BRIDGETOWN - BARBADOS - CITTA' IN AUTONOMIA - SUGGERIMENTI PER UNA PASSEGGIATA CON MAPPA E PERCORSI -

Bridgetown è la città più grande dell'isola di Barbados. 

È stata fondata sulle rive di Carlisle Bay, una baia sulla costa sud-occidentale. 

Il porto è il luogo naturale in cui le navi possono ancorare e Barbados è uno dei primi punti di approdo dopo aver attraversato l'Atlantico dall'Europa.




Originariamente l'isola di Barbados era visitata da varie tribù amerindie. Le prove hanno dimostrato che l'insediamento permanente potrebbe essere iniziato tra il IV e il VII secolo d.C.

Per secoli, le Barbados sono state per lo più ignorate dalle potenze europee. Non è chiaro quando sia avvenuto il primo contatto europeo, ma probabilmente fu quello spagnolo. I portoghesi arrivarono tra il 1532 e il 1536, ma abbandonarono le Barbados nel 1620.

Gli inglesi arrivarono nel 1625 e trovarono l'isola disabitata. Si credeva che i resti di un primitivo ponte sul Careenage fossero stati costruiti dagli indiani Taino. Di conseguenza, l'area fu inizialmente chiamata Indian Bridge dagli inglesi e successivamente Città di Saint Michaels. La Cattedrale di San Michele fu originariamente costruita nel 1665, ma la struttura attuale la sostituì nel 1789.

Bridgetown prende il nome da Sir Tobias Bridge, che combatté con Oliver Cromwell durante l'Interregno e più tardi arrivò sull'isola.

L'economia delle piantagioni si basava sul lavoro degli schiavi fino allo Slave Abolition Act del 1833. Il raccolto principale dell'isola era la canna da zucchero, un raccolto introdotto dagli immigrati ebrei dal Brasile. Scopri di più sui loro contributi al Museo della Sinagoga Israeliana di Nidhe.

Nel 1966 le Barbados divennero uno stato indipendente all'interno del Commonwealth e nel 2021 le Barbados divennero una repubblica. Visita la Piazza degli Eroi Nazionali, gli edifici e il museo del Parlamento per saperne di più sulla storia della nazione.

Bridgetown e la guarnigione sono elencati come patrimonio mondiale dell'UNESCO. La città è un'importante destinazione turistica e porto di scalo per navi da crociera, nota per le splendide spiagge di Carlisle Bay e per lo shopping su Broad e Swan Street. 

Quindi prendi la crema solare e le infradito ed esplora questa meravigliosa città partendo dalla National Heroes Square ( scarsi 2 km dal Cruise Terminal  di Bridgetown ). La passerella appena fuori dal terminal è una piacevole passeggiata e conduce naturalmente alla città. 

Ecco il mio suggerimento per un percorso ideale ( corredato di mappa ) attraverso la città. Lo troverai in fondo all'articolo.
Dovrai semplicemente aprire la Google Maps allegata per seguire l'itinerario che ti permetterà di scoprire a piedi i principali siti turistici della città. 
Puoi anche scaricare la mappa in anticipo in modo da poterla utilizzare offline.




Situata tra Upper Broad Street, The Wharf Road e Careenage, National Heroes Square è uno dei punti centrali di Bridgetown. Prima del 1998, la piazza si chiamava Trafalgar Square.

La piazza è dedicata all'Ordine degli Eroi Nazionali e il 28 aprile si celebra il Giorno degli Eroi Nazionali. Nella prima commemorazione del giorno, Trafalgar Square è stata ribattezzata per l'Ordine. 

Solo 11 persone sono entrate nella lista degli eroi nazionali e hanno ricevuto il titolo di "The Right Excellent". Delle persone sulla lista, solo Sir Garfield Sobers, un ex giocatore di cricket, e Rhianna, cantante e imprenditrice, sono vivi oggi.

Tuttavia, le statue più importanti della piazza esistono da più tempo dell'Ordine. 

Il primo a catturare la tua attenzione è senza dubbio quello di Lord Nelson, il famoso ammiraglio della Royal Navy britannica. La statua si trova qui dal 1813 in memoria della vittoria della Royal Navy nella battaglia di Trafalgar.

Questa statua è stata dedicata 27 anni prima della statua di Nelson che svetta su Trafalgar Square a Londra. La statua di Nelson qui è servita come centro geografico dell'isola sin dalla sua eretta. Dalla statua sono sempre state misurate le distanze.




Altri grandi monumenti nella piazza includono il Cenotafio War Memorial e i Fountain Gardens. Una grande fontana commemora la conduttura dell'acqua in città nel 1865.




Con la sua posizione al centro della città, la piazza è il luogo ideale per individuare altre attrazioni. 
Puoi vedere gli edifici del Parlamento delle Barbados, il Dipartimento delle Entrate e il Chamberlain Bridge.




Il Palazzo del Parlamento si trova appena a nord del Careenage tra Broad e Rickett Street. L'edificio fu costruito tra il 1870 e il 1874, ma il Parlamento dell'isola fu istituito nel 1639. Ciò lo rende il terzo Parlamento più antico del Commonwealth. 

L'edificio è un edificio protetto e fa parte del sito storico di Bridgetown, patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.

La parte più antica dell'edificio neogotico in stile vittoriano è l'ala est, completata nel 1873. Qui si trovano le camere del Senato e della Camera dell'Assemblea, che ancora si riuniscono settimanalmente. 

Nel corso degli anni qui sono sorti anche molti altri uffici, tra cui l'ufficio postale, la banca centrale e la biblioteca pubblica.




All'interno delle camere della Camera dell'Assemblea, puoi vedere le vetrate colorate che mostrano i sovrani britannici dai tempi di Giacomo I fino alla regina Vittoria. Nel Senato, le finestre mostrano gli stemmi degli ex Presidenti del Consiglio e dei Presidenti della Camera dell'Assemblea.

L'ala ovest attualmente ospita la Galleria Nazionale degli Eroi e il Museo del Parlamento. In passato, ha ospitato uffici per funzionari governativi come il segretario e tesoriere coloniale, il prevosto maresciallo e il controllore delle dogane.

Le torri dell'orologio e le campane sopra l'ala ovest erano originariamente situate sull'ala est, ma furono spostate nel 1886. Il terreno povero nella posizione precedente fece sì che la torre iniziasse ad affondare entro dieci anni dalla sua costruzione. 

La torre è costruita in pietra calcarea corallina ed è un punto di riferimento importante in tutta la città.


Due isolati a est di National Heroes Square, la chiesa anglicana di St. Michael's Cathedral esiste dal 1789. 
Sostituì una precedente chiesa in legno costruita nel 1665 che fu distrutta da un uragano nel 1780. Quella prima chiesa era situata nel sito dell'attuale- giorno Chiesa di Santa Maria.

La cattedrale è realizzata in pietra calcarea corallina e presenta bellissime vetrate colorate. Nel 1938 fu aggiunta la Cappella del Santissimo Sacramento. Il fonte battesimale in marmo è del XVII secolo. L'imponente struttura può ospitare circa 1.600 persone e possiede uno degli organi a canne più grandi dei Caraibi.




La chiesa era originariamente la chiesa parrocchiale di San Michele, ma fu elevata allo status di cattedrale nel 1825 quando il vescovo Coleridge divenne capo della nuova diocesi di Barbados e Isole Sottovento.

Alcuni dei pezzi di vetro colorato più sorprendenti possono essere visti nella Cappella. La finestra circolare centrale presenta l'immagine di San Michele. Le finestre più grandi a sinistra e a destra commemorano i genitori di James Challenor Lynch. Le finestre furono realizzate alla fine del 1800 a Londra.




Nel cimitero puoi vedere alcuni dei Barbados' personaggi pubblici famosi' tombe. Qui riposa Sir Grantley Adams, il primo primo ministro e unico primo ministro della Federazione delle Indie Occidentali. 
È qui anche suo figlio Tom Adams, il secondo primo ministro dell'isola.


La sinagoga Nidhe Israel è l'unica sinagoga dell'isola e una delle più antiche dell'emisfero occidentale. Fu costruito nel 1654. Gli ebrei lasciarono il Brasile olandese per evitare la persecuzione dei portoghesi e si stabilirono sull'isola. 

Erano esperti nell'industria dello zucchero e introdussero il raccolto dello zucchero alle Barbados, insegnando le loro abilità ai proprietari terrieri locali.




La comunità ebraica delle Barbados è cresciuta nel corso degli anni con la dissoluzione di altri insediamenti. Un gruppo proveniva da Caienna, Guana francese, nel 1664, e un altro dal Suriname nel 1674. Si riunirono in due comunità sull'isola, la più grande delle quali era a Bridgetown, dove 54 famiglie su 404 erano ebree.

L'edificio ha attraversato molte fasi. Come altri edifici dell'isola, gli uragani l'hanno danneggiata nel corso dei secoli. Fu distrutto da uno nel 1831 e successivamente ricostruito. Sfortunatamente cadde in rovina finché non fu venduto nel 1929.

L'edificio è stato modificato, con la galleria superiore trasformata in un secondo livello completo. Nel corso degli anni l'edificio passò di mano più volte fino al 1983, quando il governo lo sequestrò. Il piano era quello di demolire il sito e costruire un nuovo tribunale, ma una petizione da parte della comunità ebraica locale ha portato alla consegna del sito al Barbados National Trust.




Nel 1986 iniziò una ristrutturazione completa e l'edificio tornò ad essere una sinagoga. Gli archeologi hanno scoperto un mikveh sul sito dell'ex casa del rabbino nel 2008. Un mikveh è un bagno rituale ed è stato costruito su una sorgente d'acqua dolce ancora funzionante.

Il Nidhe Israel Museum è stato inaugurato nel 2008 per raccontare la storia delle comunità ebraiche sull'isola e le loro storie.


Swan Street è parallela a Broad Street a nord. È uno stretto vicolo di una strada fiancheggiata da negozi e ristoranti. È esclusivamente pedonale, quindi, anche se può essere piuttosto affollato, è un ottimo posto in cui passeggiare e incontrare la gente del posto. 

Ci sono diversi negozi di elettronica, articoli per la casa, un centro commerciale e ristoranti da asporto.

Gli edifici su Swan Street sono case tradizionali, con le attività commerciali costruite ai piani inferiori. Un tempo, la strada era conosciuta come Jew's Street a causa dei commercianti ebrei di successo della comunità. Molti negozianti vivevano ai piani superiori degli edifici. 




Oggi qui vedrai aziende e mercerie da tutto il mondo. Ma i livelli superiori non sono più abitazioni. Invece, ora sono usati principalmente come magazzini.

Gli storici non sono sicuri di come la strada abbia preso il nome ufficiale. Alcuni suggeriscono che ci fosse una locanda chiamata Swan (Il Cigno). Altri dicono che fosse un omaggio a un geometra locale, il Capitano Swan.




È un luogo affollato, favorito dalla gente del posto più che dai turisti. Swan Street è una tappa obbligata se cerchi prodotti isolani a buoni prezzi. 

Questa strada mantiene vivo lo spirito delle Barbados: qui puoi trovare di tutto, dalla frutta fresca e verdura ai gioielli e all'artigianato locale dell'isola.


Troverai la chiesa di St. Mary all'incrocio tra Cheapside Road, Harts Street e Suttle Street, direttamente di fronte al Municipio della Città Vecchia. 

Questa è una chiesa attiva che serve Bridgetown, ma sembra una chiesa parrocchiale rurale anche nel trambusto della grande città.

Parte del fascino di questa chiesa deriva dai suoi incantevoli giardini, protetti dal mondo esterno da una semplice recinzione in ferro battuto. 

Inoltre, lo stile coloniale contribuisce a creare un'atmosfera unica, facendoti sentire come se fossi in una parrocchia rurale dell'Inghilterra.



L'edificio si trova accanto al Jubilee Garden, costruito per commemorare il giubileo d'oro della regina Vittoria. Il giardino è stato abbandonato e utilizzato come terminal degli autobus per alcuni anni, ma è stato riportato al suo antico splendore nel 2005.

Il sito di St. Mary's è dove la prima chiesa fu costruita sull'isola nel 1641. Quella chiesa di legno era quella di St. Michael, e un uragano la distrusse nel 1780. Ma anche prima della tempesta , era stata presa la decisione di spostare San Michele.

Dopo che St. Michaels fu trasferito, questo sito rimase vacante per 45 anni. Infine, nel 1825, il legislatore decise di costruire qui una nuova chiesa e la chiesa di Santa Maria fu consacrata nel 1827.




Qui sono sepolte diverse persone locali degne di nota, tra cui l'eroe nazionale Samual Jackman Prescod, la prima persona non bianca eletta al Parlamento. 

All’estremità orientale del terreno della chiesa puoi trovare l’Albero della Giustizia. Questo grande albero di cotone era, un tempo, il luogo delle impiccagioni pubbliche.


Broad Street è la principale via dello shopping di Bridgetown. È fiancheggiato da negozi duty-free, centri commerciali, banche e ristoranti




Broad Street è stata definita la strada più trafficata della città. 

È uno dei principali centri turistici della città e si riempie ogni giorno di visitatori che passeggiano per la città dal porto delle navi da crociera. Tieni presente che la maggior parte dei negozi qui sono chiusi la domenica.

La strada va dalla Chiesa di Santa Maria e dal Municipio della Città Vecchia sul lato ovest fino a Bridge Street vicino a Piazza degli Eroi Nazionali e al Parlamento. 

È parallelo al Careening, noto anche come Constitution River. Puoi trovare crociere nel porto e gite in barca lungo il molo che segue il fiume.



St. Ann's Garrison, più comunemente conosciuta semplicemente come "The Garrison", è un piccolo quartiere delle Barbados situato a circa 2 miglia a sud di Heroes Square, nella capitale Bridgetown.

Questa zona storica è dominata da un ippodromo, situato sulla piazza d'armi di 30 acri chiamata Garrison Savannah. Qui, a metà del XVIII secolo, ricchi e importanti barbadiani e truppe del reggimento iniziarono la tradizione sportiva delle corse di cavalli.




Durante i secoli XVIII e XIX la Guarnigione era la base e il quartier generale dei membri del reggimento britannico delle Indie occidentali di stanza nel paese. 

Nel 1751, anche il futuro leader della Rivoluzione Americana e primo presidente degli Stati Uniti, George Washington, soggiornò qui, per sei settimane, nella sezione del distretto di Bush Hill, con il fratello malato. 

La proprietà restaurata in cui risiedevano, ora chiamata "George Washington House", è un'attrazione a sé stante al Garrison.




Oltre alla George Washington House, il quartiere contiene molti altri edifici storicamente significativi. 

Molti di essi un tempo ospitavano le unità del reggimento della guarnigione britannica, incluso quello che oggi ospita il Barbados Museum & Società storica e strutture circostanti. Tra questi c'è anche il cosiddetto Corpo di Guardia Principale con Torre dell'Orologio, costruito intorno al 1803.


Il Museo delle Barbados è ospitato in un'antica prigione militare costruita nel 1818. Si trova nella guarnigione di St. Ann, adiacente a Savannah e all'ippodromo. Il museo e la società storica hanno sede qui dagli anni '30.

Il museo presenta numerose gallerie e mostre sull'isola, la sua gente, la cultura e la storia. Principalmente, si tratta di un museo tradizionale con gallerie fotografiche, oggetti d'antiquariato e oggetti da collezione che raccontano la storia delle Barbados. 

Il museo ha oltre 500.000 oggetti nella sua collezione, anche se solo una piccola percentuale viene esposta.

Oltre ai manufatti culturali, ci sono esposizioni che descrivono la storia naturale dell'isola e la struttura del corallo. 

C'è anche una mostra per bambini chiamata "I bambini di ieri" che esplora la storia attraverso gli occhi dei più piccoli. Il museo ospita anche una rara collezione di mappe storiche delle Barbados e la Shilstone Memorial Library.

Il museo è aperto dalle 9:00 alle 17:00 dal lunedì al sabato e dalle 14:00 alle 18:00 la domenica. È chiuso nei giorni festivi.


La George Washington House è una casa colonica del XVIII secolo abitata dall'uomo che sarebbe diventato il primo presidente degli Stati Uniti. 

Si trova nella storica zona Garrison della città, sulla cima di Bush Hill. All'età di 19 anni, Washington visse nella casa per due mesi nel 1751. A quel tempo, la casa si chiamava Bush House.

Una cosa che rende unica questa casa è più una dichiarazione sulla vita di Washington che sulla casa. Questo è l'unico posto e l'unico paese che Washington ha visitato durante la sua vita al di fuori dell'America coloniale.




La casa a due piani è interamente restaurata e decorata come sarebbe stata durante il soggiorno di Washington nel 1751. 

Di conseguenza, si vedono arredi quotidiani come letti con zanzariere, sedie e stoviglie e posate di base. . Da questi elementi puoi ottenere informazioni interessanti su come le persone se la cavavano in quel periodo.




Il secondo piano ospita un museo più tradizionale, con oggetti descritti da supporti audio e visivi. Una mostra racconta la lotta di Washington contro la febbre gialla mentre era sull'isola e il medico barbadiano di terza generazione che lo curò e lo riportò in salute.

Inoltre, il museo ospita innumerevoli reperti della vita isolana. Troverai ricordi dei tempi della schiavitù, che era ancora praticata sull'isola durante la visita di Washington. 

Vedrai collari dal collo spinato, manette chiodate e strumenti agricoli come falci e becchi di canna.




La casa stessa è stata ristrutturata nel corso degli anni. Quando Washington visitò, era solo a un livello. Il secondo piano fu aggiunto nel 1845 ed è stato impossibile rimuoverlo quando la casa fu rinnovata e restaurata nel 2007.

La George Washington House è aperta tutti i giorni dalle 9:00 alle 16:00. Concedi due o tre ore per vedere tutte le mostre e i giardini. La casa è di proprietà e gestita dal Barbados National Trust. Durante una visita all'isola nel 1997, il presidente degli Stati Uniti Bill Clinton ha donato una targa commemorativa della visita di Washington sull'isola.


Il fulcro dell'area della Guarnigione della città è la Guardia Principale. Con la sua torre dell'orologio e la sua imponente statura, l'edificio tiene d'occhio la storica Garrison Savanah sin dalla sua costruzione intorno al 1802. 

La Guardia Principale fa parte del Forte di Saint Ann, il resto del quale si trova dall'altra parte della strada.  
Intorno alla Guardia Principale è esposta un'impressionante collezione di 26 cannoni storicamente importanti. 

Barbados possiede una delle migliori collezioni al mondo di cannoni del XVII secolo. 




È stato intrapreso uno sforzo per catalogarli e preservarli e i ricercatori hanno scoperto molti pezzi rari e preziosi. Il più antico è del 1620, il più giovane è del 1820 e la collezione comprende alcuni tesori unici nel loro genere. 

Se sei fortunato, individuerai alcuni dei veterani militari che fanno volontariato presso la Guardia Principale. Spesso svolgono compiti in alta uniforme, la stessa dell'originale abito intero del reggimento delle Indie occidentali. La forza di difesa delle Barbados ha sede presso il Forte di Sant'Anna. 




L'edificio della Guardia Principale in stile georgiano è uno dei tesori architettonici dell'isola. È impreziosito dallo stemma di re Giorgio III scolpito nella pietra Coade e da un'imponente torre dell'orologio. 

Dopo lo scioglimento del Reggimento nel 1906, l'edificio fu la sede del Savannah Club. Ora è di proprietà del governo e attualmente ospita diversi uffici ufficiali.




La guarnigione di Saint Ann era il quartier generale del reggimento britannico delle Indie occidentali. Il Reggimento era una divisione di unità di fanteria dell'esercito britannico di stanza in tutte le colonie britanniche fino al 1927.





Ecco il mio suggerimento per un percorso ideale ( corredato di mappa ) attraverso la città. Lo troverai in fondo all'articolo.
Dovrai semplicemente aprire la Google Maps allegata per seguire l'itinerario che ti permetterà di scoprire a piedi i principali siti turistici della città. 
Puoi anche scaricare la mappa in anticipo in modo da poterla utilizzare offline.


NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -