperto molto spazioso.

Oltre al forte stesso e alle rovine circostanti, il complesso ospita anche un piccolo museo che espone molti oggetti di epoche diverse, nonché un caffè museo piuttosto carino, con vista sulla fortezza e sul porto.


Visita ai tumuli funerari di Dilmun

Altro sito patrimonio mondiale dell'UNESCO , queste tombe, alcune delle quali risalgono al 2050 a.C., sono sparse tra A'Ali, Madinat Hamad e Janabiyah. Alcuni di loro hanno più camere e hanno ospitato i corpi dei reali di Dilmun, e puoi scoprire tutto su di loro sul posto o al Museo Nazionale del Bahrein.

La civiltà Dilmun era il centro di attività commerciali che collegavano l'agricoltura tradizionale della terra - allora estremamente fertile grazie ai pozzi artesiani che da allora si sono prosciugati e a causa di un clima molto più umido - con il commercio marittimo tra diverse regioni come Meluhha (sospettata Civiltà della valle dell'Indo), Magan (Oman) e Mesopotamia. 



Osservando l '"Albero della Vita" nel mezzo di un paesaggio desertico

Sulla strada per il sud del Bahrain verso il suo deserto, famoso per le sue trivellazioni petrolifere e il suo circuito di Formula 1.

È in mezzo al deserto che sorge l'unico albero secolare (più di 400 anni) , soprannominato “l'Albero della Vita” che continua ad affascinare e stupire. 

Gli scienziati non sono ancora riusciti a svelare il motivo e il modo in cui questa grande acacia verdeggiante riesca a sopravvivere in un ambiente desertico, a mantenere le sue foglie e a continuare a crescere. Questo sito naturale è una delle attrazioni più visitate del Bahrain e sempre più turisti si stanno godendo le gioie di arrampicarsi sui rami per scattare una foto! 




Scopri la ricca storia del Museo Nazionale del Bahrain

Il Museo Nazionale del Bahrain è un posto davvero fantastico. Situato a Manama, questo museo dispone di sale espositive con ricostruzioni interattive molto ben fatte, una galleria d'arte e uno spazio per conferenze. 

Le sale espositive raccontano la storia del paese (con tra l'altro tombe e sepolture preistoriche), gli inizi dell'Islam, l'artigianato del paese, i costumi del paese. È un must da visitare in qualsiasi viaggio in Bahrain.




Visita la più grande moschea del Bahrain

Benvenuti alla Moschea Al Fateh che è ancora una volta, una visita da non perdere in Bahrain dove imparerai molto sulla religione islamica attraverso una visita guidata o opuscoli disponibili all'ingresso della moschea.

Questa moschea è molto moderna ed è stata costruita alla fine degli anni '80, con materiali provenienti dai quattro angoli del mondo come tappeti provenienti dall'Irlanda, marmi provenienti dall'Italia o anche luci in vetro "Made in." France".

Una moschea aperta al pubblico e gratuita.



Fai un viaggio al Circuito Internazionale

Situato nel cuore del deserto di Sakhir, a circa 30 minuti di auto da Manama, il Circuito Internazionale del Bahrain è noto soprattutto come sede dell'annuale Gran Premio del Bahrain, che si corre dal 2004 e di solito si svolge a marzo o aprile. Altri eventi importanti sul percorso includono i Campionati Bahrain Drag Racing e i Campionati mondiali Endurance.




NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -