COBH/CORK - ESCURSIONE FAI DA TE - VISITARE IL CASTELLO DI BLARNEY

Una delle attrazioni più famose d'Irlanda, la Blarney Stone è ospitata nel castello di Blarney, che non è lontano dal porto crocieristico di Cobh. 


Il famoso Castello di Blarney  si trova a soli dieci minuti dalla città di Cork. È sede della famosa Blarney Stone, che, secondo la leggenda, ha il potere di benedire chiunque la baci con il ‘dono della parlantina’.

Da Cork potrai prendere la linea bus n.215 che parte da Drawbridge Street ogni ora, il viaggio dura circa 25 minuti.
Dal tuo porto di scalo, Cobh, per raggiungere Cork, si può prendere il treno da Cobh (la stazione è a 1 minuto a piedi da dove attraccano le navi da crociera ) per Cork City (20 minuti). 
Il treno arriva alla stazione di Kent, che si trova a 10 minuti a piedi dal centro di Cork City. 
Oppure in taxi, direttamente dal porto di Cobh, una corsa dovrebbe costare intorno ai 50 euro, 
Nella Repubblica d'Irlanda si utilizza l'euro.

Tuttavia, la Pietra e il castello non sono tutto quello che c'è da vedere. 
Qui si trovano un palazzo signorile del 19° secolo, giardini e splendidi giardini.





BLARNEY CASTLE E la sua pietra dell'eloquenza


Inizialmente le costruzioni erette sul sito erano in legno, fu poi nel X secolo. Ma a causa della fragilità del materiale, sono stati sostituiti da solidi edifici. Questo nuovo edificio fu costruito intorno al 1210. 

Pochi secoli dopo, quest'ultimo edificio fu sostituito da un'altra costruzione di dimensioni maggiori. È il castello di cui potrai contemplare alcune stanze e il mastio che lo proteggeva. Dobbiamo quest'ultima costruzione al re che regnò sulla regione del Munster, in questo caso Dermot McCarthy. Dalla sua demolizione nel 1446, il castello, ricostruito nel XVII secolo, ha alla sua sommità la pietra dalle mille leggende.

Il castello che vedi oggi è in realtà il terzo castello costruito qui. Il primo castello era in legno e il secondo in pietra. Nel XV secolo il terzo castello, che è quello che vediamo oggi, fu costruito dal re del Munster, Dermot McCarthy.

La proprietà fu venduta nel 17 a Sir James St. John Jefferyes, che all'epoca era il governatore di Cork. All'inizio del XVIII secolo suo figlio, con lo stesso nome, costruì una casa gotica georgiana vicino al castello e allestì un fantastico giardino paesaggistico. Questo è noto come Rock Close, che puoi visitare nel parco. È una disposizione sbalorditiva di enormi massi e rocce, attorno a quelli che si ritiene siano resti di druidi di epoca preistorica.

Per immergerti davvero nella storia brillante e straordinaria di questo castello devi visitarlo e girarci intorno. E non dimenticare di baciare la pietra! Promettiamo che non deluderà.
 




La Pietra di Blarney

Secondo la leggenda, la Pietra di Blarney fa parte della Pietra di Scone o Pietra del Destino su cui vengono incoronati i re di Scozia. 
Presumibilmente, arrivò a Blarney perché i MacCarthy fornirono 5.000 soldati per combattere al fianco di Robert the Bruce nella battaglia di Bannockburn, che si concluse con la sconfitta del re inglese Edoardo II Il re scozzese fu così grato che diede la Pietra al di MacCarthy.

Si dice che la Pietra dia a chi la bacia il dono di una forma di eloquenza. 
Questa forma di eloquenza fu osservata per la prima volta in Cormac Teige MacCarthy nel 1602. MacCarthy subiva pressioni dagli inglesi per giurare fedeltà alla regina Elisabetta I e cedere il titolo legale alle sue terre alla corona. 

Tuttavia, MacCarthy avrebbe risposto protestando che era sua intenzione farlo, ma con un misto di lusinghe, scuse e storie, avrebbe spiegato che non poteva ancora essere fatto. 

Quindi non è mai successo niente. Dopo aver letto l'ennesima risposta di MacCarthy, la regina Elisabetta avrebbe esclamato: "Questo è tutto Blarney; quello che dice non intende mai!"

Altro folklore sulla Pietra di Blarney

Ci sono molti altri miti e leggende sulla Blarney Stone. Alcuni dicono che la pietra fosse il Cuscino di Giacobbe (una pietra usata dal patriarca israelita, Giacobbe, menzionato nel Libro della Genesi), portato in Irlanda da Geremia dove divenne la Lia Fail per i re irlandesi.

Un'altra storia narra che la pietra fosse il cuscino del letto di morte per San Colombano. I proprietari del castello di Blarney credono che una strega salvata dall'annegamento abbia rivelato il potere della pietra alla famiglia MacCarthy.

Perché devi stare a testa in giù per baciare la Blarney Stone?

C'è un detto se qualcosa è facile, non vale la pena farlo. La Blarney Stone è incastonata nel muro sotto i bastioni del castello. Nei tempi antichi, le persone venivano trattenute per le caviglie e abbassate per baciare la pietra. Nei tempi odierni più attenti alla salute e alla sicurezza, i visitatori si appoggiano all'indietro e si aggrappano alle ringhiere di ferro.





Cappella, Sala Banchetti E Camera Familiare

Una scalinata scende dal parapetto alla zona di servizio fuori dalla cucina, con vista sulla stanza detta "Cappella" e sottostante "Sala dei banchetti". 

Quando il Castello fu costruito, è probabile che quella che oggi è la "Cappella" fosse in realtà la Sala dei Banchetti: è la più grande delle sale principali, occupando l'intero piano a questo livello, e presenta il miglior trattamento architettonico, con archi ogivali su tre pareti. Era qui che la famiglia si riuniva per la messa celebrata in latino. 

La Sala dei Banchetti era il cuore della vita mondana del Castello: il banchetto era uno stile di vita, unendo la cena al divertimento di un'intera notte. Il punto focale della stanza familiare è il camino sulla parete nord che è enorme e fiancheggiato da tavolette di pietra tagliata e da una mensola del mantello che corre per l'intera larghezza della stanza.





La Sala Grande

Dagli alloggi delle guardie una scala in legno conduce in una camera a volta con un bel camino seicentesco. Questa è conosciuta come la 'Sala Grande', il centro nevralgico della vita del Castello, dove si ricevevano e si intrattenevano gli ospiti

La Cucina

La stanza sopra la "Stanza del prete", forse un tempo la camera da letto più bella, fu trasformata nel XVI secolo in cucina. Qui era accanto all'originaria Sala dei Banchetti e la sua posizione in alto all'ultimo piano riduceva il rischio di incendio e significava che c'era una scorta pronta di olio bollente da versare dal parapetto sugli ospiti indesiderati.


Camera Da Letto Delle Signorine – Camera Dei Sacerdoti

La scala a chiocciola della torre più antica conduce alla "Camera da letto delle giovani donne", con sopra la "Stanza del prete" - il pavimento tra di loro è andato. 

Sappiamo che le tre giovani figlie del 14° Lord di Muskerry, Cormac McTeige MacCarthy, sono cresciute qui. Il loro buon comportamento sarebbe assicurato se la definizione tradizionale della stanza soprastante fosse corretta. 

La mancanza di passanti per pistole, lo spazio nella sua finestra ovest, forse per un piccolo altare, e la forma della finestra, suggeriscono il suo status più sacro. Questa stanza potrebbe anche essere stata una piccola cappella.





Il castello di Blarney è molto più della sua pietra, naturalmente. 

È un vero pomeriggio fuori ed è uno dei castelli più impressionanti d'Irlanda . 
Il castello dovrebbe essere visto da molte angolazioni per apprezzarne lo splendore architettonico e immaginare quanto doveva essere imponente quando fu costruito per la prima volta.




Blarney House

Nella tenuta è presente anche un palazzo signorile. In sostanza, una versione più piccola di Downtown Abby, la casa è ancora occupata dal proprietario Sir Charles Colthurst.

Dopo che i Jeffreyes acquistarono la proprietà, costruirono un palazzo adiacente al castello. Tuttavia, questa casa fu distrutta da un incendio nel 1820. Successivamente, la nuova casa fu costruita su un punto rialzato a una certa distanza dal Castello.

La casa è stata progettata da Sir Thomas Lanyon ed è stata costruita in stile baronale scozzese. 

Sembra piuttosto gotico, che era abbastanza popolare a metà del 19° secolo. All'interno la caratteristica più sorprendente è la grande scala in rovere. Tuttavia, le camere sono arredate in modo elegante e raffinato. 

Inoltre, la casa è una casa vivente, non un museo, rendendola così più interessante da vedere.

C'è un costo aggiuntivo per vedere Blarney House ed è solo con visita guidata.





I terreni della tenuta sono coperti da giardini. 

Accanto al castello si trova il Giardino dei Veleni, completo di cartelli che avvertono i visitatori di non toccare o annusare le piante. 

The Rock Close che cerca di evocare un'atmosfera mistica di druidi, streghe e fate. 

C'è anche un giardino di felci. 
Ad aggiungere più interesse visivo al parco ci sono le rovine di vari vecchi edifici.








NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -