Costa Crociere si ritira dall'Asia - Costa Asia viene interrotta


Costa Asia sarà chiusa: la politica restrittiva del COVID in Cina è una delle ragioni.

Dal 2006 la compagnia di navigazione italiana Costa Crociere, che appartiene alla Carnival Corporation, ha effettuato crociere in Asia per gli asiatici con la divisione Costa Asia. 

I viaggi nel sud-est asiatico, Cina, Taiwan, Giappone e Corea del Sud erano per lo più prenotabili solo per gli ospiti asiatici. 

Dall'inizio della pandemia non sono state piu' effettuate  crociere e, a seguito della recente comunicazione  di Costa, la Compagnia ha deciso di interrompere l'attività in Asia.

Uno dei motivi è la rigida politica causa pandemia in alcuni paesi asiatici, specialmente in Cina, che rendono praticamente impossibili le operazioni di crociera. Tutti i viaggi di Costa Asia nell'Asia orientale sono stati cancellati. 

La joint venture CSSC Carnival Cruise Shipping Ltd., che è una fusione di Carnival Corporation e China State Shipbuilding Corporation, di proprietà statale, verrà chiusa.

La CSSC Carnival Cruise Shipping era inizialmente composta da quattro navi da crociera. Due di loro sono le navi esistenti Costa Mediterranea (2003) e Costa Atlantica (2000), che attualmente si trovano a Cipro senza ospiti. 

Le altre due navi per la joint venture sono di nuova costruzione. Le navi da crociera sono attualmente in costruzione presso lo Shanghai Waigaoqiao Shipbuilding. 

La Costa Serena, che doveva essere utilizzata per Costa Asia, sarà reintegrata nella flotta di Costa Crociere e riprenderà le operazioni ospiti solo a novembre 2023 dopo un fermo di oltre 3,5 anni. 

Originariamente le navi da crociera Costa Venezia e Costa Firenze erano previste anche per Costa Asia, ma queste saranno trasferite alla Carnival Cruise Line e saranno lì utilizzate per il concept “Carnival Fun Italian Style”.



NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -