MARSIGLIA - CITTA' IN AUTONOMIA - SUGGERIMENTI PER UNA PASSEGGIATA CON MAPPA E PERCORSI -

Considerata da alcuni la “ Napoli di Francia ”, Marsiglia è una città caotica, allegra, rumorosa e vivace. 

Questa città, la seconda più grande del paese dopo Parigi, è fatta di contrasti ed è caratterizzata da una storia antica strettamente legata al suo grande porto.

Il modo migliore per visitarla è sicuramente a piedi, solo così potrai goderti gli angoli più affascinanti, imbatterti in scene di vita quotidiana e sentirti parte della giornata che scorre.

Passeggiare a Marsiglia, inoltre, vi permetterà di non perdervi nemmeno una delle cose più belle da fare, di fermarvi ogni volta che vorrete scattare una foto, chiacchierare con qualcuno o assaggiare una delle prelibatezze tipiche della tradizione gastronomica e godere di questa città in tutte le sue sfumature.

Quella che vi propongo è una passeggiata partendo dal Porto Nuovo  - zona Joliette - di Marsiglia dove troverai la Cattedrale La Major, il MuCEM  e il Forte Saint-Jean, a le Vieux Port.

Raggiungerai tramite una passarella sospesa da Fort Saint Jean il quartiere Le Panier , il quartiere più caratteristico del centro storico della città, passeggerai per le Vieux Port scoprendo Rue Saint-Ferréol, il percorso pedonale più lungo di Marsiglia o la Canebière  la via dello shopping più famosa di Marsiglia.

Scoprirai che la moderna Marsiglia è costruita sulle rovine archeologiche greche al nuovo Museo di storia di Marsiglia, o semplicemente raggiungerai la Cattedrale di Notre-Dame de la Garde famosa per il suo imponente campanile sormontato da un'enorme statua della Madonna, 

Da le Vieux Port potrai spingerti  lungo la costa di Marsiglia, al parco Le Pharo arroccato sopra il porto o andando oltre fino a un pittoresco porticciolo di pescatori Vallon des Auffes e se hai tempo, vale la pena fare una passeggiata al Palais Longchamp! 


Qui trovi una mappa interattiva delle attrazioni di Marsiglia, facilmente raggiungibili dal Porto Crociere.



Parti per il tuo tour a piedi in completa autonomia, da Place de la Joliette. E' qui che ti lascerà la navetta della Compagnia o il Bus gratuito del Porto.



Anche se i panorami dal Porto Nuovo non sono neanche lontanamente belli come quelli da le Vieux Port di Marsiglia, vale comunque la pena visitarlo. 

Da dove ti lascia la navetta o bus del porto, prosegui tenendo la destra per 850 metri sino alla  Cattedrale La Major.

La cattedrale La Major è una delle chiese più grandi della Francia.

Le dimensioni in realtà rivaleggiano con quelle della Basilica di San Pietro a Roma. Puoi entrare nella Cattedrale gratuitamente per ammirare l'architettura e gli imponenti materiali utilizzati per realizzare questa maestosa Cattedrale.



Se cammini ancora un po', circa 800 metri, raggiungerai il MuCEM  e Fort Saint-Jean. L'ingresso è proprio di fronte alla Cattedrale de la Major ed è gratuito.



Il Mucem è il Museo delle Civiltà dell'Europa e del Mediterraneo .  Ha aperto i battenti il ​​7 giugno 2013. È più di 40 m² dedicati alle mostre intorno al mondo mediterraneo in tutta la sua diversità.

L'accesso agli spazi esterni e ai giardini del MuCEM (J4 e Fort Saint-Jean) per i privati ​​è libero e gratuito durante l'orario di apertura del museo.

Museo meraviglioso, ben organizzato con una terrazza a cui si può accedere anche in maniera gratuita, la struttura in cemento che lo racchiude sembra un pizzo. Bello ammirare il paesaggio comodamente rilassati sulle poltrone a disposizione. 



Prendi gli ascensori al piano terra e sali all'ultimo piano.

La terrazza sul tetto del J4 abbraccia uno dei più bei panorami offerti dal museo, aperto sulla città e sul mare.

Puoi sdraiarti su uno dei lettini all'ombra e goderti il ​​panorama.

La sua posizione è molto ben pensata. In effetti, è tra il Forte Saint-Jean e la Cattedrale de la Major.

Un ponte pedonale lo collega a Fort Saint Jean, una fortezza inseparabile dalla storia di Marsiglia. 

Fort Saint-Jean costituisce oggi un insieme composito dove si mescolano le costruzioni dei secoli passati: un antico sito scelto dai navigatori focesi, due alte torri all'ingresso del porto, una commenda dei Cavalieri Ospitalieri addossata alla roccia, i resti di una chiesa, un'altura per i cannoni, passaggi a volta, caserme della Legione Straniera. 

Un vero e proprio millefoglie architettonico che è qui per essere decostruito attraverso filmati, modelli e dispositivi interattivi presentati nelle sale della Galerie des Officiers.

Un po' di storia? 

Quindi, sappi che questo forte è l'ex commenda degli Ospitalieri di San Giovanni di Gerusalemme nel XVI secolo. Durante le Crociate, il Forte Saint-Jean era il punto di partenza delle truppe verso la Terra Santa. Consiste in una cappella, una chiesa, un ospedale e anche il palazzo del comandante.



Un secondo ponte pedonale da Fort San Jean, di 70 metri , ti porta sul lato opposto de le Vieux Port nel quartiere più antico di Marsiglia, Le Panier, all'altezza della chiesa di Saint Laurent.

Clicca qui per avere una visione 3D del ponte pedonale.



Marsiglia nacque 600 anni a.C., dove attualmente sorge il quartiere Le Panier. 

I Greci scelsero questa località per la sua posizione privilegiata in cima a una collina e vicino al mare. 

Nel Medioevo la città continuò a crescere, questa volta dall'altra parte del porto. Nel XII secolo fu fondato un ospedale dalla Fraternità dello Spirito Santo, che in seguito divenne l'Hôtel-Dieu. Nel 1745 fu completata la costruzione di un grande ospizio: la 'Vieille-Charité'. 

Nell'Ottocento e all'inizio del Novecento, "il Panier" era un quartiere malsano, famoso per la prostituzione e la cattiva reputazione. 

Entro la fine del 20° e l'inizio del 21° secolo, ha avuto luogo un enorme piano di ristrutturazione e sviluppo urbano. Oggi il quartiere è stato rinnovato e ospita studi di artisti, negozi e designer. È diventato uno dei "must see" di Marsiglia!

Nel quartiere del Panier, ogni angolo di strada è un museo a sé. Le pareti sono ricoperte di street art, una più straordinaria dell'altra, è molto colorato con stradine piene di carattere e i siti culturali lo rendono ancora più mozzafiato!



La "Place de Lenche" , a 2 minuti dalla chiesa di Saint Laurent, si trova sull'antica agorà greca da dove i cittadini potevano sorvegliare le attività del porto. 


Sotto la piazza, le volte di 'Saint-Sauveur' sarebbero state le cisterne d'acqua della città greca nel III secolo aC Sono state classificate come Monumenti Storici nel 1840 e sono considerate una reliquia intatta ma rimangono inaccessibili. 

Il nome 'Lenche' deriva da una famiglia corsa chiamata Lincio che divenne famosa in città per aver allestito un laboratorio di corallo, dei negozi e per aver costruito una sontuosa residenza cittadina.

La parte meridionale della piazza è stata distrutta in seguito ai piani delle autorità tedesche nell'inverno del 1943. Gli edifici sono stati ricostruiti negli anni '50 sotto la piazza.


Da Place de Lenche, consiglio vivamente di passeggiare per i vicoli tortuosi di Le Panier .
Sei sicuro di imbatterti in qualcosa di interessante, che si tratti di una boutique stravagante o di una sorprendente arte di strada. 

Dirigiti verso la Rue de la Charité dove troverai il Centre de la Vieille Charité  che ospita numerose strutture culturali.

Il Museo di archeologia mediterranea (MAM), il Museo delle arti africane, oceaniche e amerindie (MAAOA), un cinema d'arte e saggistica (Le Miroir), il centro internazionale di poesia Marsiglia ( cipM), la Scuola Superiore di Scienze Sociali (EHESS), il Centro Nazionale della Ricerca Scientifica (CNRS), ma anche un bar-ristorante: Le Charité.




Dalla  Vieille Charité, ora, ritorna sui tuoi passi.

Prenditi un minuto per entrare nella boutique Undartground , dove gli artisti di strada locali vendono alcune delle loro opere, oppure fermati al Bar des 13 Coinsper per un caffè in un'atmosfera molto locale. 




Proseguire fino a trovare la scalinata in rue des Moulins .

Questa ti condurrà a Place des Moulins (piazza dei mulini) che è il punto più alto di questo borgo fuori dal comune e deve il suo nome ai quindici mulini a vento che vi si trovavano nel XVII secolo.


Oggi i resti di tre di essi sono inglobati in abitazioni e purtroppo non sono accessibili. Nel 1850, sotto la piazza, a 35 metri sotto il livello del mare, fu costruita la cisterna per l'acqua del mulino a vento.

La cisterna comprende 160 pilastri realizzati con pietre di Cassis ed ha una capacità di 12.000 metri cubi. L'architettura ricorda la Cisterna Balisica di Istanbul.



Da Place des Moulins adesso sarà tutto in discesa, e in circa 10/12 minuti arriverai a le Vieux Port, all'altezza de Les Petits Trains de Marseille.




Qui hai due opzioni, proseguire per le Vieux Port, sul lungomare oppure prendere il trenino.

Il trenino potrà portarti dal Porto Vecchio a Notre Dame de la Garde, passando per la corniche, in riva al mare, dove scoprirai le sue ricchezze, come Fort Saint Nicolas, il Palais du Pharo, l'Abbaye St Victor, la vista mozzafiato del Pont de la Fausse Monnaie, Château Valmer e il famoso Vallon des Auffes. 

Sullo sfondo, ammirerai le isole del Frioul e il castello d'If. 
Il treno si dirama poi per portarvi al Vallon de l'Oriol dove scoprirete magnifiche residenze “marsigliesi”, aggrappate alla collina. 

Salirai quindi fino a un'altitudine di 162 metri dove  Notre Dame de la Garde, la "Buona Madre" veglia su Marsiglia e sul popolo marsigliese. 
Una corsa ha la durata di 1h15 per 9 € - con una sosta di 30 minuti a Notre Dame de la Garde.




Notre Dame de la Garde, o La Bonne Mère come è conosciuta dai marsigliesi, oltre ad essere un simbolo iconico di Marsiglia e ad offrire un imbattibile punto di osservazione sulla città, la chiesa stessa è piuttosto notevole e uno dei motivi per cui inizialmente mi sono innamorata di Marsiglia, a dire il vero. 

Puoi raggiungerla, volendo, anche a piedi con una camminata di 30 minuti su per la collina, ed è una salita piuttosto ripida. 
Ma vi consiglio vivamente il treno turistico che parte da Quai du Port, gira intorno a La Corniche e poi sale a La Bonne Mère. Altrimenti, l'autobus 60 in partenza dal Vieux Port ti porterà lì per circa 2 euro a corsa.




Da le Vieux Port, ci sono molte opzioni a seconda di quanto tempo hai e cosa ti interessa visitare. 

Puoi sentire l'atmosfera marsigliese passeggiando sulle banchine e andando alla scoperta del suo mercato del pesce . 

Se ci vai per il fine settimana, non perderti il ​​suo piccolo mercato provenzale tradizionale. Lavanda, santon, saponi di Marsiglia e altri prodotti regionali vengono offerti ai turisti in cerca di souvenir.

La chiesa di Saint-Ferréol , chiamata anche chiesa degli Agostiniani , si trova direttamente sul Porto Vecchio di Marsiglia. La sua bellissima facciata bianca riflette brillantemente i raggi del sole. I lavori per questo edificio religioso iniziarono nel 1447 e terminarono con la sua consacrazione nel 1542 . Ospita più di cento volte.



Ad oggi la chiesa è costituita dalla navata centrale e da sei cappelle laterali. Una delle cappelle ospita un dipinto di Michel Serre raffigurante San Pietro e San Paolo in preghiera con la Madonna delle Grazie. 

Un'altra sua opera, intitolata Il riposo durante la fuga in Egitto , è installata in una delle cappelle di fronte. Un terzo dipinto di Santa Margherita viene presentato alla contemplazione di fedeli e visitatori.



Molti caffè e ristoranti fiancheggiano il Porto Vecchio. In estate, siediti per gustare un delizioso gelato e rinfrescarti. 

In inverno, le grandi vetrate di alcuni stabilimenti permettono di contemplare l'attività sulle banchine mentre si assapora un caffè caldo. 

Per i buongustai, i ristoranti del Porto Vecchio preparano specialità locali a base di pesce come la bouillabaisse .


Dalla Chiesa di Saint-Ferréol raggiungi Rue Saint-Ferréol, il percorso pedonale più lungo di Marsiglia.

E' la principale via pedonale dello shopping della città e la più frequentata per i numerosi negozi prêt-à-porter e grandi marchi di moda, la maggior parte ospitati in bellissimi edifici risalenti all'Ancien Régime. 



E' qui che si concentrano i negozi di grandi marche e di tendenza , in questa isola pedonale che scorre fra due file di bei palazzi ottocenteschi si puo' trovare di tutto , grandi magazzini , negozi di antiquariato , belle gioiellerie , locali alla moda , anche se si ha intenzione di non fare shopping una passeggiata in questa bella via la si puo' sempre fare .
Merita una visita .



Se invece hai ancora voglia di esplorare Marsiglia, partendo dalla fermata de le Petite Train, una passeggiata di circa 30 minuti ti porta lungo la costa di Marsiglia, fino al Parcoe il Palazzo de Le Pharo arroccato sopra il porto

L'autobus 82 in partenza da le Vieux Port prende all'incirca lo stesso percorso, se non te la senti di camminare.


Palais e Jardins du Pharo

Destinato a diventare una residenza imperiale, il Palais du Pharo è un magnifico edificio napoleonico, delimitato da quasi sei ettari di giardino che porta il nome di Émile Duclaux.
Il Parc du Pharo ti offrirà un magnifico panorama del Porto Vecchio e della costa nord di Marsiglia.


Il Marseille History Museum

Sempre partendo da Le Vieux Port - dalla fermata de le Petite Train - puoi raggiungere il Marseille History Museum, in Rue Henri Barbusse, alle spalle de Le Galerie La Fayette.






Il Musée d'Histoire de Marseille, o Museo di storia di Marsiglia, è un museo di storia e archeologia locale che ripercorre le antiche radici della città fino al XVIII secolo. 

Il museo conserva una vasta collezione di informazioni e oggetti che dipingono un quadro colorato del ruolo che la città ha svolto nella storia francese nel corso degli anni.

Al museo è possibile visualizzare informazioni, manufatti, oggetti effimeri, foto e documenti che intratterranno e istruiranno sull'intera cronologia dell'area, dai suoi antichi abitanti attraverso esploratori vichinghi, conquiste romane e oltre. 


Una volta usciti dal Museo, potete attraversare la strada e recarvi al Centro Commerciale Bourse, è aperto anche la domenica.






Passeggiata da Le Vieux Port fino al Palais Longchamp

Partendo dalla fermata de Le Petite train sono scarsi 40 minuti a piedi, se invece parti dal Museo d'Histoire de Marseille camminerai per circa 30 minuti.



Puoi raggiungere Palais Longchamp anche con la Metro - dalla fermata a Le Vieux Port - line M1 - Ci impiega 10 minuti
Scendere alla stazione della metropolitana Cinq Avenues Longchamp, quindi camminare per circa 5 minuti per raggiungere il monumento. In alternativa, prendere il tram linea 2 o l'autobus 81. 




Palais Longchamp è ricco di fascino e suggestione. È uno dei monumenti più belli di Marsiglia.

La navata sinistra ospita il Museo di Storia Naturale, che custodisce numerose curiosità settecentesche, mentre la navata destra ospita il Museo di Belle Arti, che conserva dipinti e sculture dal XVI al XIX secolo. È il museo più antico di Marsiglia! Ha aperto nel 1801.

Due scalinate aggirano la fontana per accedere ai musei ma anche ai tre giardini dall'altra parte.



Deliziosi anche i giardini che si estendono dietro il Palais Longchamp. Sono riconosciuti dal Ministero della Cultura francese come tra i Remarkable Gardens of France (Jardins remarquables). 

Parte del parco è stata piantata come un giardino all'inglese: diversi alberi tra cui un platano, una quercia e un olmo hanno più di un secolo. Gran parte dello spazio è un classico giardino in stile francese noto come Jardin du Plateau. 



Al ritorno alla fermata de la Joliette della tua navetta o bus del Porto, non perderti sulla sinistra, proprio di fronte al Centro Commecciale le Terrasses du Port, il Docks Marseille.

Adibiti a deposito di carta e grano nel secolo scorso, questi imponenti magazzini oggi sono popolati di negozi e strutture permanenti. Occasionalmente si svolgono grandi eventi tematici dedicati alla creazione.



NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -