DOVER - SUGGERIMENTI PER UNA PASSEGGIATA LUNGO LE BIANCHE SCOGLIERE -

Dover ti farà sperimentare tutto ciò che questa regione storica ha da offrire, dalle formidabili fortezze sulla scogliera e le magnifiche passeggiate sulla scogliera all'amabile cultura dei pub, insieme al ritmo di uno dei porti passeggeri più trafficati d'Europa.

Dover, con le sue bianche scogliere calcaree immediatamente riconoscibili, è stata considerata per millenni una "porta d'ingresso" per la Gran Bretagna. Questa importante regione costiera è stata per secoli un luogo strategico in termini di difesa della Gran Bretagna contro le invasioni.

Con viste in una giornata limpida attraverso lo stretto di Dover fino a Calais, in Francia, l'odierna Dover è un porto affollato, circondato da antichi castelli, fortificazioni costiere, passeggiate sulla scogliera, con un sacco di incantevole campagna rurale da esplorare.

Situata nella contea del Kent, la città di Dover offre una visione approfondita del passato della nazione, difatti Dover ha una storia lunga e leggendaria. 



I romani, in passato, si stabilirono qui, prendendo in prestito la parola celtica dubras , che significa "acque", e cambiandola in Dubris per il nome del loro antico porto.

I castelli e le fortificazioni della regione sono stati teatro di ripetuti tentativi di invasione e assedi nel corso dei secoli, da parte di personaggi come Giulio Cesare, re Filippo II di Francia, Napoleone e, più recentemente e famigerato, Adolf Hitler.

Le solide fortificazioni e la costruzione in tempo di guerra sono sempre state una priorità assoluta a Dover, dall'epoca romana, sassone e Tudor fino all'era moderna. Durante il IX secolo, Alfredo il Grande costruì insediamenti fortificati di burh - città fortificate - lungo la costa per tenere a bada i danesi. Dover ha ricevuto il proprio burh difensivo nel X secolo.

I Normanni invasero nel 1066 e rasero al suolo la città. Nel XII secolo il primo re Plantageneto, Enrico II, costruì un castello a Dover. Durante il diciannovesimo secolo, il porto divenne davvero unico, offrendo ai viaggiatori un rapido accesso in traghetto all'Europa continentale attraverso lo Stretto di Dover.

E, naturalmente, durante la seconda guerra mondiale, le Bianche Scogliere di Dover furono pesantemente fortificate con batterie di cannoni per attaccare le navi tedesche, aiutare con gli sforzi in tempo di guerra e prepararsi per una potenziale invasione tedesca (che non arrivò mai) attraverso la Manica.


La campagna intorno a Dover è ricca di piante, fiori selvatici e creature alate che svolazzano qua e là. Incontrerai anche chilometri di meravigliosi percorsi pedonali e ciclabili.

La prateria di gesso in cima alle scogliere, restaurata e mantenuta in gran parte dal National Trust, ospita fiori selvatici come il bugloss della vipera, la prima orchidea ragno, i ranuncoli e le margherite.


Cose da fare e attrazioni a Dover

Cammina lungo le bianche scogliere di Dover

Le bianche scogliere gessose di Dover sono la caratteristica più riconoscibile della città, letteralmente incombenti sul vivace porto e incombenti nell'immaginario storico della Gran Bretagna e dell'Europa.

Una passeggiata nella natura in cima alle scogliere lungo il sentiero ad anello Coast Path abbastanza breve e facile da percorrere, accessibile dal parcheggio delle White Cliffs of Dover del National Trust, è un must durante la tua visita.

Dal sentiero, puoi guardare dall'alto in basso i moli dei traghetti, ammirare la rigogliosa prateria di gesso e, tempo permettendo, scorgere la Francia a sud, attraverso il Dover Narrows.


Esplora il castello di Dover

Il castello di Dover ha una storia ricca di azione, che risale a 2000 anni fa. Con circa 80 acri di terreno, questo castello-fortezza in cima a una scogliera, a lungo considerato la "Chiave dell'Inghilterra", ha visto la sua quota di combattimenti in prima linea.

Puoi visitare la celebre Great Tower di re Enrico II, con le sue stanze reali mantenute nelle condizioni più autentiche possibile, o passeggiare nei tunnel dove era stata pianificata l'evacuazione di emergenza di Dunkerque durante la seconda guerra mondiale.

Questi spazi cavernosi sono stati usati per centinaia di anni come porti sicuri per i difensori dell'Inghilterra.

 

Visita il Museo di Dover

Il Dover Museum, ospitato in un nuovo edificio di tre piani dietro la sua originale facciata vittoriana del 1846, è dedicato a raccontare la ricca storia di Dover, dall'età della pietra, ai tempi dei romani, dei sassoni e dei Tudor fino all'odierna Inghilterra .

I modelli in scala della città del museo ti daranno uno sguardo al passato della regione. 

Altri punti salienti includono la mostra della barca dell'età del bronzo, considerata il più antico esempio esistente di nave marittima sul pianeta. Il museo è anche un luogo ideale per saperne di più sul ruolo strategico di Dover durante la prima e la seconda guerra mondiale.



Trekking al faro di South Foreland

Mentre attraversi le White Cliffs of Dover durante una passeggiata nella natura, prova a ritagliarti un po' di tempo per visitare il faro di South Foreland, che dista circa due miglia dal centro visitatori.


Questo affascinante faro vittoriano ti offrirà una vista spettacolare sul Canale della Manica e sulle praterie di gesso circostanti. 

Puoi anche fare un salto nell'accogliente sala da tè della signora Knott, adiacente al faro, se hai un certo languorino e vuoi assaporare alcuni gustosi involtini di salsiccia, torte e focaccine fatte in casa, o concederti un bella tazza di tè caldo.


Passeggia per Kingsdown Beach e il castello e i giardini di Walmer

Kingsdown e la sua spiaggia di ciottoli è una distesa di costa piuttosto appartata lungo il confine settentrionale delle White Cliffs of Dover. 

Una delle migliori spiagge del Regno Unito , è l'ideale per una tranquilla passeggiata pomeridiana e, quando la marea è bassa, per esplorare le pozze di marea locali e magari avvistare qualche foca.



Vicino a Kingsdown, ti imbatterai anche nello splendido castello e giardini di Walmer, che è un ex forte di artiglieria Tudor, originariamente costruito durante il regno di re Enrico VIII, poi trasformato in una maestosa residenza reale per Lord Warden.

Vale la pena visitare gli splendidi interni del castello di Walmer. Anche gli eleganti terreni del castello sono bellissimi, con più di otto acri di giardini ben curati, una passeggiata nei boschi, grandi bordure erbacee e un giardino sommerso da esplorare.



Fai un'escursione attraverso la riserva naturale di Samphire Hoe

Se la natura pittoresca ti attira, allora durante la tua visita a Dover, organizza un'escursione di un'ora o due intorno alla riserva naturale di Samphire Hoe.

Questa riserva di 30 ettari, appena sotto le Bianche Scogliere di Dover, è stata creata con la marna calcarea avanzata, scavata per scavare il Tunnel sotto la Manica.

La riserva offre passeggiate attraverso prati erbosi pieni di fiori e piante selvatiche, falchi gheppio che cavalcano le correnti del vento sopra di loro, pescatori a caccia di pesci dalla diga, oltre a un sentiero lungo poco più di un miglio che si estende attraverso il parco.


Passa da Leeds e Deal Castles

Presto ti renderai conto che ci sono molti siti storici dentro e vicino a Dover. Due castelli che potresti voler visitare, abbastanza diversi l'uno dall'altro, sono Leeds e Deal Castles.

Il castello di Leeds, a poco più di 40 km da Dover, viene spesso definito il "castello più bello del mondo", il che sembra appropriato. Il castello, con 500 acri di lussureggianti terreni, è stato una roccaforte normanna, una casa e un palazzo per re e regine inglesi, un maniero georgiano e altro ancora.

Il castello stesso è stato costruito su due piccole isole disposte su un lago panoramico e sembra una visione di una fiaba. Potresti facilmente trascorrere un'intera giornata qui esplorando i giardini e il labirinto, guardando gli spettacoli di falconeria e persino visitando il Dog Collar Museum, un'idea insolita per una collezione se mai ce ne fosse una.



Deal Castle, d'altra parte, è un forte di artiglieria Tudor dall'aspetto duro costruito per la battaglia, con un aspetto più ruvido rispetto all'atmosfera che pervade il castello di Leeds.

L'imponente forte a forma circolare di Deal, ancora in ottime condizioni, è un affascinante esempio di quanto Enrico VIII prendesse sul serio le sue difese costiere contro gli aspiranti invasori europei.

L'intero castello è aperto per essere esplorato. Arrampicati sui bastioni e immagina come sarebbe stato difendere questa storica fortezza dagli assalitori.





NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -