KOBE - GIAPPONE - IL PORTO CROCIERE - COME SPOSTARSI NEL TERMINAL DEL PORTO - ATTRAZIONI VICINE AL TERMINAL - LE ATTRAZIONI DI KOBE -

Kobe è una destinazione imperdibile per chiunque visiti il ​​Giappone. Mentre Kobe è sempre stato un porto importante nella storia del Giappone, ha anche la reputazione di essere una delle città meglio conservate del paese. 

Dai classici giardini giapponesi al ponte sospeso più lungo del mondo, Kobe è un mix abbagliante di tradizione e influenza moderna.

Ammirate i dettagli, osservate, ascoltate, perdetevi nei rossi, negli ori e nei bianchi, nelle strutture e nei meandri e forse, alla curva di un sentiero, avrete uno scorcio di sacro.

Nei luoghi sacri giapponesi, l'armonia con la natura, la pace, la bellezza nei dettagli, l'effimero e l'immutabile, l'arte e questo rosso, questo rosso che rasserena e rende vivo. Secondo me, non c'è niente di meglio di una visita a un santuario o tempio in Giappone per comprenderne la cultura e sperimentare la bellezza dell'arte e la serenità del paese.

Una delle tre viste notturne più famose del Giappone può essere ammirata dalla cima del Monte Rokko, uno spettacolo noto come "Paesaggio notturno da 10 milioni di dollari". 

Si può visitare il resort Onsen più antico del Giappone, Arima Onsen, che ha una storia documentata di oltre 1.000 anni. 

Perché non assaggiare il famoso manzo di Kobe durante il tuo soggiorno qui? Anche i dolci e i dolciumi di Kobe sono ottimi.



IL TERMINAL CROCIERE

l porto di Kobe ha due terminal dedicati alle navi passeggeri. Sono il Naka Pier Passenger Terminal e il più grande terminal del Giappone occidentale, il Kobe Port Terminal.

Dal molo di Naka è possibile raggiungere facilmente a piedi il centro della città. La Kobe Port Tower si trova proprio accanto al terminal. - Se vuoi salire all'ultimo piano della Kobe Tower per goderti una vista panoramica della città, ti serviranno 700 yen (circa 5,50 euro). Aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00 (da dicembre a febbraio) / 21:00 (da marzo a novembre).

Dal terminal crociere del porto di Kobe, la metropolitana di PortLiner ti trasporterà al centro della città (stazione di Sannomiya). Nelle vicinanze troverete negozi, ristoranti e musei.

La monorotaia Portliner è come tutti i trasporti pubblici giapponesi, efficiente e pulita. Può essere affollata. Non proprio una destinazione turistica, ma ti porta dove devi andare.

Ha solo 3 fermate: stazione Sannomiya, Terminal crociere e Aeroporto. Gli annunci sono in giapponese e inglese e tutto è molto chiaro. Trovare dove acquistare i biglietti e salire sulla monorotaia nella stazione di Sannomiya è un po' una sfida, ma una volta trovato è facile.

Come spostarsi nel terminal del porto di Kobe

Un bus navetta gratuito corre continuamente dal terminal all'ingresso della Chinatown di Nankinmachi e della via dello shopping Motomachi, c'è anche un bus navetta gratuito diretto alla stazione di Shin-Kobe, il servizio Port Liner Monorail ferma anche al terminal del porto.


Attrazioni vicine al terminal del porto di Kobe

Questo è un elenco di luoghi famosi di Kobe, facilmente raggiungibili a piedi, con i mezzi pubblici o con una breve corsa in taxi dal porto, ideale per i visitatori con tempo limitato:


Zona Kobe Motomachi

Conosciuta tra la gente del posto come “The Long Long Street”, questa galleria commerciale si estende per circa 1,2 km e conta oltre 300 negozi, molti di questi negozi sono aperti da oltre 100 anni e offrono la migliore gamma di prodotti che si può trovare a Kobe.


Zona della baia

L'area di fronte al porto di Kobe ospita numerosi punti di riferimento, la zona ovest è famosa per il “Kobe Harbourland”, un complesso ricreativo con negozi, cinema e altro ancora. Il lato est comprende il Museo Marittimo di Kobe e il Kawasaki World, qui si trovano anche il memoriale del terremoto del Kansai e la street art BE KOBE.




Il tuo kimono è pronto? Ecco le cose da non perdere a Kobe!


Proprio nel centro di Kobe si trova il santuario shintoista più antico del Giappone, risalente a più di 18 secoli: Santuario di Ikuta . Quest'ultimo, un po' banale in apparenza, ha comunque segnato la storia del Paese.

Si dice che sia stato costruito nel 201 dall'imperatrice Jingu . Diversi secoli dopo, un imperatore nominò 40 famiglie a prendersi cura del tempio, chiamato Kande . I caratteri giapponesi, o kanji , associati a questo termine, si pronunciano Kobe e sono quindi all'origine del nome della città.



Meno spettacolare di quelle di Nara e Kamakura, la visita del grande Buddha di Hyogo , o Nofuku-ji in giapponese, resta comunque una delle cose da fare assolutamente a Kobe.

Questo tempio buddista Tendai si trova nel distretto di Hyogo e ospita uno dei più grandi Buddha del Giappone, chiamato anche Daibutsu . Ti divertirai a terminare la tua visita nei graziosi giardini che circondano il tempio.



Se vuoi riempire la tua valigia di souvenir di ogni genere, dirigiti verso il quartiere di Sannomiya, delimitato dal fiume Ikuta. Molti centri commerciali e buoni ristoranti ti aspettano in questa vivace zona fino a tarda notte.



La scalata del Monte Rokko è una delle attività da non perdere a Kobe. A nord-est di Kobe, questa montagna culmina a 931 metri sul livello del mare e ti offre una vista spettacolare della città e della baia di Osaka.

Molte attività sportive e culturali sono a tua disposizione sul Monte. In inverno gli appassionati di sci possono usufruire anche di un piacevole snowpark .


Ai piedi del monte Rokko, intorno alle vie Kitano, Yamamoto e Kitano Oranda-zaka, si trovano le ex residenze diplomatiche occidentali. Alcuni sono stati ora trasformati in un museo e sono accessibili al pubblico. Altri sono stati elencati come importanti proprietà culturali del Giappone.




A due passi dal centro della città si trovano le Nunobiki Falls , considerate divine dalla gente del posto. Sappi che queste cadute occupano un posto importante nell'arte giapponese e che molti scrittori dell'Impero del Sol Levante vi fanno riferimento nei loro romanzi.




Vicino alle cascate di Nunobiki, sulle alture di Kobe, si trova il giardino aromatico più importante del Giappone. Vieni ad inebriarti dei mille profumi emanati dalle 75.000 piante e fiori dei 14 orti botanici del parco. Allo stesso tempo, godrai di una bella vista sul porto della città.



Passeggia su uno dei ponti sospesi più lunghi del mondo e goditi panorami mozzafiato. Con i suoi 3911 metri, il ponte Akashi Kaikyo collega il distretto di Maiko all'isola di Awaji. Non esitate ad andarci di notte, per godervi il gioco di luci.




Assaggiare il famoso sakè è una delle cose da non perdere a Kobe. Dal 18° secolo, molti birrifici si sono insediati in una strada soprannominata Sakagura-no-michi (la strada dei birrifici di sakè, in giapponese). Scoprirai diversi musei del sakè e potrai fare delle degustazioni. Ovviamente sempre con moderazione!



Per gli amanti della carne, non perdetevi una degustazione di manzo di Kobe. Questa carne gustosa e delicata nasce da un incrocio tra il manzo giapponese Wagyu e la razza bovina Holstein. Questa specialità culinaria ha reso Kobe famosa in tutto il mondo




NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -