BARCELLONA - PORTI CROCIERE - PUNTI SALIENTI PER ESCURSIONI A TERRA IN AUTONOMIA -

Barcellona ha un fascino unico di cui tutti i visitatori vanno in estasi. 

Tra le cose migliori da fare, si possono visitare musei e siti religiosi eccezionali, assaporare delizie gastronomiche memorabili o godersi una piacevole passeggiata nel centro storico e nel centro modernista della città.



E, naturalmente, gli straordinari monumenti architettonici di Antoni Gaudi, come la famosissima Sagrada Familia o La Pedrera , sono assolutamente da visitare.

Dopotutto, ci sono ottimi motivi per cui Barcellona è la quarta destinazione più visitata in Europa (dopo Londra, Parigi e Roma), la dodicesima città più visitata al mondo e una città premiata dall'UNESCO .

Dove attraccano le navi da crociera a Barcellona

Il porto principale di Barcellona è il Moll Adossat e dove attracca la stragrande maggioranza delle navi da crociera, si trova a circa 3 km da Plaça Colon (Piazzale Colombo).
Il Monumento a Cristoforo Colombo (Colon) segna la parte più meridionale delle Ramblas. 

Il Monumento a Colombo serve anche a orientarsi quando vai a piedi dalla nave da crociera a La Rambla. 

Da qui puoi iniziare a visitare Barcellona a piedi poiché molti dei luoghi più famosi di Barcellona come le Ramblas, la Bouquerie, il Museo Marittimo, il Quartiere Gotico e lo storico Port Vell si trovano nelle vicinanze.

La statua di Cristoforo Colombo veglia sulla città da un'altezza di 60 metri. Non preoccuparti però, puoi avvicinarti senza esitazione e prendere l'ascensore fino al belvedere. La vista dall'alto vi lascerà senza parole! 

Da un lato; il mare , dall'altra; puoi intravedere le montagne che siedono vicino alla città. Indimenticabile ...

Spostarsi dal porto delle crociere al centro della città.

Puoi prendere la navetta compagnia che ti lascia a Piazzale Colombo.

In alternativa, il taxi che ti costerà circa 15 €

Oppure il Cruisebus (noto anche come T3 port-bus)  un bus navetta che collega i terminal delle navi da crociera Moll Adossat e Piazzale Colombo. 

Li riconosci, sono blu e portano la scritta Cruise Port. La tariffa è di 3€ solo andata o 4€ andata e ritorno e si paga in contanti sull'autobus (solo monete o banconote di piccolo valore). 
Gli autobus non hanno orari prestabiliti. Sono invece coordinati con l'arrivo e la partenza delle navi da crociera.

A piedi- Piazzale Colombo e La Rambla si trova circa 15/20 minuti a piedi.

La passeggiata dal Monumento a Cristoforo Colombo a La Rambla è di circa 5 minuti e la Fermata della Metropolitana più vicina è Drassanes (linea verde L3), circa 5 minuti a piedi dal monumento. 
Una volta arrivato alla metropolitana potrai raggiungere facilmente il resto della città.

L'autobus turistico Hop on Hop off 

Gli autobus turistici di Barcellona hanno la fermata vicino a Piazzale Colombo, alla fine delle Ramblas. 

Gli autobus seguono tre percorsi circolari, ognuno dei quali copre una diversa area della città.  Partono ogni 5-25 minuti, a seconda del periodo dell'anno.

Acquistando in anticipo il tuo biglietto online potrai beneficiare di uno sconto di 2€ e salire sull'autobus alla fermata che preferisci.



Raggiungere la Sagrada Família dal porto crocieristico.

 Il modo più veloce sarebbe in taxi e ci impiega circa 15 minuti.

Altrimenti dovrai prima prendere il bus navetta Cruise Bus che passa per tutti i terminal crociere fino al Monumento a Colombo in fondo a La Rambla.
Da qui attraversa la strada a La Rambla ed accedi alla linea verde della metropolitana alla fermata Drassanes (20 metri a piedi da La Rambla). 

Dovrai poi arrivare fino a Diagonal. A Diagonal prendi la linea blu e scendi alla fermata di Sagrada Família. Uscendo dalla metropolitana potrai vedere la Sagrada Família.

Se vuoi visitare la Sagrada Família dovrai prenotare la visita sul sito e presentarti all'orario stabilito.





 
Las Ramblas 

E' senza dubbio la più famosa di tutte le strade di Barcellona che collega Plaça Colon  e un'altra piazza importante della città, Plaça de Catalunya , dove inizia Passeig de Gràcia.

Questo ampio viale pedonale, alberato e lungo 1 km è un luogo popolare sia per la gente del posto che per i turisti. 
Negli ultimi 10 anni è stato abbellito da artisti di strada, bancarelle di fiori, ristoranti e ogni sorta di sfarzo turistico. 

In una strada laterale, vicino a Plaça Colon, il Palau Güell è una tappa obbligata per chi è interessato all'architettura di Gaudì.
Sul lato sinistro, a metà strada, il Gran Teatre del Liceu è il teatro più prestigioso di Barcellona. 

All'estremità opposta, La Boqueria o Mercat Sant Antoni è uno dei principali punti di riferimento turistici della città e il mercato coperto più antico della zona, risalente al 1840.



Mercato della Boqueria

Una visita al mercato della Boqueria è d'obbligo a Barcellona.

Il mercato, il più antico della città, è la principale attrazione turistica della Rambla . Per individuarlo cercate un cancello in stile liberty e una folla di turisti che lo attraversano di corsa: è qui.

Questo posto è ideale per trovare tutti i tipi di prodotti catalani : tapas, prosciutto iberico, torrone, frutta fresca... Una vera delizia per gli occhi ma anche per il palato. Le bancarelle sono ben presentate e l'atmosfera calda. Vorremmo assaggiare tutto!

Se sei interessato alla cucina spagnola , ti consiglio un'attività super divertente da fare a Barcellona. Puoi visitare La Boqueria con uno chef che sceglierà i migliori ingredienti e poi preparerà molte tapas e paella calde e fredde . Potrai assistere all'intero processo e ovviamente assaggiarlo alla fine accompagnato da un bicchierino di sangria! 




Barri Gotic

Sul lato destro de La Rambla, troverai le strade strette e tortuose del quartiere più antico di Barcellona, ​​noto come Barri Gòtic , dove si trovano molti punti di riferimento: la Plaça Reial (Piazza Reale), la Basílica de Santa Maria del Pi, la Plaça Sant Jaume, il vecchio quartiere ebraico (Call Jueu), il Pont del Bisbe, il Museo della Storia di Barcellona (MUHBA).

Come raggiungere il Quartiere Gotico: fermata della metro Jaume I (linea 4)o Liceu y Drassanes (linea 3)




Cattedrale di Sant'Eulalia - La Seu

Un'altra importante attrazione di Barcellona: la Cattedrale di Sant'Eulalia o La Seu (come i locali chiamano la maestosa chiesa), costruita tra il 1298 e il 1460. Tutta l'area intorno al Barri Gòtic ha un ambiente unico che invita il viaggiatore in un viaggio storico al tempo in cui le prime popolazioni si stabilirono qui durante il regno dell'imperatore romano Augusto, 2000 anni fa.




El Born e La Ribera

Più a est del Barri Gòtic - appunto, proprio di fronte a Via Laietana - quello che fu il principale centro commerciale e uno dei quartieri più ricchi della città durante i secoli XIII e XIV, El Born e l'adiacente quartiere La Ribera valgono entrambi una visita. 

Se un tempo era area di possedimenti nobiliari, oggi El Born è il quartiere artistico della città: lo abita una vivace comunità di artisti, lo disegna tutto un susseguirsi di gallerie d’arte, di piccoli e grandi musei, di spazi culturali. Il suo cuore è irriverente, sfrontato, e visitarlo è un’esperienza.

Questa è la zona in cui si trova il Museo Picasso (in Carrer Montcada) ma, alla fine di questa stradina, il Passeig del Born , la Basílica de Santa Maria del Mar e il Centro Culturale El Born sono fuori dai soliti percorsi. traccia punti di riferimento da scoprire. 

Per i più golosi, nelle vicinanze si trova anche il Museo del Cioccolato (Museu de la Xocolata).

El Born è la zona glamour, incastonata tra i suoi vicini più celebri: La Barceloneta ed El Gòtic su tutti. A dieci minuti da Las Ramblas, è raggiungibile in metropolitana scegliendo tra la fermata Barceloneta e Jaume I.





E poi, ultimo ma non meno importante…anzi! Il Parco della Ciutadella! E’ il parco urbano per eccellenza amato dai turisti e dai local.

A differenza di altri parchi come ad es. il Parco Güell, questo parco è molto più tranquillo ed è perfetto per trascorrere qualche ora di relax passeggiando, facendo un picnic sdraiati sull’erba o ascoltando buona musica (perché si, ci sarà sempre qualche artista che ti accompagnerà con la sua chitarra o djembe).




Piazza di Catalogna

Per continuare il tuo circuito a Barcellona, ​​​​ti suggerisco quindi di dirigerti verso Place de Catalunya , (Plaça de Catalunya) che si trova alla fine della Rambla.

È il centro nevralgico della città , all'incrocio tra le Ramblas, la Rambla de Catalunya e il Passeig de Gracia.

Ci sono diverse statue tra cui la statua di Frédéric Marès, alcuni caffè e un Corte Inglès . Vi consiglio di bere qualcosa sul tetto del grande magazzino , la vista è mozzafiato.

Plaça de Catalunya è anche il punto di partenza di molte linee della metropolitana.




Passeig de Gràcia e Art Nouveau

Il Passeig de Gràcia è uno dei viali alberati più belli di Barcellona, ​​dove tutte le principali boutique di lusso hanno i loro negozi, è un piacere passeggiare e anche dove l'esuberanza architettonica di Gaudi è esposta negli edifici residenziali in stile Liberty.

Casa Milà o La Pedrera è una delle principali attrazioni di Barcellona e solo un paio di isolati più avanti troverai altri due gioielli architettonici: Casa Batlló (sempre di Gaudi) e Casa Amatller (di Josep Puig i Cadafalch). 

Se ami la moda, Passeig de Gràcia è la tua destinazioni ideale a Barcellona. I grandi negozi di marca sono un piacere da guardare, che tu intenda acquistare o meno. È possibile trovare negozi di marche come Prada, Gucci, Loewe, Burberry e Dolce e Gabbana.

Palazzi di Gaudí in Passeig de Gràcia a Barcellona

Casa Batlló : un edificio progettato da Gaudí in Passeig de Gràcia, nel centro città

Ammirare l'offerta completa di architettura di Gaudí richiederebbe un giorno intero. È possibile trovare alcune delle sue creazioni più importanti e d'impatto in Passeig de Gràcia. 

La mia preferita è Casa Batlló. Questo edificio ha un tema fantastico, con una facciata mosaicata in colori pastello, balconi a maschera e il tetto a forma di coda di drago. È un edificio unico nel suo genere. 

È fantastico osservare le persone fermarsi all'improvviso per ammirare questa fetta di magia nel cuore della città moderna.

Come raggiungere Casa Battló: fermata della metro Passeig de Gràcia (linee 2, 3 o 4)



La Pedrera: un edificio di Gaudí in Passeig de Gràcia, nel centro città

Questo è il secondo e il più grande degli edifici di Gaudí in Passeig de Gràcia. L'esterno è meno colorato di Casa Batlló e ha un'aria più austera. Dei due edifici, consiglio di pagare la tariffa di ingresso per visitare l'interno di questo.

Il tema è la vita marina. Riconoscerai le piastrelle a tema piovra nella stanza dei bambini: sono le stesse che si trovano sulla strada in Passeig de Gràcia. C'è una stupefacente scala a chiocciola che ha l'aspetto dell'interno di una conchiglia se osservato dal basso. Il tetto del palazzo offre viste a 360 gradi della città.



Carrer Montcada

Questa strada è vicino alla Basilica di Santa Maria del Mar e concentra gallerie d'arte e musei. Alcuni di questi spazi espositivi sono installati in edifici con architettura medievale. 

Durante una passeggiata lungo Carrer Montcada, scopri ad esempio il museo Picasso che espone le principali opere che il pittore ha prodotto durante la sua giovinezza. 

Attività da non perdere durante una sosta a Barcellona 

Fai una passeggiata nel Parco Güell

Questo straordinario parco è una delle più grandi realizzazioni di Antoni Gaudi. Elencato come Patrimonio dell'Umanità, è stato ristrutturato dagli architetti Elías Torres e José Martínez Lapeña. 

È sede di numerosi edifici in stile Art Nouveau, rivestiti di mosaici dai colori brillanti. Tra i suoi gioielli c'è l'imponente fontana a forma di lucertola. 

Un'area chiamata Giardino Austriaco è anche uno dei punti salienti del parco. Questo giardino è oggi adibito a vivaio comunale.



Arrivare a Parc Guell

Il mezzo più comodo, ma non il più veloce, è il bus 24, che parte da plaça Catalunya (lo potrete prendere anche da Passeig de Gracia).

Ci impiega circa 35 minuti, però dipende dal traffico. La fermata in cui scendere è Ana María Matute – C N Catalunya; da lì siete praticamente già dentro il parco, senza dover scarpinare.

L’alternativa più rapida è la metro. Le fermate più vicine al parco sono Lesseps o Vallcarca (linea verde L3), ma da entrambe vi rimarranno 10-15 minuti a piedi di salita ripida da fare.

Dalla fermata Vallcarca ci sono delle scale mobili, però ad essere sincera ultimamente sono spesso fuori uso.

Ricordatevi di prenotare in anticipo il biglietto online del Parc Guell per non rischiare di trovarlo pieno.
Controllate gli orari del parco in base al periodo dell’anno in cui verrete a visitarlo.
Se volete evitarvi la salita per raggiungere il parco prendete il bus 24 che vi lascia affianco all’ingresso.
All’interno del parco c’è un bar, ma i prezzi sono altissimi, quindi portatevi uno spuntino da consumare all’ombra di qualche albero.


Fai una gita alla collina di Montjuic

Situata a sud-ovest del porto, la collina di Montjuic ospita il quartiere più grande di Barcellona. Il suo paesaggio è costellato di varie costruzioni realizzate durante i Giochi Olimpici del 1992, come lo Stadio Olimpico. 

È possibile accedere a questo quartiere con vista panoramica sul resto della città prendendo una funicolare che parte dalla stazione della metropolitana Parallel in Avenida Parallel. 

Da questo giardino, raggiungi il castello di Monjuïc, una fortezza risalente al 1640. Oggi ospita un museo militare che presenta una ricca collezione di armi antiche e modelli della città.


 Port Vell e Barceloneta

Sempre vicino al porto, a due passi dalla fermata del Portbus T3, il Port Vell è dove si trova uno dei migliori acquari d'Europa e una delizia per chi va in crociera con i bambini. 

L'intera area è stata riqualificata in occasione dei Giochi Olimpici del 1992 ospitando un porto turistico, il centro commerciale “Maremagnum”, un parco e dei caffè sul mare. 

Più avanti lungo la costa, il Museu d'Història de Catalunya , ospitato in un magazzino in riva al mare, è un invito a viaggiare attraverso la storia della Catalanoia e l'inizio del vecchio quartiere di pescatori noto come Barceloneta.

Questo è uno dei posti migliori per assaporare il pesce fresco a Barcellona con molti buoni ristoranti tra cui scegliere. 

Al di là della griglia residenziale di stradine, le spiagge della Barceloneta sono uno dei segreti meglio custoditi della città (goduti quasi esclusivamente dalla gente del posto) e sono perfette per momenti di puro relax.


Visita lo stadio Camp Nou

Cosa visitare a Barcellona se ti piace lo sport e soprattutto il calcio?

Lo stadio Camp Nou, senza esitazione!

La visita combinata "Camp Nou Experience" ti consente di visitare lo stadio di casa del Barça, che è lo stadio più grande della Spagna ma anche d'Europa, così come il Museo dell'FC Barcelona . Immersione totale nel mondo del calcio spagnolo garantita.

Per arrivarci, è meglio prendere la metropolitana:  linea L3, stazioni Palau Reial o Les Corts; e linea 5, stazioni Badal o Collblanc.




Vai in spiaggia a Barcellona

Dove andare al mare a Barcellona?

Barcellona è anche famosa per le sue spiagge e se visiti Barcellona in estate, questo è il modo migliore per rinfrescarti.

Ci sono 10 spiagge a Barcellona , ​​sparse lungo tutto il Passeig Maritim .

Le spiagge più vicine al centro ( Barcelonata, Sant Miquel e Sant Sebastià ) sono le più frequentate. Per essere più tranquilli, preferite la spiaggia di Nova Icària.




Poble Espanyol - villaggio spagnolo

Il museo all'aperto mostra edifici e tutta la diversità della Spagna.
Scoprirai da un tipico quartiere andaluso a un monastero romanico catalano, passando per l'architettura tradizionale della Galizia. Strade, piazze e più di 100 ricreazioni in scala reale di edifici compongono questa città unica situata nel centro di Barcellona.

È particolarmente interessante osservare gli artigiani nel loro lavoro tradizionale, ad esempio i soffiatori di vetro oi liutai.

Diversi ristoranti offrono ai visitatori una deliziosa cucina locale. Grazie alle nuove aree multimediali, è inoltre possibile vivere la diversità culturale del paese con tutti i sensi. Spettacoli di flamenco ed eventi mutevoli la sera e nei fine settimana completano il programma. L'anima della Spagna: qui puoi sentirla da vicino.


Autobus: da Plaza Espanya con gli autobus 150, 13, 23 e l' autobus turistico . Tutti gli autobus si fermano davanti al Poble Espanyol.


NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -