STOCCOLMA - ESCURSIONI FAI DA TE - IL KUNGLIGA SLOTTET - IL PALAZZO REALE

Una massiccia struttura con più di 600 camere su 11 livelli, Kungliga Slottet (il Palazzo Reale) domina l'estremità nord di Gamla Stan, la città vecchia ed il cuore storico e geografico di Stoccolma.

Residenza ufficiale del monarca svedese, il palazzo è sia un edificio governativo funzionante che un importante sito storico con raffinati interni e arredi barocchi e rococò che riflettono i gusti mutevoli di quasi 400 anni di occupanti reali.

Intorno alla metà del 1200, Birger Jarl, il potente conte a cui si attribuisce la fondazione di Stoccolma, eresse una fortezza in pietra sul sito dell'attuale palazzo reale. Sotto i Vasa del XVI e XVII secolo si sviluppò in un magnifico palazzo rinascimentale che divenne noto come Tre Kronor per le tre corone dorate poste in cima alla torre principale nel 1588.

Dopo la Guerra dei Trent'anni, terminata nel 1648, la Svezia entrò in un'era di grande potenza. L'ampia ricostruzione del palazzo iniziò nel 1692 sotto l'architetto reale Nicodemus Tessin il giovane, che conferì all'ala settentrionale l'attuale aspetto barocco.

Il 7 maggio 1697 scoppiò un devastante incendio, che distrusse tutto tranne l'ala nord appena ristrutturata. Sei settimane dopo Tessin ha presentato i progetti per un nuovo palazzo che, secondo le sue stime, avrebbe richiesto sei anni per essere costruito. In effetti, ci sarebbero voluti quasi sei decenni prima che la famiglia reale potesse finalmente stabilirsi.

I resti dell'originale palazzo Tre Kronor sono ancora visibili nell'ala nord, dove Tessin ha semplicemente coperto le mura e le torri medievali mentre erigeva la sua nuova facciata barocca. Inizia qui la tua visita per seguire la storia del palazzo in ordine cronologico.

Entrando nel Museo Tre Kronor da Slottskajen, attraversi muri spessi 5 m (più di 16 piedi) che risalgono al XIV secolo. All'interno, i reperti ripercorrono lo sviluppo di Tre Kronor da fortezza difensiva a palazzo rinascimentale, utilizzando modelli e oggetti salvati dall'incendio.


Gli Appartamenti Reali sono costituiti da una serie di grandi sale utilizzate per ricevimenti reali, cene di gala, riunioni di gabinetto e altri affari ufficiali dello stato, oltre a camere di soggiorno più intime. 

Ogni residente reale ha lasciato un segno nel design degli interni, a cominciare dal re Adolf Fredrik e dalla regina Lovisa Ulrika, che si trasferirono nel palazzo appena completato nel dicembre 1754. Risiedevano nelle 14 stanze ora chiamate l'ala Bernadotte dopo l'attuale dinastia, che occupa il trono dal 1818. Gli ultimi ad abitare in questi appartamenti furono il re Oscar II e la regina Sofia, i cui ritratti sono esposti nella galleria principale insieme a quelli di altri membri della famiglia Bernadotte.

Le nove stanze che compongono gli Appartamenti di Stato includono la camera da letto dove morì Gustavo III nel 1792, due settimane dopo essere stato fucilato a un ballo in maschera; la Galleria di Carlo XI, una camera dorata modellata sulla Sala degli Specchi di Versailles; e la Sala Don Chisciotte, con pareti ricoperte da arazzi del XVIII secolo raffiguranti scene del romanzo classico di Miguel Cervantes. 

Un altro punto forte è la Sala di Stato con il trono d'argento della regina Kristina, un dono per la sua incoronazione nel 1650.

Kungliga Slottet è aperto tutto l'anno, ad eccezione delle festività principali. Parti del palazzo possono essere chiuse in altri periodi per funzioni statali; controllare il sito Web per gli ultimi dettagli.

I più grandi tesori della monarchia sono custoditi in sotterranei a cui si accede attraverso un'entrata da Slottsbacken. Includono corone, spade e altri simboli di stato realizzati per vari reali nel XVI e XVII secolo.


Gli oggetti più antichi sono le insegne reali, che includono due spade di stato appartenenti a Gustav Vasa, che salì al potere nel 1523, e una corona d'oro tempestata di gioielli, un globo, uno scettro e una chiave di stato realizzati per suo figlio Erik XIV nel 1561.

L'ultima incoronazione tenuta in Svezia fu quella del re Oscar II nel 1873. Suo figlio Gustaf V ereditò il trono nel 1907 ma rifiutò di essere incoronato formalmente. Al giorno d'oggi le insegne sono usate simbolicamente ogni volta che un nuovo monarca sale al trono e in cerimonie come battesimi reali, matrimoni e funerali.

In mostra anche un fonte battesimale in argento del 1696 utilizzato ancora oggi, l'ultimo nel 2016 per il battesimo del principe Oscar, figlio della principessa ereditaria Vittoria e del principe Daniele.



Situato nell'ala nord-orientale del palazzo, questo museo espone sculture antiche raccolte da Gustavo III durante un lungo viaggio in Italia nel 1780. L'attrazione principale della galleria principale è una scultura di Endimione, un bellissimo mortale che era l'amante della dea della luna, Selene. 

Le statue delle nove muse e di vari dei e dee romane fiancheggiano entrambi i lati della galleria. Una seconda galleria più piccola ospita una collezione di busti ritratti romani.


Sebbene nel palazzo esista una chiesa dal XIII secolo, l'attuale cappella è stata progettata da Nicodemus Tessin e completata dall'architetto Carl Hårleman come parte della ricostruzione del palazzo. 

La cappella precedente era stata inaugurata appena cinque mesi prima di essere distrutta dall'incendio.



Se riesci a programmare la tua visita di conseguenza, non perderti la cerimonia del cambio della guardia, che si svolge nel cortile esterno del palazzo tutti i giorni alle 12:15 (13:15 la domenica e nei giorni festivi) e dura circa 40 minuti.

Ogni giorno, dalla fine di aprile ad agosto, le guardie reali marciano o cavalcano in processione formale per le strade del centro di Stoccolma fino al palazzo, uno spettacolo impressionante nelle loro uniformi blu e negli scintillanti elmi appuntiti. A settembre e ottobre la sfilata si svolge il mercoledì, il sabato e la domenica. I dettagli del percorso e dei tempi sono elencati sul sito web delle forze armate svedesi .


Un biglietto singolo costa 140 SEK ($ 16) per gli adulti e 70 SEK ($ 8) per i bambini dai 7 ai 17 anni. e include l'accesso a tutte le attrazioni del complesso del Palazzo Reale, tra cui il Museo Tre Kronor, gli Appartamenti Reali, il Tesoro Reale, la Cappella Reale e il Museo delle Antichità di Gustavo III. 

I biglietti sono disponibili all'ingresso e online in prevendita. Sono disponibili biglietti combinati per il palazzo e la vicina Riddarholmskyrkan , la chiesa medievale dove sono sepolti quasi tutti i reali svedesi fino al 1950.



Le visite guidate agli Appartamenti Reali costano 30 SEK ($ 3,50) più l'ingresso regolare e sono disponibili in inglese alle 10:30 e alle 13:30, con un tour aggiuntivo in lingua inglese alle 15:30 da giugno ad agosto. 

Non ci sono costi aggiuntivi per il tour per i minori di 18 anni (sono richiesti i normali biglietti d'ingresso). I tour del tesoro reale in inglese si svolgono tutti i giorni alle 14:30. 

Il Palazzo Reale ospita anche Livrustkammaren (l'Armeria Reale), un museo gratuito che ripercorre la storia della monarchia svedese dal 1523 attraverso armature, abiti e altri oggetti che un tempo appartenevano a vari reali. È accessibile attraverso un ingresso separato da Slottsbacken.






NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -