TAOMASINA - TAMATAVE - MADAGASCAR - PUNTI SALIENTI PER ESCURSIONI IN AUTONOMIA - LE SPIAGGE -

Toamasina - il più grande porto del Madagascar. Da qui gran parte delle spezie, del caffè, dello zucchero e del pesce prodotti sull'isola vengono esportati in tutto il mondo.
Toamasina è la seconda città più grande del Madagascar con quasi 300.000 abitanti . 
Oltre la metà dei suoi residenti ha meno di 20 anni  .



Vista dalla nave, Toamasina si presenta con un'ampia spiaggia naturale e una fitta copertura arborea. Non ci sono affatto edifici alti; solo i campanili delle chiese svettano sopra il verde.

Al molo B del porto di Toamasina attracca ogni due settimane da ottobre a marzo una sola nave da crociera di Aida o Costa.

Per i crocieristi che hanno prenotato un'escursione tramite Aida o Costa, i minibus sono a disposizione direttamente sul molo. Qui sono disponibili anche alcuni taxi.

Coloro che hanno prenotato un'escursione online con un fornitore locale troveranno il loro minibus a circa 200 m dalla nave sulla strada per l'uscita del porto.

Un bus navetta gratuito gestito dall'amministrazione portuale collega il molo fino all'uscita del porto, a circa un chilometro di distanza. All'uscita del porto diversi operatori, alcuni dei quali parlano anche tedesco, offrono varie escursioni. Le gite di mezza giornata partono da soli 25 EURO.

A poche centinaia di metri dalla zona portuale ci sono innumerevoli altri taxi e tuk-tuk in attesa di passeggeri. La gente del posto paga 1000 Ariary del Madagascar (circa 0,25 EURO) a persona per un giro in tuk-tuk di circa un'ora. 

Navetta per la città della Compagnia - a pagamento
Dal molo al mercato coperto “Bazary Be” nel centro della città, a circa 5 chilometri di distanza. Oltre al cibo, il mercato coperto offre anche spezie a buon mercato, vestiti - soprattutto magliette colorate da 5 EURO - e tanti oggetti d'artigianato realizzati con il legno e le corna di Cebu.

Il percorso verso il centro città si snoda lungo una strada lungo il fiume asfaltata e trafficata che costeggia la spiaggia.

Di fronte al porto inizia una spiaggia naturale molto ampia, sulla quale si estende un lungomare fiancheggiato da palme lungo un chilometro. Le spiagge invitano a nuotare; Tuttavia, a causa dell’inquinamento dell’acqua e dei possibili attacchi di squali, tali attività dovrebbero essere evitate.




Scopri Toamasina in tuk-tuk

I tuk-tuk sono risciò motociclistici. Diversi tuk-tuk aspettano all'uscita del porto. I voucher per i viaggi vengono venduti in un chiosco. Per 15 euro gli ospiti vengono guidati attraverso Toamasina per un'ora. Gli autisti si fermano quando e dove il passeggero desidera. Altrimenti l'autista segue un percorso standard che comprende punti importanti della città. 



Cattedrale di San Giuseppe

Sulla strada c'è la Cattedrale di San Giuseppe. Non si può trascurare la chiesa, che ha due possenti torri gemelle. Come si può leggere, la messa viene celebrata in una combinazione di francese e cinese. Originariamente a Toamasina vivevano molti cinesi di fede cristiana.




La spiaggia di fronte alla chiesa è molto ampia e in parte intervallata da isole erbose. Ci sono anche gruppi di alberi abbastanza densi e che danno ombra. Se non avessimo prenotato un risciò, tutto ti inviterebbe ad andare in spiaggia e nuotare nell'Oceano Indiano. 

Una visita alla spiaggia sarebbe accettabile, ma bisogna rinunciare al bagno. L'oceano, che ci sembra chiaro, è inquinato da tossine ambientali e si dice che anche gli squali si nascondano in cerca di prede vicino alla costa.



Edifici su avenue de l'Independance

Non devi aver paura degli squali in Avenue de l'Independance. È il viale della città. La strada fiancheggiata da palme ha due corsie che corrono in direzioni opposte e un'ampia spartitraffico verde con marciapiedi. 

Lungo la strada, accanto alla cattedrale anglicana di Santa Jakoba, si trovano alcune banche, ristoranti, l'ufficio postale e diversi edifici pubblici. Avenue de l'Independance incontra l'ex Boulevard Maréchal Foch, ora Boulevard de l'OUA. 

Lì, di fronte, c'è il moderno municipio. Visivamente, l'Hôtel de Ville non teme confronti con nessun altro moderno edificio amministrativo del mondo occidentale. Dalla scalinata del municipio la vista spazia sull'area verde ornata da una fontana e oltre, fino alla baia di Toamasina.



Paesaggio urbano chiaramente strutturato

Gran parte di Toamasina fu costruita su una penisola sabbiosa. Le vie del centro sono disposte a scacchiera e si sviluppano ad angolo retto rispetto alla costa. 
Il paesaggio urbano dritto nel centro della città è dovuto a due uragani. Prima nel 1927 e poi di nuovo nel 1986 provocarono una tale devastazione che la città dovette essere ricostruita

La strada più rappresentativa di Toamasina è Avenue de l'Independance. Le loro corsie sono separate l'una dall'altra da spazi verdi. Su questa strada si trovano gli edifici più importanti della pubblica amministrazione. 

Altrimenti mancano luoghi spettacolari. Purtroppo alcuni edifici del periodo coloniale francese mostrano notevoli segni di deterioramento.



La città e i suoi grandi viali rettilinei sono segnati dal passato coloniale. Gli antichi edifici a colonnati e i nomi delle vie sono rimasti invariati. 

Il cuore di Tamatave è Place Bien Aimé, dove i banyan sono stati piantati rispettando l'astrologia malgascia. In questo vecchio quartiere, le case creole hanno la particolarità di erigersi su palafitte. Il mercato e il porto sono sempre molto animati!

Non perderti il viale dell'Indipendeza, dove si trova una statua della dea dei mari del Sud. 




Se volete avere un'idea della vita quotidiana in Madagascar e della natura, vi consigliamo una gita su una zattera sul canale di Pangalanes e una visita in un piccolo villaggio fuori città, nonché una visita al mercato coperto di Toamasina. 

Le escursioni  sono offerte sulla nave da crociera o online. È possibile prenotare anche spontaneamente in loco presso le agenzie locali all'uscita dell'area portuale. I prezzi sono compresi tra 25 e 100 EURO.

Già durante il viaggio in furgone dal porto lungo il lungomare e attraverso la città si ha una prima impressione della vita in questo paese molto povero. 

Le strade presentano grandi buche che si riempiono abbondantemente d'acqua soprattutto durante la stagione delle piogge a causa dei frequenti acquazzoni. Greggi di pecore attraversano il centro della città. 

La carne cruda viene venduta direttamente per strada senza refrigerazione e quasi ovunque ci sono tonnellate di spazzatura ai lati della strada.




Canale di Pangalanes - lungo 600 km

 Si prende la scialuppa a circa 16 km fuori città sul Canale di Pangalanes. Il canale è lungo circa 600 km e corre parallelo all'Oceano Indiano. 

Poiché spesso non ci sono sentieri asfaltati o percorribili, il canale è ancora oggi un'importante via di trasporto. Il canale viene utilizzato da travi e "barche lunghe" a motore per trasportare cibo, bambù e foglie di manioca, tra le altre cose. 

Ci sono trappole per pesci ovunque. Molti locali pescano nel canale, nuotano o fanno il bucato lì.




Visita al mercato coperto di Taomasina, il mercato Bazary Be 

Qui puoi trovare tutto ciò che viene realizzato e prodotto in Madagascar per pochi soldi: abbigliamento, artigianato, spezie, frutta, ecc.





La provincia di Toamasina  vanta una straordinaria collezione di spiagge, isole e aree balneari perfette per una vacanza rilassante. 

Questa regione è nota per la sua bellissima costa, le acque cristalline e la diversificata vita marina. Il clima in questa zona è tropicale, con temperature calde tutto l'anno e due stagioni distinte: la stagione delle piogge da novembre ad aprile e la stagione secca da maggio a ottobre.


Una delle spiagge più pittoresche della provincia di Toamasina è Pirogue Beach . 

Questo splendido tratto di costa è caratterizzato da soffice sabbia bianca e acque turchesi perfette per nuotare o fare snorkeling. 

La spiaggia è circondata da una vegetazione lussureggiante, offrendo un ambiente idilliaco per il relax. Il periodo migliore per visitare Pirogue Beach per una vacanza al mare è durante la stagione secca, da maggio a ottobre, quando le precipitazioni sono minime.



Spiaggia di Ampasindava
La spiaggia di Ampasindava è un paradiso appartato situato nella provincia di Toamasina. Conosciuta per la sua sabbia bianca incontaminata e le acque cristalline, questa spiaggia offre ai visitatori una tranquillità senza precedenti lontano dalla folla.

Isola Santa Maria
L'Ile Sainte Marie è un'isola al largo della costa orientale del Madagascar che offre straordinarie bellezze naturali e una ricca storia culturale. Questa pittoresca isola vanta numerose spiagge incontaminate che si rivolgono a tutti i tipi di viaggiatori, da chi cerca l'avventura a chi cerca un rifugio tranquillo.

Spiaggia di Mahambo
Mahambo Beach è un'altra bellissima spiaggia nella provincia di Toamasina, nota per la sua sabbia dorata e le eccellenti condizioni per il surf. La spiaggia è circondata da palme e da una vegetazione lussureggiante, che la rendono il luogo perfetto per rilassarsi e prendere il sole.





NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -