PALMA DI MAIORCA - CUEVAS DEL DRACH (GROTTE DEL DRAGO ) - VISITARE LE GROTTE -

Delle tante bellezze visitabili nelle isole Baleari, le Cuevas del Drach (Grotte del Drago) figurano sicuramente tra le più suggestive e affascinanti.


Le Grotte del Drach di Maiorca, situate a Porto Cristo , sono uno dei luoghi turistici più visitati dell'isola. Si trovano sulla costa orientale dell'isola e sono spettacolari grotte con più di 2 chilometri di gallerie a 25 metri sotto il livello del mare.

Questo complesso di grotte calcaree situato nell’isola di Maiorca è diventato negli anni un riferimento non solo per gli speleologi, ma anche per chi ricercasse la possibilità di ascoltare un concerto di musica classica all’interno di un ambiente a dir poco particolare.

Si trovano vicino a Manacor, nella città di Porto Cristo, dall'altra parte dell'isola a poco più di 2 ore di distanza dal terminal Crociere. QUI LA MAPPA

Sapevate che le grotte del Drach nascondono al loro interno un grande lago? Conosciute come Lago Martel, le grotte ti sorprenderanno con un lago lungo più di 115 metri. Non sorprende che le sue acque sotterranee siano considerate tra le più grandi al mondo. 

Era il 1896, quando lo speleologo francese EA Martel entrò nelle profondità della grotta, osservò come la pioggia stava lentamente formando le sue cavità, filtrando attraverso le pareti e creando, in questo modo, piccole stanze piene di bellissime stalattiti e stalagmiti. .

Per arrivarci bisogna recarsi direttamente nel comune di Manacor , vicino a Porto Cristo , uno dei borghi marinari più belli della parte orientale di Maiorca.

È un luogo davvero mozzafiato, con formazioni naturali, stalattiti e stalagmiti le cui forme sono esaltate da un sistema di illuminazione artificiale progettato dall'ingegnere catalano Carles Buigas i Sans.

In totale, le Cuevas del Drach sono quattro, collegate tra loro da un percorso lungo 2 chilometri: sono la Cueva Negra, la Cueva Blanca, la Cueva de Lluis Salvador e la Cueva dels Francesos. 

E alla fine del percorso, il Lago Martel, lungo 177 metri e profondo 9: uno dei laghi salati sotterranei più profondi del mondo.


C’è una distanza di 70 km dal terminal del porto crocieristico, il che rende difficile la visita in autonomia in quanto potresti rischiare di non ritornare indietro in tempo per la ripartenza della nave.

La maggior parte delle compagnie di crociera, tuttavia, offre delle escursioni organizzate.

Escursione non adatta a visitatori su sedia a rotelle. Per accedere alla grotta ci sono 120 gradini per scendere e 120 per salire. La possibilità di effettuare la visita dipende dal grado di difficoltà di ciascuna persona nel camminare. Non c'è altro modo per visitarli. 





Appena arriverai ed entrerai nei bagni Diana, noterai come ti circonda un'atmosfera calda e piacevole. Non dovete preoccuparvi del riparo, la temperatura media è intorno ai 18°C ​​tutto l'anno. Pensa solo a rilassarti e divertirti. 

La visita dura circa un'ora e il tour vi delizierà con un concerto di musica classica dal vivo . Per dieci minuti, un quartetto di violoncelli, clavicembalo e due violini suoneranno per voi una dolce melodia. Questo spettacolo aveva già luogo nel 1935. 


A poco a poco scoprirai come le grotte sono perfettamente conservate e illuminate grazie all'ingegnere catalano Carles Buïgas, conosciuto come “il mago della luce”. Le sue luci e ombre donano alle grotte un'aura incredibile e bellissima, ideale per immortalare il momento con un rilassante giro in barca. 

Tra il dolce dondolio della barca scoprirete le profondità della grotta e dell'acqua. Un'acqua leggermente salata, che sale o scende a seconda del vento e della luna. Inoltre a seconda del colore che ha si può intuire la profondità. Se il colore è verde lo sfondo sarà di circa tre metri; se è blu, circa otto metri; e se è bianco, uno solo. 
E non preoccuparti, durante tutto il viaggio potrai scattare fotografie e filmare tutto ciò che vedi. 


Il biglietto d'ingresso segnerà l'orario della tua visita e il tempo che avrai a disposizione per ammirare il panorama. Puoi prenotare il tuo percorso online oppure presso la struttura stessa, sarai tu a decidere qual è la soluzione migliore. I posti sono limitati per ogni tour e può accedere solo chi è in possesso del biglietto.

Approfitta della tua presenza per visitare anche il centro storico di Manacor e la chiesa di Nuestra Señora de los Dolores. 

Rinfrescatevi nella baia della Morlanda e nelle sue acque turchesi. Sdraiati sulla sabbia bianca e fine di Mendia Cove. Ed esplorare la via verde tra Manacor e Artà, un bellissimo tratto di circa 29 chilometri per comprendere meglio la ricchezza di fauna e flora del luogo. 


Quando si arriva alla fine del tour, quando la visita sembra finire, è allora che arriva il momento clou della visita. Occupando i gradini di un teatro umido, dotato delle decorazioni più particolari, è possibile assistere ad un sorprendente concerto di musica classica in cui i musicisti si muovono lentamente intorno al lago a bordo di piccole imbarcazioni .

Il concerto si svolge in una cupola che funge da anfiteatro, uno spazio che offre un'acustica magnifica pur affacciandosi su un ambiente molto speciale, il Lago Martel . Con una lunghezza di oltre 100 metri e una larghezza di circa 30 metri, è uno dei laghi sotterranei più lunghi del mondo e si trova al livello del mare, a circa 27 metri di profondità.

Dopo il concerto è possibile attraversare il lago in una delle barche per godersi la visita alle Cuevas del Drach in tutto il suo splendore, concludendo il tour a contatto con uno degli elementi più importanti della grotta, l'acqua .



Un po 'di storia

Le grotte del drago a Maiorca non sono solo alcune delle più belle, ma forse anche le più misteriose; sono associati a molte leggende. Compresa la leggenda del drago, che custodisce l'ingresso di queste grotte e ... una leggenda su come è sorta la leggenda sul drago. 

Per esempio, alcuni attribuiscono la paternità della leggenda del mostro sputafuoco ... ai Templari, che nascondono il loro tesoro nelle caverne di drach, e cercano di spaventare storie del drago dalle caverne della gente del posto.

 Tuttavia, la "terribile storia" non ha aiutato molto: nel 1338 il governatore dell'isola mandò alla ricerca di un "tesoro" di soldati, che viene registrato di conseguenza (questa è la prima menzione scritta delle grotte dei draghi a Maiorca). Allo stesso tempo, furono compilate anche le prime mappe delle caverne. 

A proposito, uno dei laghi sotterranei è chiamato in onore dello scopritore di Martel Lake. Questo è uno dei più grandi laghi sotterranei del mondo.



Fatti interessanti


L'auditorium, situato sulla riva del lago Martel, può ospitare fino a 1100 persone;
Le grotte del drago sono menzionate in uno dei romanzi di Jules Verne;
Cuevas del drach serviva da dimora per i popoli primitivi - questo è evidenziato dalle incisioni rupestri esistenti.




Durata visite e concerto alle Grotte del Drago

Nella stagione estiva, è prevista una visita all’ora, a partire dalle 10 alle 17. Durante il percorso bisogna stare un po’ attenti: la luce è carente è il suolo è scivoloso e, con tutta quella roccia, una caduta non è certo piacevole!

La visita dura circa un’ora, tra stalattiti e rocce dai colori e dalle forme sensazionali. Termina in corrispondenza del Lago Martel, uno dei laghi sotterranei più estesi del mondo, dove si potrà assistere a un breve concerto di musica classica: un’occasione unica di ascoltare pezzi di Caballero e Chopin in un contesto molto suggestivo.

Finito il concerto, potrete uscire direttamente a piedi oppure, se avete un po’ di pazienza, attendere qualche minuto in coda per poter salire su una delle barche a remi che ti traghetteranno, via lago, all’esterno delle grotte.


Grotte del Drach: abbigliamento consigliato

Le grotte del Drach si estendono per circa due chilometri ad una profondità massima di 25 metri. Il sole non ha modo di entrare e, come in tutti gli ambienti sotterranei, la temperatura e l'umidità rimangono costanti tutto l'anno. 

Pertanto, anche in piena estate, all'interno della grotta fa piuttosto freddo.  Quindi il nostro consiglio è quello di indossare sempre una felpa o un maglione e di indossare scarpe comode.Evita le infradito, scivolerai!

NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -