BARCELLONA - DOVE TROVARE LE MIGLIORI TAPAS A BARCELLONA

Poche cose sono sinonimo di cultura spagnola come le tapas, e poche cose hanno origini così immerse nella mitologia.  

 C'è la storia del malato re Alfonso X, detto El Sabio o Il Saggio , che fu curato con una dieta a base di vino e piccoli bocconcini. Contentissimo del rimedio, ordinò che tutti in Castiglia abbracciassero questa nuova dieta curativa. 

Sciocchezze!, sostengono altri, il saggio re decretò che nelle taverne servisse uno spuntino con ogni bicchiere di vino per evitare risse tra ubriachi 
Le tapas sono nate come misura civica e di mantenimento della pace! 




 TRADIZIONI DI TAPAS

Niente di tutto ciò, però, spiega l’origine del nome. Tapa significa coperchio e molti sostengono derivi dall'antica usanza di mettere una fetta di prosciutto sul bicchiere per evitare che fastidiose mosche cadano nel vino. 

Una storia racconta di una visita del re Alfonso XIII in Andalusia, anche se in questo caso a preoccupare non erano le mosche, ma la sabbia volante. 
Per paura che il forte vento spazzasse la spiaggia dentro il vetro reale, il locandiere la coprì con una fetta di prosciutto. Il re pensò che questo fosse ingegnoso, mangiò il prosciutto, bevve il vino e ordinò un altro giro, ma questa volta con una tapa (coperchio) diversa!

Il fatto che queste leggende si svolgano in Castiglia o in Andalusia non è un caso. 
Entrambe sono famose per la tradizione delle tapas: el tapeo , ovvero passeggiare con gli amici, fermarsi in diversi locali per bere qualcosa e assaggiare la specialità della casa, è molto popolare.

Tradizionalmente, le tapas erano semplici (olive, formaggio, prosciutto) e venivano offerte dalla casa quando si ordinava un drink, ma la loro crescente popolarità ha portato a una proliferazione di stili di tapas. 

Mentre in Castiglia le tapas tipiche includono callos (trippa), frittata di patate o crocchette, le tapas andaluse sono molto più orientate ai frutti di mare: seppie, pescaito frito (piccoli pesci fritti), gamberi, frittata di gamberi.

I baschi hanno una tradizione tutta loro: qui le tapas si chiamano pintxos e consistono in una piccola fetta di pane condita con diversi condimenti, solitamente tenuta insieme da uno stuzzicadenti. 
Andare di bar in bar assaggiando i pintxos è uno dei modi più sociali e divertenti di mangiare a San Sebastian.





CONSIGLI SULLE TAPAS A BARCELLONA

Anche se le tapas non sono una tradizione tipicamente catalana, la pratica è diventata popolare nel tempo e oggigiorno a Barcellona troverai tutti i tipi di ristoranti di tapas, dai bar autentici dove la gente del posto viene per un drink e una tapa ai ristoranti creativi che hanno trasformato le tapas nel fulcro della loro esperienza culinaria. 


EL VASO DE ORA: BIRRA E TAPAS ABBONDANTI

El Vaso de Oro si trova a Barceloneta, l'antico quartiere dei pescatori della città, e prende molto sul serio la sua associazione marinara. Dalle divise nautiche bianche con finiture dorate dei camerieri alle lampade in legno a forma di nave, El Vaso de Oro abbraccia l'identità marittima del quartiere. 

Anche la disposizione – lo stretto bancone di legno dove bisogna infilarsi tra gli altri avventori – ricorda le cabine anguste di una barca.

In effetti c'è solo una cosa che non ha nulla a che fare con il mare: il cibo. 
Certo, le tapas includono qualche piatto di pesce, ma soprattutto si tratta di piatti robusti e sostanziosi dell'entroterra: chorizo, morcilla e altre salsicce, prosciutto crudo, foie, controfiletto con foie (la specialità della casa), formaggio Manchego, mandorle salate, pimientos del padrón (peperoni verdi leggermente piccanti e praticamente l'unica verdura del menu).






QUIMET QUIMET – VERMUT E PRELIBATEZZE LOCALI

Proprio come El Vaso de Oro, Quimet Quimet è un vero tapas bar, dove ti trovi, o ti siedi su uno sgabello, bevi un drink, mangi una tapa e passi al posto successivo. Situato nel Poble Sec a Barcellona, ​​Quimet Quimet è ancora più piccolo e quasi tutte le sere i clienti si riversano letteralmente in strada. A volte diventa così affollato che ti trovi a contatto con estranei. Ma ne vale assolutamente la pena.

Quimet , le tapas incontrano una delle più belle tradizioni della Catalogna: fer el vermut,  letteralmente: “fai il vermut”. La Catalogna è nota per i suoi eccellenti vemouth e Quimet Quimet ha una deliziosa varietà della casa: scura, erbacea, speziata e abbastanza dolce.

Quimet Quimet è anche un paradiso per gli amanti del vino e un ottimo posto per scoprire le regioni vinicole della Catalunya, non solo la famosa El Penedés, ma altre come Priorat, Montsant, Terra Alta o Empordá-Costa Brava. Sebbene più oscure, queste denominazioni di origine ufficiali coltivano varietà autoctone interessanti e producono alcuni dei migliori vini della Catalogna.






BAR RAMÓN: TAPAS GOURMET E AD ALTA ENERGIA

Per quanto ami l'energia vivace di un vivace bar di tapas, a volte l'occasione richiede un'esperienza culinaria diversa. Sedersi a tavola, però, non significa rinunciare alle tapas. 

Il Bar Ramón  di Sant Antoni è senza dubbio uno dei locali più originali di Barcellona. Il ristorante è un curioso mix di vecchio e nuovo, locale e internazionale, creativo e tradizionale. In un certo senso esprime la personalità dei suoi proprietari, una squadra di fratelli e sorelle.

A prima vista, il Bar Ramón assomiglia alla maggior parte dei buoni bar locali: arredamento semplice, un lungo bancone, un'esposizione di vetro di tapas fredde. Invitante, accogliente, non appariscente. 

Ma poi ascolti la musica – buon rock classico e blues – e noti le chitarre alle pareti e le foto delle leggende della musica. I colori, un po' più caldi e vibranti rispetto alla maggior parte dei bar locali e agli anziani clienti abituali del rock'n'roll che frequentano il bar.

Il Bar Ramón è davvero un posto dove rilassarsi. Una volta che ti siedi e ordini un bicchiere di vino, una blanca (birra in un boccale bianco) o un vermut, lo spirito di Ramón prende il sopravvento






Le tapas fredde sono particolarmente creative:  torta di salmone e mele e verdure arrostite ricoperte di formaggio morbido e saporito. 

Le tapas calde sono più tradizionali e offrono un piccolo viaggio nei diversi angoli della Spagna: polpo alla galiziana, seppie fritte, spiedini di gamberi alla griglia e ananas (un po' di modernità), patate arrosto con salsa Brava leggermente piccante, e il classico catalano pa amb tomaquet ovvero pane strofinato con pomodoro, olio d'oliva, aglio e sale.




NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione - Oppure salva una copia dal menù del tuo Browser da utilizzare fuori linea -