BARI - TARANTO - ESCURSIONE FAI DA TE A GALLIPOLI PER SCOPRIRE I SUOI TESORI - COME ANDARE DA BARI A GALLIPOLI - COME ANDARE DA TARANTO A GALLIPOLI -

Oggi Gallipoli è una cittadina tranquilla che trae la maggior parte del suo sostentamento dal turismo e dalla pesca. 

Oltre ad essere piena di vita, si caratterizza da bellissime e suggestive vie storiche, antichi palazzi e chiese in stile barocco. La storia di questa città ci porta agli antichi greci, i quali realizzarono l’attuale centro storico, ancora oggi impostato seguendo il modello classico delle città greche.

Il centro si sviluppa su un isolotto circondato dal meraviglioso mare cristallino del Salento, collegato alla parte nuova della città, detta Borgo, da un ponte storico.

Come tantissime altre architetture storiche del Salento, tra viuzze strette, chiese e antichi edifici storici, civili e militari, il centro storico è circondato da una maestosa cinta muraglia, con lo scopo di garantire maggior protezione dopo il terribile assedio avvenuto nel 1480 ad Otranto da parte dei Turchi.

La parte superiore della cinta, nei secoli, non ha retto e fu in buona parte demolita tra il 1870 al 1887.

La Città Bella “Kale polis”, così chiamata dai suoi colonizzatori greci, ha vissuto diverse conquiste, a partire dai Romani nel 256 a.C. Questo periodo fu per la città molto fiorente. In seguito fu impostata come centro militare e successivamente divenne municipio.

Inoltre, si ampliarono i collegamenti all’interno del territorio, in particolare con la Via Traiana, che facilitava il passaggio verso i Balcani, e si realizzarono nuove fortificazioni come il Castello, il quale ancora oggi si manifesta in tutta la sua bellezza nel centro storico della città.

Gallipoli dista 190 km da Bari e 144 km da Taranto. 

Da Bari si può raggiungere Gallipoli  in Bus  - Ridesharing - da Giardini Garibaldi che richiede 2h 47min e costa circa 10 euro -  In alternativa, BlaBlaCar Durata 2h 47m  Stima del prezzo10 euro - Frequenza: 3 volte al giorno - Info su BlaBlaCar

Da Taranto si può raggiungere Gallipoli in Bus - con Ridesharing -  da Piazza Maria Immacolata - ci si impiega 1 ora e 55 - costo circa 10 euro




Cosa fare a Gallipoli? Scopri il centro storico! 

La visita può iniziare con il quartiere Il Borgo e Piazza Aldo Moro dove si trova la Fontana Greca, e dove il ponte Papa Giovanni Paolo II si unisce all'isola de La Città .

La Città è il centro storico, costruito intorno a Via Antonietta de Pace, con i tetti piatti e le facciate di un bianco abbagliante. Diversi viali circondano La Città , seguendo il tracciato delle antiche mura. La gente del posto viene qui per una passeggiata la sera, lungo il Lungomare e la sua spiaggia della Purità, sulla Riviera Sauro o Armando Diaz.

Nella Città si possono inoltre visitare i musei, la cattedrale, il Castello e le chiese. Puoi anche cogliere l'occasione per andare a vedere il mercato del pesce.


Visitare Gallipoli è un'occasione per vedere il suo piccolo porto peschereccio. Infatti, la pesca e il turismo sono le principali attività della città. Anche il suo porto è uno dei più suggestivi, incastonato ai piedi delle mura del centro storico e del castello.

Questa è l'occasione per fotografare le barchette di legno azzurro, mirabilmente coordinate con il cielo e il mare del Salento, è anche il piacere di guardare le barche che tornano dal mare e osservare i pescatori che preparano reti e navi per la prossima uscita.

Uno dei simboli della città, da visitare assolutamente a Gallipoli! Il castello aveva allora la funzione di delimitare l'ingresso alla città, ma anche di assicurarne la protezione. La sua costruzione ad opera degli Angioini risale al XV secolo, sui resti di una rocca medievale. Furono gli Aragonesi ad ampliare l'edificio nel XVI secolo.

Inoltre, all'interno, puoi vedere mostre temporanee. Quanto agli imponenti bastioni, permettono, dalla loro posizione privilegiata, di ammirare il panorama su La Città , Il Borgo e il porto.



La cattedrale di Sant'Agata è da visitare a Gallipoli senza la minima esitazione, essendo il più importante monumento religioso della città. La costruzione di questo edificio, dedicato a Sant'Agata, iniziò nel 1629, sul sito di un'antica chiesa romanica. Una cattedrale in stile rinascimentale e barocco.

Inoltre, la facciata in carparo (pietra locale) è difficile da fotografare interamente. Per quanto riguarda gli interni maestosi, è assolutamente da vedere! In effetti, la decorazione è opulenta, dal pavimento al soffitto. In particolare si possono ammirare numerosi dipinti del 17° e 18° secolo, oltre a cimeli.


Ammirare i monumenti emblematici è una delle cose da non perdere a Gallipoli. Questo è in particolare il caso della famosa Fontana Greca. Si trova nel quartiere Il Borgo, in Piazza Alda Moro, a due passi dal famoso ponte che porta a La Città . Risalirebbe all'epoca greca. Sarebbe addirittura il più antico d'Italia, costruito nel 3° secolo aC

Ristrutturato nel 1560, alcuni storici ritengono che sia stato costruito in epoca rinascimentale. Puoi ammirare la finezza dei dettagli. Tra i motivi scultorei si possono quindi osservare scene mitologiche sulla trasformazione della fontana in ninfe. Ma anche lo stemma della città.



Godersi le spiagge è una delle attività da fare a Gallipoli. La spiaggia La Purità è la storica spiaggia di Gallipoli, emblematica di La Città e della città. È anche una delle spiagge cittadine più belle del Salento e della Puglia.

Altre spiagge sono a nord di Gallipoli come il Lido di Conghiglie e Rivabella. A sud le spiagge di sabbia fine si estendono fino a Punta Pizzo, lungo le pinete, passando per le spiagge di Baia Verde.

Molte le attività nautiche da vivere: kitesurf, snorkeling, diving, gite in barca...

Cosa fare a Gallipoli per scoprire parte della vita quotidiana degli abitanti? Assaggiate le specialità culinarie! Il pasto inizia con gli Antipasti (antipasto) e molto spesso i ristoranti propongono "antipasto della casa". La cottura avviene con olio d'oliva. Inoltre può essere servita la "fettunta", una fetta di pane imbevuta di olio d'oliva.

Gallipoli è un porto peschereccio quindi si possono mangiare tante ricette a base di pesce fresco e frutti di mare, in particolare ricci di mare salentini o gamberi viola. Ovviamente i primi piatti, in particolare le orecchiette o anche gli spaghetti ai frutti di mare.





NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -