VENEZIA - UN GIORNO A VENEZIA - ITINERARIO E MAPPA - CONSIGLI E GUIDA

Non c'è una città più facile da esplorare in un giorno di Venezia

Nel nostro itinerario Venezia in un giorno troverai informazioni e consigli per visitare tutte le più importanti attrazioni turistiche imperdibili di Venezia, con una mappa interattiva, organizzata per sfruttare al meglio il tuo tempo.

Condividiamo anche consigli, idee su dove mangiare e suggerimenti su come sfruttare al meglio il tuo tempo a Venezia in un giorno.





Il nostro suggerimento di itinerario a Venezia in un giorno è tutto percorribile a piedi e potrai completare il percorso senza bisogno di mezzi pubblici. Dato che Venezia è una città relativamente piccola, puoi vedere molto in un breve lasso di tempo.

Quando visiti Venezia noterai che non ci sono strade, solo canali e ponti. La città ha 417 ponti, di cui 72 privati, e 177 canali. Il più grande di questi è il Canal Grande, che corre a forma di S, dividendo la città a metà.

La città è divisa in sei quartieri o sestieri – Cannaregio; Dorsoduro; San Polo; San Marco; Santa Croce e Castello.

In fondo all'articolo troverai la mappa con tutti i luoghi citati in questa guida. Ed inoltre troverai indicazioni come muoverti per venezia dal porto di Marghera in autonomia.





Inizia la tua mattinata al Ponte della Paglia. La struttura originale fu costruita nel 1360 ed era il ponte in pietra più antico di Venezia, la struttura attuale risale al 1847. Questo ponte vi regalerà una fantastica vista sul Canal Grande e sulla laguna e, guardando dall'altra parte, il famoso Ponte dei Sospiri o Ponte dei Sospiri.

Il Ponte dei Sospiri è un ponte in pietra calcarea completamente chiuso che fu costruito agli inizi del 1600 e collegava la prigione alle sale degli interrogatori nel Palazzo Ducale. 

Fu descritto da Lord Byron come "l'ultimo punto da cui i prigionieri condannati potevano vedere la bellissima città di Venezia" prima di essere portati per essere giustiziati.

Molto spesso non si conosce il suo nome ma chi è stato almeno una volta a Venezia l’ha sicuramente attraversato. Si tratta di uno tra i ponti, dopo quello di Rialto più affollati e presi d’assalto. 

Ai piedi del ponte inoltre si trovavano le “garitte”, casette di legno dove sostavano i soldati della Serenissima per controllare l’entrata e l’uscita dei cittadini in transito. Dovevano inoltre vigilare sul commercio e far pagare i dazi dovuti allo Stato per lo scarico di questo importante materiale. 

Altra curiosità riguarda il fatto che proprio su questo ponte si solevano esporre davanti alle carceri i cadaveri dei veneziani annegati per il loro riconoscimento. Allora animatissimo punto nevralgico della città, oggi luogo per incantevoli scatti.




Palazzo Ducale

Il Palazzo Ducale è uno dei principali monumenti di Venezia ed è un capolavoro dell'architettura gotica. Costituita da tre corpi, l'ala verso il Bacino di San Marco è la più antica, costruita nel 1340 e modificata ed ampliata nei secoli successivi.

L'ala verso Piazza San Marco è ancora come era stata costruita nel 1424, mentre l'ala lato canale fu costruita tra il 1483 e il 1565, in epoca rinascimentale.

Il palazzo era la residenza del Doge di Venezia, che era l'autorità suprema dell'ex repubblica. Non solo ospitava i favolosi appartamenti del Doge, ma anche un ufficio politico e una prigione.

Agli inizi del 1600 fu costruita una nuova prigione oltre il Rio del Palazzo e la prigione e il palazzo erano collegati dal Ponte dei Sospiri. Dopo la caduta della repubblica il Palazzo fu utilizzato da diverse amministrazioni fino a diventare un museo nel 1923.

Il Palazzo Ducale è una delle principali attrazioni turistiche di Venezia ed è molto frequentato per gran parte dell'anno. Non perdere tempo aspettando in fila quando hai solo un giorno per vedere la città! Cerca di prenotare la visita anticipatamente.





Piazza San Marco 

Percorrete la Riva degli Schiavoni e arriverete in Piazza San Marco, la piazza più famosa d'Italia, se non del mondo. Sede di alcuni degli edifici storici più imponenti di Venezia, la piazza è molto frequentata, quindi è consigliabile arrivare presto per godersi tutto ciò che offre senza le folle più grandi che si radunano più tardi nel corso della giornata.

La piazza è fiancheggiata da negozi alla moda, caffè (troppo cari) e ristoranti e nell'angolo più lontano dall'acqua si trova il Museo Correr che ospita oggetti e opere d'arte che riflettono la cultura, la storia e l'arte veneziana. L'ingresso al Museo Correr è incluso nel biglietto di Palazzo Ducale.


Basilica di San Marco 

Costruita dai veneziani nell'820 e consacrata nell'832, la Basilica di San Marco prende il nome dalle spoglie del Santo conservate al suo interno. Nell'828 mercanti veneziani trafugarono il corpo di San Marco evangelista e trasportarono il corpo via nave, ma la nave fu colpita da una tempesta. La leggenda narra che San Marco apparve al capitano e gli disse di abbassare le vele, salvando così la nave.

Quando Costantinopoli fu sconfitta nella Quarta Crociata, molti tesori arrivarono a Venezia e furono installati nella basilica. I quattro Cavalli di San Marco in bronzo, conosciuti anche come  Quadriga Trionfale  o Cavalli dell'Ippodromo di Costantinopoli, sono solo un esempio dei tanti tesori provenienti da Costantinopoli.

La chiesa ospita anche la tavola dell'altare maggiore Pala d'Oro , considerata una delle opere più sorprendenti dell'epoca bizantina e fiore all'occhiello della Basilica.

L'interno delle cupole, delle volte e delle pareti superiori furono lentamente ricoperti di mosaici a fondo oro raffiguranti santi, profeti e scene bibliche. Molti di questi mosaici furono poi ritoccati col mutare dei gusti e insieme rappresentano oggi ottocento anni di storia.

Un'altra delle attrazioni più famose di Venezia, è consigliabile prenotare online l' ingresso rapido e l'audioguida per la Basilica di San Marco prima della visita.


Campanile di San Marco 

Il Campanile di San Marco è il campanile della Basilica di San Marco. Costruito nel XII secolo sul sito di quella che probabilmente era una torre di guardia e ricostruito nella sua forma attuale all'inizio del XVI secolo con l'aggiunta di un campanile, il campanile è il punto perfetto da cui godere di una spettacolare vista a volo d'uccello della città e Laguna di Venezia.

In effetti, la vista era così bella che il campanile fu utilizzato nel 1609 da Galileo per dimostrare il suo telescopio al Doge!

Nel 1902 il campanile crollò improvvisamente a causa di cattivi lavori di costruzione e si convenne di ricostruire la torre esattamente com'era. 
La ricostruzione iniziò nel 1903 e il campanile fu riaperto nel 1912. 
Quando visiti la torre, sali in cima con l'ascensore, che impiega solo 30 secondi, quindi non c'è bisogno di salire molte scale!




Libreria Acqua Alta
Questa gemma nascosta è una libreria interna/esterna che protegge le sue scorte dalle famose inondazioni di Venezia utilizzando mezzi ingegnosi!

Impilati da parete a parete con libri, riviste e mappe, la Libreria Acqua Alta conserva i libri in barche, contenitori impermeabili, vasche da bagno e persino in una gondola a grandezza naturale!





Ponte di Rialto
L'iconico Ponte di Rialto è il ponte più antico che attraversa il Canal Grande. Collega i quartieri di San Marco e San Polo ed è stato ricostruito più volte sin dalla sua prima costruzione come ponte di barche nel 1173. 

Mentre sei lì, visita i Mercati de Rialto e osserva l'incredibile varietà di cibi freschi in mostra.




Galleria Internazionale d'Arte Moderna Ca' Pesaro
L'incredibile museo Ca' Pesaro è ospitato in un palazzo di marmo sul Canal Grande ed è un magnifico esempio di stile barocco veneziano. 
La facciata è un imponente edificio di statue e bassorilievi, mentre l'interno è magnificamente decorato da Giovanni Battista Pittoni.

Il museo possiede una favolosa collezione di dipinti e sculture del XIX e XX secolo, tra cui opere di Morandi, De Chirico e Carrà, oltre a Kandinsky, Mirò e Matta.



Casa Di Carlo Goldoni
Carlo Goldoni è stato un famoso drammaturgo veneziano che ha dedicato la sua vita al teatro, iniziando da bambino all'età di otto anni, con le marionette in un piccolo teatro a casa sua. La casa è ora un museo di scrittori e merita una visita.

L'opera teatrale di Goldoni è composta da cinque tragedie, sedici tragicommedie, 137 commedie, due azioni sacre, venti intermezzi, tredici drammi, 49 drammi giocosi, tre farse e 57 scenari!


Basilica dei Frari
La Basilica De Frari nel quartiere di San Polo è conosciuta anche come Basilica di Santa Maria Gloriosa ed è una delle chiese più notevoli di Venezia. 

Costruita in un periodo di 100 anni nel XV secolo, l'esterno è piuttosto semplice rispetto ad alcune delle altre chiese di Venezia, ma entra per vedere alcune incredibili sculture e un famoso dipinto di Tiziano chiamato "Assunzione della Vergine".


Il bambino migrante di Banksy
Potrebbe non avere migliaia di anni o avere alcun significato storico, ma è comunque un'opera d'arte davvero interessante di Banky in riferimento alla difficile situazione dei migranti e dei rifugiati, sul muro del canale sull'isola di Dorsoduro.



Museo di Leonardo Da Vinci
Ospitato in una bellissima ex chiesa, questo museo dedicato a Da Vinci è piuttosto piccolo ma interattivo, quindi è davvero un'esperienza unica. 

Hanno repliche dei capolavori di Da Vinci così puoi davvero avvicinarti e guardarli in dettaglio senza bisogno di un'elevata sicurezza. 
Hanno anche repliche delle sue invenzioni che puoi toccare e provare.

Questa mostra per famiglie stimolerà la tua curiosità e ti permetterà di esplorare davvero l'opera rivoluzionaria di Da Vinci. 

Passeggia attraverso le quattro sezioni di terra, acqua, aria e fuoco e scopri le macchine costruite secondo i progetti originali di Da Vinci. Questo eccellente museo è molto affollato in alta stagione, quindi assicurati di procurarti i biglietti salta fila prima della visita.


Il Museo Peggy Guggenheim
La Collezione Peggy Guggenheim si trova sul Canal Grande tra Santa Maria della Salute e le Gallerie dell'Accademia, nel sestiere di Dorsoduro. 
È uno dei musei più importanti d'Europa dedicati all'arte moderna e una delle attrazioni più visitate di Venezia.

Il nucleo del museo è la collezione personale di Peggy Guggenheim di arte del XX secolo che spazia dal cubismo e dal surrealismo all'espressionismo astratto.

Esplora una delle attrazioni culturali più importanti di Venezia con un biglietto salta fila , così potrai goderti le opere d'arte moderna di Picasso, Pollock e Dalí invece di stare in coda!




Basilica di Santa Maria della Salute
La basilica, conosciuta semplicemente come Salute , è una chiesa cattolica romana voluta dalla città come preghiera e ringraziamento alla Vergine Madre di Dio per aver salvato la città di Venezia dalla terribile pestilenza del 1630. Fu posta la prima pietra 1 aprile 1631 e fu consacrata nel 1687.

La basilica si affaccia sull'imbocco del Canal Grande e la sorprendente doppia cupola caratterizza da più di trecento anni lo skyline del Bacino di San Marco a Venezia.




Dirigetevi verso il sestiere di Dorsoduro, sede dell'Università di Venezia, che è più tranquillo e meno turistico rispetto agli altri quartieri di Venezia, quindi i prezzi sono molto più ragionevoli.

Ci sono molti piccoli bar Bacari da provare qui, che servono il tipico aperitivo veneziano di un'ombra ( piccolo bicchiere di vino) e un cicchetti . Puoi anche fare un giro dei Bacari , dove puoi mangiare un cicchetti , un piccolo spuntino molto simile a una tapa spagnola, con un bicchiere di vino locale.

Andate a All'Arco per pranzo, questo è un piccolo ristorante con solo tre tavoli, ma potete mangiare in piedi fuori e offrono una straordinaria selezione di cicchetti di carne e pesce .

Boccadargento è un meraviglioso ristorante fuori dai sentieri battuti che serve autentica cucina veneziana. Non hanno un sito web ma posso dirti per esperienza personale che il cibo è eccellente e il servizio ottimo.

CONSIGLIO - Non sederti a mangiare o bere un caffè in Piazza San Marco, a meno che tu non sia milionario! 
Qui fanno un prezzo eccessivo e ci sono posti molto più belli e fuori dai sentieri battuti che offrono un'esperienza più autentica.


Dal porto di Marghera a Venezia

In treno con Trenitalia in 7 minuti - Ci sono normalmente 109 treni al giorno e il treno più veloce da Venezia Porto Marghera a Venezia Santa Lucia. Puoi acquistare i biglietti a partire da 1,45 € prenotando in anticipo.
Una volta usciti dalla stazione di Venezia Santa Lucia, vi ritroverete già immersi nel centro storico di Venezia, senza dover prendere nessun altro mezzo. per Piazza San Marco sono circa 19 minuti a piedi.

La linea 16 del vaporetto di Venezia ACTV è la linea diretta che collega Fusina Marghera, alla fermata Venezia Zattere senza fermate intermedie..
La Linea 16 del vaporetto ACTV è una linea giornaliera, attiva solo nei giorni feriali.

La frequenza delle partenze è circa ogni ora, con l’avvio della tratta diurna intorno alle ore 8.00, e la conclusiva alle ore 18.00 circa. Per quanto riguarda l’orario di ritorno, la frequenza è sempre ogni ora, con la prima corsa verso le 8.30, e l’ultima alle ore 18.30 circa.

La linea 16 è attiva nei giorni feriali, vi consigliamo quindi di controllare il sito ufficiale ACTV – Linea 16, oppure gli orari esposti nei display dei pontili per assicurarvi tutte le informazioni aggiornate.

Nella mappa sotto puoi visionare anche la posizione dei moli attracco a Marghera






NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -