VALENCIA - CITTA' DELLE ARTI E DELLE SCIENZE CON MAPPA - COME ARRIVARE DAL PORTO CROCIERE - GUIDA E DETTAGLI ATTRAZIONI

Girovagando per la Città delle Arti e delle Scienze non si direbbe che Valencia abbia più di 2000 anni, infatti il ​​primo edificio in questa parte futuristica di Valencia è stato ufficialmente inaugurato nell'aprile del 1998 e l'edificio più recente ha aperto i battenti nell'ottobre del 2005.



La Ciutat de les Arts i les Ciències de València è un insieme unico dedicato alla divulgazione scientifica e culturale, è integrato dall'Hemisfèric , dall'Umbracle , dal Museu de les Ciències , dall'Oceanogràfic , dal Palau de les Arts e dall'Àgora .   

Questo omplesso promosso dalla  Generalitat Valenciana  sorprende con la sua architettura e la sua immensa capacità di divertire e stimolare le menti dei suoi visitatori.

La soluzione migliore per arrivare dal Port of València al Parco oceanografico di Valencia senza una macchina è linea 95 bus che dura 9 min e costa €2 . Fermata di riferimento Eduardo Primo Yúfera - Oceanogràfic.

Un altro mezzo di trasporto che vi suggerisco è la classica metropolitana. 

Se decidi di utilizzarla, dovrai scendere alla stazione Alameda. 

Da metà 2022 c’è un altra fermata più vicina, quella della linea 10, fermata chiamata proprio “Oceanogràfic”. La línea 10 è stata inaugurata a fine maggio 2022.

Il museo delle scienze si visita in tre ore almeno . Ma, se aggiungi alla visita i laboratori disponibili, ci passerai tutta la giornata. Puoi scaricare la mappa qui.

Il Biglietto Oceanogràfic Generale costa 38,50 euro a persona adulto. 

Il Biglietto Oceanogràfic Generale + 4D cinema viene 41,50 a persona. 

Il Biglietto Oceanogràfic + Museo della Scienza Generale costa 40,70 a persona. Ovviamente ci sono risuzioni per bambini, pensionati e disabili.

Il mio consiglio è quello di acquistare il biglietto d'ingresso online, evitando così la lunga coda alle biglietterie. Si tratta di una delle attrazioni più visitate di Valencia!

L'Oceanogràfic di Valencia, inoltre, mette a disposizione dei visitatori la possibilità di vivere numerose esperienze uniche! 

Potrete ad esempio prendere parte a visite guidate, partecipare ad un Backstage Tour, entrare al cinema 4D o partecipare al "El mar en tus manos", un'esperienza di 40 min dove potrete visitare l'ARCA del Mar, un'area di recupero delle tartarughe marina. Le attività presentano un costo aggiuntivo rispetto al costo d'ingresso.

Un mare di sensazioni capaci di mettere in moto la nostra immaginazione.

L'Hemisfèric o planetario è il fulcro e il primo edificio ad essere completato nel 1998.

 Il suo design ricorda un occhio gigante, da qui il soprannome di "occhio della conoscenza". All'interno della cupola, l'“iride” dell'occhio, c'è un teatro 3D con un enorme schermo concavo di 900 metri.


Qui i dettagli delle varie attrazioni.



Il Museo delle Scienze affascina già dall'esterno . Un edificio dalle proporzioni grandiose e dalle forme organiche che ospita una moltitudine di attività e iniziative legate all'evoluzione della vita e alla divulgazione scientifica e tecnologica.
Il Museo ha una sua personalità, nello stile dell'architettura moderna che rende i contenitori museali parte della collezione stessa o del loro contenuto.

Le sue enormi dimensioni gli consentono di ospitare contemporaneamente diversi tipi di attività, a differenza dei piccoli musei, che devono limitare la loro funzione a un particolare campo della scienza o della natura.


L'Umbracle è stato inaugurato nel 2001 ed è un grande giardino ad accesso libero pensato come ingresso alla Città delle Arti e delle Scienze.

 Il giardino d'inverno è perfetto per passeggiare e ammirare le tipiche piante mediterranee (palme, aranci e altre piante locali) ammirando le sculture contemporanee.


L'Oceanogràfic è l'acquario più grande d'Europa È stato costruito nel 2003 a forma di ninfea ed è opera dell'architetto Félix Candela. 

L'acquario ospita oltre 500 specie diverse tra cui delfini, beluga, pesci sega, meduse, stelle marine, trichechi, leoni marini, foche, pinguini, tartarughe e squali


Il Palau de les Arts è il luogo per gli amanti della musica presso la Città delle Arti e delle Scienze. 

Da ottobre a novembre, il suo programma comprende opere, concerti, zarzuela e balletti. L'edificio è visitabile quando non viene utilizzato per spettacoli.


Anche il ponte Assut D'or che attraversa il letto asciutto del fiume Turia è opera di Santiago Calatrava ed è stato inaugurato nel 2008.

 Ci sono diverse corsie per il traffico in entrambe le direzioni e al centro c'è un ponte pedonale che collega le due sponde dei Giardini del Turia tra il Museo della Scienza e l'Agorà. La torre del ponte è alta 125 metri ed è il punto più alto della città.


L'edificio più recente della Città delle Arti e delle Scienze, l'Ágora, sembra un po' fuori luogo a causa della sua facciata blu. La sede versatile che ospita un'ampia varietà di eventi di solito non è aperta al pubblico e non può essere visitata.

È uno spazio polivalente per promuovere la conoscenza, la scienza e la cultura come agenti di miglioramento sociale.

CaixaForum offre una gamma culturale molto varia e versatile. Da mostre d'arte, cicli di conferenze, concerti e spettacoli, giornate sociali o anche laboratori educativi e familiari rivolti a tutti i pubblici.



NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -