TARRAGONA - IL PORTO CROCIERE - PUNTI SALIENTI PER ESCURSIONI IN AUTONOMIA - CON MAPPA E PERCORSI -

Tarragona è sede di ricche tradizioni ed esperienze, come un antico anfiteatro insieme al pretorio e al circo romano. 

Puoi avventurarti nella città che è stata riconosciuta dall'UNESCO come Patrimonio dell'Umanità nel 2000.

Qui abbiamo raccolto informazioni utili per una passeggiata in autonomia nella città di Tarragona



Le navi attraccano al Estaciò Marítima de Creuers, i moli di attracco distano quasi 6 km dal centro di Tarragona. 

In genere c'è un bus navetta del porto gratuito che ti trasferirà da e verso la nave al/dal terminal crocieristico. (Che si trova in Moll de la Costa, 5-7) che dista dai 4 km ai 4,5 km dall'attracco nave. Qui la mappa

Dal terminal crociere Moll de la Costa, 5-7  al centro di Tarragona - Roman theatre of Tàrraco - sono quasi  1 km - A piedi, una camminata di poco più di 16 minuti. - Qui la mappa -

Qualora non ci fosse la navetta del porto, le opzioni sono la Navetta a pagamento della Compagnia che ti lascia a Placa de l'Unesco, incrocio con la Via Augusta nei pressi  dell'Anfiteatro Romano. Qui vedi il percorso navetta

Oppure dall'attracco nave al centro a piedi - sono circa 3-4-5 km, ( dipende ovviamente dall'attracco nave ) una volta uscita dall'area portuale trovi una rampa che porta ad una passerella pedonale dalla quale si raggiunge il centro città. ( ALTRO 1 KM )

In questa stessa Piazza parte il Train Touristique Tarragone, che effettua fermate lungo il percorso. La tua prenotazione è valida per un'intera giornata e puoi salire e scendere dal treno in qualsiasi fermata tutte le volte che vuoi. Qui la posizione - E qui puoi visionare il percorso del trenino turistico -

La tua passeggiata in autonomia di Tarragona può iniziare proprio alla rotonda, dove ti porterà la navetta, il taxi, o la camminata dal Centro Accoglienza del Porto. ( Moll de la Costa, 5-7 )

Di fronte al mare, un grande hotel curvo si trova alla tua destra e di fronte c'è una passeggiata pedonale molto attraente - prima con alberi, poi palme (chiamata Passeig de les Palmeres) che si apre con viste incantevoli del mare. 

Se questa strada sembra familiare, è  una copia Las Ramblas di Barcellona, ​​con una zona pedonale al centro e traffico su entrambi i lati. 

Come a Barcellona, ​​la strada è lastricata, quindi sembra essere ondulata. La strada è Rambla Nova. Qui la mappa



Proseguendo per La Rambla Nova, incontrerai Piazza Font dei Centenari con una bellissima fontana al centro.

Imbocca Corso Cristofor Colom per raggiungere il Mercat de Tarragona, il mercato centrale della città.

Questo mercato coperto è uno dei migliori della regione ed è incredibilmente pulito e moderno all'interno. 

Ci sono bancarelle che vendono di tutto, dai frutti di mare freschi, salumi e formaggi, olive e aperitivi, banchi di macellerie, bancarelle di dolci e persino bancarelle di sushi e caffetterie.

Prenditi il ​​tempo per curiosare tra le bancarelle e vedere cosa c'è di fresco e locale. Consiglio di andare qui presto perché è quando la maggior parte delle bancarelle sarà aperta. 
Potresti anche scegliere di prendere qualcosa da mangiare o prendere un pasticcino e un caffè per colazione.

Al centro della Rambla Nova, dopo Piazza Font del Centenari, trovi la scultura di una torre, la statua dei castellers. 

Le gare tra le squadre delle città della Catalogna sono frequentate da migliaia di persone. 


Cammina alla tua destra della statua dei castellers, e poi di nuovo a destra sulla prima strada per andare alla città vecchia. 

Nel primo blocco si trova una grande scuola religiosa. 

Cammina per circa quattro isolati fino a raggiungere un'ampia strada con un passaggio pedonale al centro e le mura della città vecchia alla tua destra. Segui le mura della città alla tua sinistra. 

La strada è incantevole, con mosaici in pietra e panchine. Alla fine di questo c'è l'ingresso alla città vecchia.


Queste mura furono originariamente costruite dai romani nel II secolo a.C. e puoi camminare lungo la loro base e ammirarne la bellezza e l'antichità. 

Della cinta muraria romana originariamente lunga 3.500 metri, si conservano ancora oggi 1.100 metri. 

Il muro è una delle strutture più antiche di epoca romana al di fuori dell'Italia. Ricevette rinforzi tra il XVI e il XVIII secolo. Il possente Portal de Sant Antoni , l'ingresso al centro storico, fu costruito nel muro nel XVIII secolo. Le finestre nelle mura della città furono aggiunte successivamente.

Un percorso circolare archeologico corre tra le mura della città e il moderno Unterwall. Di fronte al Passeig Arqueològic, il parco Camp de Mart si estende con l'area eventi multipli dell'auditorium.

Il Portal de Sant Antoni si trova su Passeig de Sant Antoni / Plaça de Sant Antoni.
L'ingresso al percorso archeologico costa 3,30 euro.



Il centro storico di Tarragona si rivela ai visitatori principalmente nelle strade Carrer Major e Carrer dels Cavallers. 

Si trova in Carrer dels Cavallers Museu d'Història de Tarragona . Il museo è dedicato alla storia della città di Tarragona.



Dalle mura, passeggia un po' nel centro storico e assicurati di visitare l'incredibile Cattedrale di Tarragona. 

Nessuna visita a nessuna città spagnola è completa senza visitare la sua cattedrale principale e Tarragona non è diversa. 



Questo edificio è particolarmente impressionante, con una bellissima guglia e un ingresso ad arco che è davvero mozzafiato.

La storia che circonda questo edificio è affascinante. Originariamente un tempio romano, divenne poi una chiesa visigota, poi una moschea moresca prima di diventare la cattedrale cattolica che è oggi dopo la Reconquista. 

Visita al chiostro. con il bellissimo chiostro e il bel giardino.

Dopo aver ammirato la cattedrale, potresti essere interessato a visitare alcune case museo a Tarragona. Ci sono alcune case nobiliari da visitare nel centro storico che un tempo erano la dimora della nobiltà spagnola.

Il Museo Casa Castellarnau si trova all'interno di una casa originariamente costruita nel XV secolo e che oggi contiene arredi dei suoi abitanti del XVIII e XIX secolo.

La Casa Canals, anch'essa situata nel centro storico, è di un genere simile e vale davvero la pena visitarla se sei interessato a questa particolare epoca storica ed entrambe sono ottime cose da fare a Tarragona.


Di nuovo davanti alla cattedrale, cammina lungo la parete destra della cattedrale, su un'affascinante strada antica. 

Carrer de les Coques corre lungo il lato est della cattedrale. Edifici degni di nota su questa strada sono il Museu Biblic Tarraconense e l' Hospital medieval , il vecchio ospedale. 

Dell'ospedale fondato nel 1171 si è conservata solo la facciata romanico-gotica. Dietro ci sono spazi per uffici utilizzati da un'istituzione pubblica. Da vedere la facciata della casa con il vestibolo a pilastri e le cinque arcate a tutto sesto.


Poco distante dal vecchio ospedale è davvero da vedere  il Rettorato dell'Università degli Studi di Rovira i Virgili (URV). Fu costruito all'inizio del XX secolo nell'Art Nouveau spagnolo, il "Modernisme". All'inizio, questo elegante edificio era utilizzato come mattatoio.    


Più avanti c'è una chiesetta e girare a destra sulla strada prima di questa. 

Più avanti vedrai ampi gradini e sopra di essi gli edifici dell'Università di Tarragona. 

Salite i gradini e poi girate a destra, seguite una stretta strada antica fino a un incrocio dove un cancello offre una vista sull'oceano.


Continua a camminare lungo la stradina, finché non vedi le rovine romane alla tua destra, e una piazzetta. 

Dopo questa piazza, ne seguirà un'altra, con un ristorante all'aperto, e girando a sinistra arrivi in una piazza più grande chiamata Placa del Forum con parte di un muro romano al centro.


Dalla strada in cui sei entrato nella piazza, prosegui per un isolato e gira a sinistra. 

Ora sei di fronte a ciò che resta del Circo Romano dove si tenevano le corse dei cavalli e delle bighe. 

Questo museo ospita un circo romano, una struttura che un tempo era utilizzata per le corse delle bighe. È un museo ben curato che ti porterà in una serie di punti interessanti del circo.

Vale anche la pena salire in cima al ponte di osservazione dei musei per ottenere viste incredibili di Tarragona, incluso l'iconico anfiteatro romano, e del Mediterraneo.


Sotto queste rovine ci sono passaggi sotterranei.


Attraversa la strada vicino alla rotatoria e sulla strada alla tua destra c'è un'area di osservazione da cui puoi vedere l'anfiteatro romano sotto e appena sopra il mare. 

Alla tua sinistra c'è un ascensore che ti porterà giù nell'area del giardino sottostante.


Questa incredibile struttura affacciata sul Mediterraneo fu costruita nel II secolo a.C. e originariamente ospitava oltre 14.000 spettatori.

Puoi visitare il teatro oggi (gli orari variano a seconda della stagione) e vedere tutto da vicino. Puoi anche avere una splendida vista dell'anfiteatro dalla collina sopra il teatro, insieme a una splendida vista del mare.


Anche l'enorme torre sopra l'anfiteatro risale all'epoca romana. Le scale del Pretorio un tempo collegavano il quartiere più basso di Tarracos con il circo molto più in alto e il foro provinciale.  

L'edificio di rappresentanza accanto al Pretorio è la sede del Museu Nacional Arqueològic de Tarragona ( MNAT ). Sono esposti sculture, mosaici, frammenti architettonici, ceramiche, oggetti domestici, corredi militari, anfore, reperti di guardaroba, corredi funerari e monete. 



Dirigiti, ora, verso Placa del Rei ed imbocca Carrer Santa Anna per arrivare a Plaça del Forum.

Sulla Plaça del Forum si ergono imponenti resti di mura romane. Appartenevano alla piazza inferiore del Foro Provinciale, un vasto complesso rettangolare circondato su tre lati da colonnati. 

La dimensione originale è stimata in 318 x 175 metri. Presumibilmente la piazza era circondata da giardini e ornata di statue. 

Le basi delle statue furono successivamente incorporate negli edifici di Carrer de la Merceria. Questa strada collega la Plaça del Forum con la Plaça de les Cols sotto la cattedrale.


Da vedere i portici di Carrer de la Merceria. Nel Medioevo si teneva un mercato sotto gli archi.


Tornando sulla strada in discesa, l'apertura successiva è per la piazza più grande e importante della città vecchia, Placa de la Font. 

Il municipio in Plaça de la Font merita una deviazione. 


Nel 1300 in questo sito si trovava un pozzo profondo e nel 1800 fu costruita una grande fontana, ma di essa non rimane traccia. Sotto la piazza invece c'è un parcheggio.

La piazza ha molti ristoranti ed è un luogo delizioso per un pranzo all'aperto.


Da Place de la Font prendi nuovamente la Rambla Vella , direzione mare, e sei a Placa de l'Unesco dove ci sarà il tuo bus per rientrare in nave, se hai preso la navetta, o da dove proseguirai per il Moll de la Costa 5/7  ( il centro accoglienza crociere ) se sei venuto a piedi.



Ristoranti vicino al porto crocieristico di Tarragona (oltre a negozi e altri servizi)

Cucina raffinata, fast food e altri spuntini veloci sono a pochi passi da Port Tarragona. Cammina verso Moll de Pescadors per gustare del pesce fresco prima di salire a bordo della tua nave, o semplicemente divertiti a passeggiare per le affascinanti strade europee.

Cammina a nord del centro di accoglienza del porto crocieristico di Tarragona per trovare supermercati e altri minimarket.



La Spiaggia

Volendo andare in spiaggia basta letteralmente scendere a mare (è una decina di minuti di camminata), e si giunge alla Platja del Miracle, posto dove spiaggia e acqua sono da sballo. 

C'è  una passerella che collega il centro città alla spiaggia el miracle evitando di fare un lungo giro per raggiungerla.

La spiaggia è servita da un chiosco e presidiata dalla Croce Rossa per quanto riguarda il salvataggio. 


NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -