MYKONOS - VISITARE L'ISOLA DI DELOS, IN GRECIA - UNA FANTASTICA GITA DI UN GIORNO DA MYKONOS

Esplora uno dei siti archeologici più importanti della Grecia visitando Delos. Questa sacra isola greca un tempo era una città fiorente, ma ora le sue rovine ben conservate la rendono una fantastica gita di un giorno da Mykonos. 





 La piccola isola greca disabitata di Delos si trova a poche miglia al largo della costa di Mykonos, nelle Cicladi, circondata dalle acque blu del Mar Egeo. 
Oggi gli unici residenti sono alcuni gatti, ma nel suo periodo di massimo splendore, poco più di 2000 anni fa, Delos era una fiorente città e centro commerciale cresciuto attorno a un santuario dedicato agli dei Apollo e Artemide. 

 Oggi Delos è considerato uno dei siti archeologici più importanti della Grecia ed è stato nominato patrimonio mondiale dell'UNESCO. Le rovine ben conservate offrono uno spaccato affascinante dell'antica civiltà greca. 

E la sua posizione significa che è facilmente raggiungibile durante una gita di un giorno da Mykonos, sia che tu soggiorni sull'isola o che tu la visiti in crociera . 

 Ma come ha fatto questa piccola isola senza pretese a diventare così importante – e perché è stata abbandonata? 

Questa guida alla visita di Delo ti accompagna attraverso la sua storia e ti mostra come arrivare da Mykonos a Delo, in autonomia o con un tour, con informazioni sui biglietti, le migliori cose da vedere a Delo e consigli utili per la tua visita. 




 LA STORIA DI DELOS 

Delos è una delle Cicladi, un gruppo di isole a sud di Atene composto da oltre 2000 isole, 33 delle quali abitate, tra cui nomi famosi come Santorini , Ios , Naxos e Mykonos. 

In realtà è stata Delo a dare alle Cicladi il nome, che deriva dalle altre isole che formano un cerchio ( kyklos ) attorno all'isola sacra di Delo. Delos in greco antico significa "portato alla luce". 
E secondo la mitologia greca l'isola era il luogo di nascita di Apollo e Artemide, dio gemello e dea della luce e della luna, nati da Zeus e Leto. Un santuario dedicato ai gemelli fu costruito a Delos e i pellegrini vennero da tutto il mondo greco per adorarli a partire dall'VIII secolo a.C.

Alla fine del VI secolo, gli Ateniesi decisero che Delo era così sacra che doveva essere "purificata" per consentirne un culto adeguato. Per prima cosa scavarono tombe e spostarono le ossa in una fossa nella vicina isola di Rheneia. Allora a Delo a nessuno era permesso morire o nascere, così le donne incinte e tutti coloro che erano gravemente malati venivano trasferiti a Reneia.

Successivamente, sotto il dominio romano, Delos divenne un fiorente porto duty-free. La sua posizione ne fece un importante snodo commerciale con navi provenienti da tutto il Mediterraneo che inviavano merci e schiavi attraverso Delo. La città crebbe rapidamente, con 30.000 persone che vivevano a Delo nel 90 a.C. L'edilizia si diffuse fino alle colline e i ricchi mercanti costruirono lussuose dimore.

Ma le sue ricchezze non passarono inosservate e Delos divenne un bersaglio per pirati e saccheggiatori. E dopo che la città fu distrutta per la seconda volta, gli ultimi residenti se ne andarono e alla fine fu completamente abbandonata (ad eccezione di alcuni pirati) nel VII secolo.

Le rovine di Delos furono scoperte nel 1873 quando una squadra di archeologi francesi iniziò a scavare il sito. E gli scavi continuano ancora oggi, con molte rovine ancora nascoste sotto la superficie che aspettano solo di essere scoperte.



VISITARE DELOS

Puoi raggiungere Delos solo in barca e, quando ti avvicini all'isola, noti per la prima volta quanto sia rocciosa e arida, senza vegetazione, quindi la pietra e il marmo delle rovine risaltano davvero, in contrasto con il blu brillante del mare. L'isola è lunga solo 5 km e larga 1,3 km e il sito archeologico copre l'intera isola, con rovine sparse su di essa.

Poiché l'isola era in gran parte disabitata sin dal VII secolo a.C., le rovine di Delo sono molto ben conservate. Anche se nel corso degli anni ci furono molti saccheggi, poiché le persone si procuravano pezzi di marmo da utilizzare in progetti di costruzione su altre isole.

Non ci sono alloggi a Delos e le uniche persone autorizzate a soggiornare sull'isola sono gli archeologi, quindi devi visitarla con una gita di un giorno. Le barche collegano l'isola a Mykonos e alle altre isole greche vicine come Naxos, Paros, Tinos e Syros.

Anche se puoi visitare Delos in modo indipendente, non ci sono molte informazioni sul sito, quindi non è facile capire cosa stai vedendo. Avere una guida offre una visione molto migliore dello scopo per cui venivano utilizzati gli edifici e del motivo per cui Delo era così importante.

La maggior parte dei visitatori trascorre due o tre ore a Delos (tieni d'occhio gli orari delle barche per sapere quanto tempo hai a disposizione), il che ti dà il tempo di vedere le principali attrazioni dell'isola. 




PUNTI SALIENTI DI DELOS

Terrazza dei Leoni : questa fila di leoni di marmo è uno dei luoghi più riconoscibili di Delo. Originariamente c'erano 9-12 statue di leoni, donate dagli abitanti di Naxos nel VII secolo a.C. per proteggere il porto. Come molte statue di Delos, gli attuali leoni sono repliche, con i cinque leoni originali all'interno del museo per proteggerli dalle intemperie.

Il quartiere dei teatri : attorno a un teatro di marmo che un tempo ospitava oltre 6500 spettatori, le strette strade del quartiere dei teatri contengono alcuni dei palazzi più imponenti di Delos che erano di proprietà di ricchi mercanti.

La Casa di Dioniso : una delle case più grandi e lussuose di Delos è nota per il suo cortile centrale con un bellissimo pavimento a mosaico raffigurante Dioniso che cavalca una pantera, circondato da colonne e resti di pitture murali in stucco e gesso. La Casa del Tridente ha anche un pavimento a mosaico con un disegno nautico di delfini e ancore.

Il Santuario di Apollo : Il santuario è composto da tre templi dedicati ad Apollo. Il più grande era il Tempio dei Deli, che ospitava una gigantesca statua di Apollo. Ora è rimasto solo il torso (probabilmente perché era troppo pesante per essere spostato dai saccheggiatori), ma puoi vedere una mano nel museo dell'isola e un piede ora nel British Museum.

L'Agorà dei Competiasti : vicino al porto, questa era la piazza del mercato principale di Delo. C'è un monumento rotondo in marmo dedicato a Hermes al centro, e resti di negozi, inclusi buchi nella pietra dove sarebbero stati posizionati i pali delle tende.

Il Museo Archeologico : molti dei migliori reperti di Delo sono stati trasferiti al Museo Archeologico Nazionale di Atene, ma è ancora possibile vedere statue, ceramiche, mosaici e manufatti recuperati dal sito che danno uno spaccato della vita dell'isola.

Inoltre, se hai tempo, la salita di 20 minuti fino alla cima del Monte Kynthos ti porta fino a 113 metri e offre viste fantastiche su Delos e sulle isole vicine.




I DETTAGLI - COME ARRIVARE A DELOS

Delos è facile da visitare con una gita di un giorno da Mykonos. I traghetti impiegano circa 30 minuti e sono attivi da aprile a ottobre, con più partenze al giorno. Durante l'estate ci sono anche traghetti per Delos dalle altre isole greche Naxos, Paros, Tinos e Syros.

I traghetti partono dall'estremità sud del Porto Vecchio di Mykonos e puoi acquistare un biglietto presso la biglietteria accanto al punto in cui attracca il traghetto per € 22 andata e ritorno. 

I traghetti possono ospitare circa 200 persone e dispongono di servizi igienici e di un piccolo negozio che vende bevande e snack. 

Attenzione, Mykonos può diventare molto ventosa e le barche a volte vengono cancellate in caso di maltempo: fai scorta di pillole per il mal di mare se soffri il mal di mare. Ci sono anche gite in barca private * a Delos che includono anche nuoto e snorkeling sull'isola di Rhenia.



VISITA AL SITO ARCHEOLOGICO DI DELOS

I traghetti partono separatamente dal sito archeologico di Delos, quindi se hai prenotato in modo indipendente dovrai acquistare un altro biglietto per accedere alle rovine. Il biglietto d'ingresso a Delos è di € 12 per adulto e dovrai fare la fila alla biglietteria per acquistare un biglietto: può essere affollato, quindi cerca di scendere velocemente dal traghetto in modo da essere vicino alla prima fila.

Un vantaggio di fare un tour guidato di Delos * è che non devi fare la fila per acquistare il biglietto d'ingresso una volta raggiunta l'isola, perché i tour prevedono il viaggio in traghetto andata e ritorno da Mykonos, l'ingresso al sito archeologico e il compenso della guida tutto incluso.



UTILE SAPERE

Delos è un sito archeologico all'aperto, quindi non c'è molta ombra e può fare molto caldo in estate. Copriti con abiti leggeri e freschi per tenere lontano il sole, porta un cappello, occhiali da sole e crema solare – e porta con te un maglione perché può diventare molto ventoso.

I sentieri intorno a Delos sono rocciosi e non asfaltati, quindi indossa scarpe comode o sandali da passeggio. E le strutture sull'isola sono limitate ai servizi igienici e a un piccolo negozio di souvenir al museo, senza bar o posti dove comprare cibo e bevande, quindi porta con te snack e molta acqua.






Powered by GetYourGuide
NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -