STAVANGER - ESCURSIONE IN AUTONOMIA AL PULPIT ROCK

Preikestolen, noto anche come Pulpit Rock, è senza dubbio una delle escursioni più famose della Norvegia

Il Pulpit Rock (Preikestolen in norvegese) è un'enorme scogliera che ricorda un enorme blocco di pietra con una superficie quasi piatta, rettangolare, simile a un tavolo sulla parte superiore. 

Sorge a 604 metri (1982 piedi) sopra il livello del mare e offre viste incredibilmente spettacolari sul Lysefjord (ovviamente, ammesso che il tempo sia buono). 


Il Pulpit Rock si trova a Ryfylke, nella regione norvegese di Rogaland, a circa 25 chilometri (15 miglia) dalla città di Stavanger , che è il punto di partenza per la maggior parte dei viaggi verso la scogliera. Il periodo migliore per fare escursioni a Preikestolen è durante la stagione estiva da aprile a ottobre, quando il clima è relativamente caldo.

Si pensa che la roccia si sia formata almeno 10.000 anni fa durante un'era glaciale. L'azione glaciale ha scolpito il fiordo lasciando intatta questa lastra in cima.

La roccia era originariamente chiamata Hyvlatonnå , che in norvegese è il nome del dente della pialla di un falegname. Il nome è stato poi ufficialmente cambiato in Preikestolen che si traduce in Pulpit Rock in inglese.

La lastra liscia in cima a Pulpit Rock, Norvegia è di 25 x 25 metri . Ciò che è così scioccante è quanto sia ripido e ripido il dislivello laterale. Il bordo è così spigoloso che è facilmente possibile sedersi sull'angolo della roccia con i piedi che oscillano nell'aria sotto di te.

Alla sua base si trova il Lysefjorden, lungo 26 miglia , che in inglese significa fiordo leggero. Il fiordo è collegato al mare ed è pieno di acqua salata. Nonostante sia enorme e sembri un oceano, è circondato da gigantesche montagne di granito su tutti i lati che creano un paesaggio fuori dal mondo.

L'unico modo per raggiungere Pulpit Rock, in Norvegia, è fare un'escursione fino in cima. Lassù non ci sono parcheggi, ascensori, caffè o negozi di souvenir. Solo passo dopo passo verso la vetta!

C'è inoltre una leggenda legata a questa roccia, si vede una fenditura tra l'altopiano di Preikestolen e la montagna, e si dice che il giorno in cui sette sorelle sposano sette fratelli della zona, questo si staccherà dalla montagna e si schianta contro il fiordo, spazzando via tutta la vita nell'area circostante.



L'escursione al Preikestolen

L'escursionismo a Preikestolen è una delle cose migliori da fare vicino a Stavanger e persino in tutta la Norvegia. La piatta parete rocciosa della montagna si erge per ben 604 metri sul Lysefjord e sembra essere stata scolpita dai vichinghi in cerca di un punto panoramico per accamparsi.

L' escursione a Preikestolen non è facile ma comunque fattibile e richiede circa due o tre ore per essere completata. Puoi facilmente contare 1 giorno per visitare il Preikestolen perché ci vogliono dalle 4 alle 5 ore di cammino andata e ritorno + da 1 a 2 ore e sulla roccia.

Un sentiero ben segnalato conduce alla famosa scogliera. Parti del sentiero sono piuttosto ripide, ma questo piccolo trekking vale sicuramente la pena di essere ricompensato con un panorama mozzafiato del Lysefjord . La passeggiata si sviluppa su 3800 metri per un dislivello di circa 350 metri. 


Come arrivare a Preikestolen?

Prima di poter iniziare l'escursione, ti chiedi naturalmente come raggiungere al meglio il punto di partenza. In ogni caso, il punto di partenza del tour è un ampio parcheggio nei pressi di Jørpeland, a 25 chilometri in linea d'aria da Stavanger. 

Raggiungere il sentiero dipenderà da dove ti trovi e da quale mezzo di trasporto è disponibile. Per chi parte da Stavanger, consiglierei di partire il prima possibile per trascorrere più tempo sul sentiero.



Se sei a Stavanger, dovrai iniziare prendendo un traghetto da Stavanger a Tau. Questo traghetto parte da Fiskepiren ogni 40 minuti al giorno. Il costo di questo traghetto è di 49 NOK o $ 5,70 USD per adulto, solo andata. 

Una volta raggiunta Tau, dovrai salire su un autobus locale. Questi autobus corrispondono agli orari dei traghetti, quindi ce ne sarà uno in attesa quando partirai. 

Durante la stagione delle escursioni, ci sono autobus regolari che partono dal porto di Tau fino al Preikestolen Mountain Lodge, dove è possibile iniziare l'escursione a Preikestolen. 

Un biglietto dell'autobus costerà circa 30 NOK o $ 3,50 USD. Durante la bassa stagione (ottobre-marzo) l'autobus arriva solo fino a Jørpeland, dove dovrai prendere un taxi o Uber. Questa sarà la tariffa più costosa.



L'intero viaggio fino all'inizio del sentiero richiederà circa 1-2 ore , quindi assicurati di tenerne conto.

Tour Organizzati Da Stavanger

Se non vuoi organizzare a modo tuo  l'escursione, puoi acquistare un tour da diverse compagnie che operano a Stavanger. 

Questo sarà molto più costoso e spesso dovrai fare escursioni in gruppo. In genere scelgo l'opzione fai da te quando posso perché preferisco questo tipo di viaggio indipendente.


Percorso escursionistico

Per superare il dislivello di circa 390 metri dal punto di partenza dell'escursione, c'è un percorso principale che consiglio nei miei consigli per un'escursione a Preikestolen. 

Hai bisogno di circa due ore per un percorso . Durante la tua escursione con il parcheggio come punto di partenza, il sentiero è perfettamente segnalato, quindi non è necessaria una guida turistica o anche una guida professionale. 

Il percorso ha sentieri per lo più ben sviluppati, ma ci sono anche alcuni luoghi in cui è richiesto un vero sforzo fisico. Mentre ti arrampichi su massi ruvidi o cammini su passerelle di legno scivolose attraverso la brughiera paludosa, puoi iniziare a sudare. Qui è richiesta particolare cautela, soprattutto se piove o il terreno è bagnato!

Durante la salita a Preikestolen si passa una zona palustre, si cammina su un altro altopiano con una vista spettacolare e si può fare una piccola pausa in un bellissimo lago di montagna e godersi anche il panorama. 

L'ultima parte dell'escursione, poco prima di raggiungere il famoso altopiano, ha di nuovo tutto: se non soffri di vertigini , potresti anche dover superare te stesso per iniziare l'ultima tappa. 

Ma non preoccupatevi troppo: i passaggi un po' impegnativisul sentiero escursionistico principale sono inoltre assicurati! Ecco un altro consiglio personale da parte mia: prenditi un po' più di tempo per la salita e fai diverse brevi pause mentre ti godi la vista mozzafiato del Lysefjord.






NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -