ASHDOD - ISRAELE - PANORAMICA DEL PORTO CROCIERE - MIGLIORI COSE DA FARE E VEDERE IN AUTONOMIA -

La nostra guida al porto di crociera di Ashdod ti fornisce informazioni sulla posizione di attracco, sul molo di crociera, sulle opzioni di trasporto e molto altro!


Adagiata sulla costa mediterranea in Israele si trova la città portuale di Ashdod. Il porto più importante di Israele, strategicamente situato lungo la costa del Mar Mediterraneo, l'Ashdod Cruise Terminal è la porta di accesso a Tel Aviv, Gerusalemme e alla Terra Santa.

È una città con una storia molto lunga, anche se sono rimasti solo pochi monumenti ed edifici che ci raccontano quella storia, ed è anche sede di numerosi siti religiosi, tra cui la Sinagoga di Ashdod e la Grande Sinagoga di Ashdod. 

Ashdod è anche una città moderna, con un bel porto turistico e un bellissimo lungomare con molti bar e ristoranti per una passeggiata. E' anche un ottimo posto per acquistare souvenir e oggetti unici. La città ospita una varietà di mercati, negozi e boutique, che offrono di tutto, dall'artigianato tradizionale israeliano alla moda moderna.

Le spiagge vicino ad Ashdod sono famose per la loro sabbia bianca e le acque cristalline. 

Il porto in cui attraccherai, l'Ashdod Cruise Port , è il secondo porto più grande di Israele. Haifa è il più grande. Da questo porto si spediscono i prodotti chimici della zona del Mar Morto e si esportano anche le famose arance di Jaffa. 

L'Ashdod Cruise Port offre una caffetteria, due negozi duty-free e uno sportello di cambio valuta. La valuta ufficiale è il nuovo siclo israeliano (NIS) e troverai sportelli bancomat presso il centro commerciale pedonale Ben Yehuda. L'arabo e l'ebraico sono le lingue ufficiali, ma l'inglese è ampiamente parlato, soprattutto nelle zone turistiche.

Il porto crocieristico di Ashdod offre accesso wifi gratuito a tutti i passeggeri. La rete wifi si chiama "Ashdod Cruise Port" ed è possibile accedervi collegandosi alla rete e inserendo la password fornita al porto.


SPOSTARSI DAL PORTO DI ASHDOD

Essendo il porto di Ashdod un grande porto per container è vietato camminare nel porto. Pertanto puoi lasciare il porto solo con tourbus, bus navetta o taxi. Il porto dista circa 5 km dal centro della città di Ashdod.

Sicuramente la tua Compagnia offrirà un servizio navetta per la città di Ashdod. Principalmente questo bus navetta andrà al Sea Mall. Ricontrolla queste informazioni, in ogni caso, con la reception a bordo. 

I taxi sono generalmente disponibili nel porto. Nel terminal vedrai un'insegna della stazione dei taxi .

Tieni però presente che solo i taxi con una licenza speciale possono entrare nel porto stesso, ovviamente questo non è un problema per andare a Tel Aviv, ma potrebbe essere problematico per il ritorno. L'opzione migliore è quindi accordarsi con il taxi e organizzare un punto dove ritrovarlo e un orario per il rientro.



La destinazione dei tour  di un giorno più popolare da Ashdod è Gerusalemme, che si trova a 71 chilometri e dista circa 1 ora / 1 ora e mezza di bus. Le escursioni a terra in genere comprendono i punti salienti della città santa, tra cui il Monte del Tempio, il Muro Occidentale (Muro del Pianto), la Chiesa del Santo Sepolcro e la Moschea di Al-Aqsa.

Molti tour combinano anche un tour di Gerusalemme con la vicina Betlemme, dove i siti sacri includono la Chiesa della Natività, la Grotta del Latte e la Piazza della Mangiatoia.

O una visita alla costa del Mar Morto per galleggiare nelle acque ricche di minerali. 

Anche la metropoli di Tel Aviv è facile da visitare con un tour di mezza o intera giornata, situata a soli 30 minuti a nord del porto. 

Jaffa (conosciuta anche come Yafo) è l'antica città portuale da cui è cresciuta Tel Aviv. Negli ultimi anni, come gran parte del sud di Tel Aviv, quest'area è stata rigenerata. 

Per un'evocazione dell' antico passato di Ashod  devi guardare oltre il mare dove le rovine della cittadella medievale di Ashdod si trovano sulla sabbia, di fronte al Mar Mediterraneo nella parte meridionale del lungomare. 

Gli appassionati di storia potrebbero notare che nella parte meridionale della città si trova il ponte Ad Halom, costruito durante il periodo del dominio turco ottomano e il punto più settentrionale raggiunto dall'esercito egiziano durante la guerra d'indipendenza di Israele. 


Se vuoi muoverti in autonomia, queste informazioni potrebbero esserti utili.

TAXI DAL PORTO DI ASHDOD A TEL AVIV

Il taxi è il modo più semplice e veloce per andare da Ashdod a Tel Aviv. Il prezzo per un taxi dal porto di Ashdod a Tel Aviv è di circa 240 NIS/$ 60. 

Tieni però presente che solo i taxi con una licenza speciale possono entrare nel porto stesso, ovviamente questo non è un problema per andare a Tel Aviv, ma potrebbe essere problematico per il ritorno. L'opzione migliore è quindi accordarsi con il taxi che ti porta a Tel Aviv e organizzare un punto dove ritrovarlo e un orario per il rientro.

Per arrivare a Jaffa, cammina o prendi un taxi.


RAGGIUNGERE GERUSALEMME

Non ci sono trasporti pubblici al porto (solo all'uscita del porto). Dovrai comunque prendere il bus navetta per Ashdod. 

Se il tuo bus navetta ti porta al Sea Mall, la stazione degli autobus pubblici si trova proprio accanto al centro commerciale. Gli autobus per Gerusalemme partono da qui. Se il bus navetta si ferma all'uscita del porto, dovrai prendi l'autobus n. 2 o un taxi per raggiungere la stazione degli autobus.

Gerusalemme: prendi l'autobus 438 e 448 per Gerusalemme. Parte solo ogni 2 ore, quindi controlla il programma in anticipo  . 

L'autobus impiega circa 1 ora e mezza e ti lascia a 3 km dalla città vecchia di Gerusalemme. Da qui gli autobus 8, 25 e 32 portano alla città vecchia. Il biglietto dell'autobus di circa 20 ILS dovrà essere pagato in Shekel.

Betlemme: non c'è un autobus diretto da Ashdod a Betlemme, dovrai andare inevitabilmente prima a Gerusalemme. Ricorda che c'è un checkpoint che dovrai attraversare e spesso i controlli sono molto lunghi.

VISITARE ASHDOD

Qui trovi una mappa del porto di Ashdod e le destinazioni raggiungibili della zona. Troverai, inoltre, anche una mappa delle attrazioni della città di Ashod, qualora volessi fermarti in città per un tour turistico, par.tendo dal Sea Mall, dove ti lascerà il bus navetta



Ashod - Fondazione della città e del suo porto

Negli anni '50, la maggior parte della moderna Ashdod non era altro che dune di sabbia. Nel 1954, l'allora primo ministro David Ben Gurion incaricò Oved Ben Ami (uno dei primi leader sionisti che, oltre ad altri successi, fondò Netanya e fu responsabile di portare l'industria dei diamanti in Israele) di trovare un buon posto per costruire un grande porto in acque profonde. Sebbene Haifa ed Eilat avessero porti in acque profonde, non erano abbastanza grandi per il crescente volume di importazioni ed esportazioni.

Piuttosto che espanderli, hanno deciso di costruire un nuovo porto sulla costa meridionale per sviluppare la parte meridionale del paese (piuttosto che mantenere tutto concentrato nel centro come Tel Aviv).

Inoltre, le principali esportazioni di Israele negli anni '50 consistevano in arance Jaffa coltivate a Rehovot, potassa del Monte Sodoma e prodotti del Mar Morto come magnesio e bromo. Il porto di Haifa era considerato troppo lontano per renderlo fattibile a lungo termine, quindi era necessario qualcosa di più vicino.

Ben Ami guidò lungo la costa e vide Givat Yonah (la collina di Giona). In piedi in cima, vide le desolate dune di sabbia sottostanti e decise che quello sarebbe stato il posto migliore per costruire.

Givat Yonah

Givat Yonah, che si erge a 53 metri (174 piedi) sul livello del mare ed è il punto più alto di questa piatta città costiera.

Ha una bellissima vista panoramica della città e dell'area circostante. La collina è anche un bellissimo parco, pieno di alberi, panchine, monumenti storici e sculture. 



Appena ad est del lungomare, in un piccolo parco all'angolo tra le vie Mefkura e Moshe Dayan, una scultura cava color argento raffigura adulti e bambini che "salgono" in Israele.

 Chiamato Shadow and Light , commemora l'aliya degli ebrei del Nord Africa e gli agenti clandestini e del Mossad in Marocco, Tunisia e Algeria che hanno contribuito al loro salvataggio.


Sul lato settentrionale del parco, una scultura raffigurante due navi, una malconcia e l'altra che affonda, commemora l'immigrazione clandestina in Palestina, le due navi di immigrati clandestini a cui gli inglesi si rifiutarono di far entrare nel Paese.

La "Struma" fu affondata nel Mar Nero nel febbraio 1942 con a bordo 770 clandestini provenienti dalla Romania.

Solo uno dei passeggeri è sopravvissuto. Il "Mafkura" salpò dal porto rumeno di Constanza nell'agosto 1944.

Durante il suo passaggio fu danneggiato  da un sottomarino tedesco e affondò rapidamente. Dei 310 passeggeri a bordo, solo 5 sopravvissero.

Il monumento rende omaggio all'intera operazione di immigrazione clandestina in Palestina, e al coraggio di questi clandestini, molti dei quali hanno pagato con la vita il loro desiderio di raggiungere la Terra Santa.


Ashdod Yam

Tornando sul lungomare, una cittadella dell'VIII secolo d.C. , costruita dal sovrano musulmano sul sito dell'antica città di Ashdod Yam, ha otto torri ben conservate, quattro rotonde e quattro quadrate. 

I crociati presero il controllo della cittadella nell'XI e nel XII secolo, ma nel XIII secolo la città fu abbandonata e la sabbia alla deriva la coprì tutta, inclusa la cittadella. 

Poco più a sud, sul lungomare, si trovano due tombe di famiglia a volta scoperte di recente , risalenti al periodo romano e bizantino. Questi facevano parte del cimitero dell'antica Ashdod Yam, che rimane sepolto.



Memoriale ai soldati egiziani

• Gli egiziani arrivarono così a nord nel maggio 48, subendo pesanti perdite lungo la strada.

• Come parte dell'accordo di pace del 79, Israele ha permesso all'Egitto di costruire qui un monumento ai loro caduti a forma di obliquo.

• Un'iscrizione è scritta in ebraico, inglese, arabo e geroglifici.



Ponte Ad Halom


• L'Yishuv fece saltare in aria questo ponte per impedire un'avanzata egiziana prima dell'invasione all'inizio di maggio 1948.
• Anche se è certamente attraversabile a piedi, la mancanza di un ponte impediva all'esercito di poter attraversare e mettere in sicurezza le linee di rifornimento.
• Questo è stato uno dei primi siti bombardati dalla neonata IAF con aerei provenienti da Checkloslovakia alla fine di maggio 1948.
• Il pilota era Ezer Weitzman , che, come Presidente dello Stato di Israele nel 1993, ha presieduto l'istituzione di questo parco.


Ashdod - The statue of the sailors [Art] - כיכר המפרשים The Sails Square


Piazza della Vela adiacente al Blue Marina L'area circostante è in fase di sviluppo e ospiterà hotel, ristoranti, laghi artificiali e passeggiate. Il Blue Marina è anche un centro per gli sport acquatici. In loco sono presenti scuole di surf, vela e immersioni.


Mentre su una rotatoria vicino all'hotel Leonardo Plaza, potrai ammirare la scultura "The Eye of Sun", sembra più un UFO caduto nel cuore eella piazza !
Scultura davvero grande...




Parco di Ashdod Yam


 Una delle principali attrazioni di Ashdod, questo parco si trova proprio dietro il tratto di spiaggia principale e copre un'area di 200 acri che comprende campi da gioco, campi sportivi, un lago artificiale per andare in barca e il più grande teatro all'aperto di Israele. 

C'è anche una splendida fontana musicale con getti d'acqua danzanti, luci stroboscopiche colorate e musica sincronizzata che suona quasi tutte le sere a intervalli regolari.


Museo Corinne Mamane della cultura filistea


Ashdod è il luogo dove i Filistei portarono l'Arca dell'Alleanza dopo averla sottratta agli Israeliti (prima che fossero costretti a restituirla). 

Se non sai molto della cultura filistea, Ashdod è il posto giusto per trovare ogni tipo di approfondimento grazie alla presenza del suo eccellente Museo della cultura filistea, l'unico del suo genere al mondo. 

Qui puoi esplorare mostre temporanee e mostre permanenti che mettono in mostra importanti reperti archeologici. Puoi anche tornare indietro nel tempo e vestirti come un filisteo mentre ti godi un tipico pasto filisteo. 

Inaugurato nel 1990, il Museo della cultura filistea è suddiviso su tre livelli e merita sicuramente una visita. Il Museo espone significativi manufatti filistei provenienti da ciascuna delle cinque città-stato dell'antica pentapoli filistea nel Levante, di cui Ashdod faceva parte.



LE SPIAGGE

La città di Ashdod  ha più di 8 km di spiaggia tra le più pulite e belle del paese. 

Puoi goderti le sabbie soffici, le ampie distese e le acque blu delle spiagge organizzate di Ashdod. 

Oltre a Palm Beach sul lungomare, la città ti offre (elencate da nord a sud): "Mei-Ami" Beach, Lido Beach, Pine Beach, Hakshatot (archi in ebraico) Beach, Marina Beach, una spiaggia separata (per i bagnanti religiosi), Yud Alef(11) Beach e la Southern Riviera Beach.



SHOPPING VICINO AD ASHDOD

Ashdod è nota per i suoi vivaci mercati all'aperto, dove si possono trovare una varietà di articoli che vanno dai prodotti freschi all'abbigliamento e ai gioielli. La città ha anche una serie di moderni centri commerciali, che offrono un'ampia selezione di marchi internazionali.

Il centro commerciale Ashdod- SEA MALL

Il centro commerciale Ashdod è un ottimo posto per trovare souvenir vicino al porto delle navi da crociera di Ashdod. 

È un grande centro commerciale con una varietà di negozi e ristoranti. Puoi trovare di tutto, dall'abbigliamento e accessori all'elettronica e articoli per la casa. 

Il centro commerciale ha anche un'area ristorazione e un cinema, che lo rendono un luogo ideale per trascorrere la giornata. Il centro commerciale è aperto tutti i giorni ed è un ottimo posto per trovare souvenir da portare a casa.


Il mercato della città vecchia di Ashdod

Il mercato di Ashdod si trova nel cuore della città e offre una varietà di articoli di artigiani e venditori locali. Puoi trovare di tutto, dai gioielli fatti a mano agli abiti tradizionali e persino alcuni oggetti unici come le sculture in legno d'ulivo. 



Tel Aviv e Gerusalemme

Poco più lontano, Tel Aviv-Jaffa è il cuore commerciale e il centro culturale di Israele. Il fatto che Tel Aviv sia stata fondata nel 1909 la rende molto giovane in una parte del mondo in cui molte città sono nate non solo secoli, ma millenni fa. 

In contrasto con la modernità brulicante di Tel Aviv, la città vecchia di Jaffa (Yafo) affonda le sue radici in tempi biblici e forse anche prima. 

Ora parte integrante del comune di Tel Aviv dove si mescolano le comunità ebraiche e arabe, Jaffa è il luogo in cui, secondo la leggenda, Giona fu notoriamente inghiottito da una balena appena al largo. 

Ma cammina verso nord dal pittoresco porticciolo e dai nastri di spiaggia che si aprono oltre a ricordarti che nonostante le associazioni bibliche, Tel Aviv è soprattutto una metropoli moderna ed energica di spiagge e grattacieli oggi. 

Gerusalemme, la capitale di Israele, è forse la città santa più significativa e quasi certamente la più conosciuta sulla Terra. In nessun altro posto puoi trovare una tale concentrazione di siti sacri non solo per una, ma per tre grandi religioni del mondo: Cristianesimo, Ebraismo e Islam. 

Questa compatta città antica, circondata da un muro costruito più di 450 anni fa, non manca mai di stupire i visitatori con la straordinaria storia religiosa racchiusa — e molto viva — al suo interno.


NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -