PUERTO DEL ROSARIO - FUERTEVENTURA - COSA VEDERE E FARE CON MAPPA - LE SPIAGGE PIU' BELLE - ISOLA DI LOBOS - VISITARE I DINTORNI -

Qui abbiamo raccolto informazioni per escursioni a terra a Fuerteventura in autonomia. 

 Puerto del Rosario si trova sulla costa orientale di Fuerteventura. Qui si trova anche il moderno porto crocieristico



Vista dal ponte di una nave da crociera, Fuerteventura somiglia un po’ al Sahara. In effetti, l'isola è la più vicina all'Africa. Rispetto alle isole vicine non ci sono quasi attrazioni turistiche, nessuna flora rigogliosa, niente di archeologico o storico-artistico. Nessuna attrazione vulcanica. Ma ci sono spiagge infinite, spiagge meravigliose, le più belle delle Isole Canarie. 

Le navi da crociera attraccano al Muelle de Cruceros a Puerto del Rosario.  Il centro della città dista solo circa 500 metri.
Ora c'è un piccolo terminal crociere di Fuerteventura come struttura tenda permanente. Sono stati realizzati anche i servizi igienici. C'è una stazione di taxi e uffici di noleggio auto.

Molto vicino troverai la zona pedonale Calle Primero del Maya, il moderno centro commerciale Las Rotondas o la bellissima spiaggia cittadina Playa de los Pozos ( 300 metri ), situata sulla strada Carretera los Pozos, che ha sabbia fine di colore chiaro, docce e servizi igienici. 

La piccola capitale dell'isola può essere facilmente esplorata a piedi. A questo scopo sono sufficienti due ore dopo un'escursione a terra. 
 I negozi si trovano nella via pedonale Calle Primero del Mayo e soprattutto nel moderno centro commerciale Las Rotondas. 

Per coloro che desiderano esplorare Fuerteventura per conto proprio, un'auto a noleggio è un mezzo di trasporto adatto

La maggior parte delle compagnie di autonoleggio sono rappresentate all'aeroporto, sei chilometri a sud. Tuttavia con alcune compagnie è anche possibile prenotare o ritirare l'auto direttamente al Muelle de Cruceros. I contenitori colorati del noleggio si trovano ora a destra della stazione di servizio BP. Cammini forse a 150 metri dalla nave.

I taxi della cooperativa locale aspettano all'uscita del porto. Le tariffe per determinate tratte e destinazioni sono pubblicate su un grande cartellone.  
Se hai in mente il tuo percorso, puoi noleggiare un taxi per 25 euro l'ora. Il tempo di attesa costa 15 euro. 
Sotto trovi il poster di marzo 2023.


La stazione centrale degli autobus Estación Insular de Guaguas si trova a circa 1,3 chilometri dal porto delle crociere sull'Av. Diego Miller. Ci vogliono circa 20 minuti di camminata.

La linea 6 da Puerto del Rosario a Corralejo porta alle bellissime spiagge di Puerto del Rosario.  

Il tempo di viaggio è di circa 30 minuti e il biglietto costa 3,40 euro a tratta. 
Dal lunedì al sabato ci sono due o tre autobus all'ora. Domenica solo uno. 

Se vuoi andare in spiaggia, ti consigliamo di scendere negli hotel RIU (Riu Palace Tres Islas e Riu Oliva Beach Resort). Questi si trovano di fronte a Corralejo su una bellissima spiaggia di dune. La fermata si chiama “Los Hoteles”. 

 Sul sito ufficiale della Tiadhe si trovano tutti gli orari e perciò si può pianificare l'escursione con facilità decidendo quali luoghi vedere. I biglietti si possono fare direttamente a bordo pagando all'autista.

Il mio suggerimento di una passeggiata in autonomia è progettato per una piacevole visita della città. Può essere facilmente adattato a tuo piacimento, quindi sentiti libero di prenderlo solo come guida.
Per agevolare la tua passeggiata in autonomia, sotto troverai una mappa delle migliori attrazioni da vedere in città, inoltre vedrai dove sono tutti i luoghi citati in questa guida.


Cosa vedere e fare a Puerto del Rosario

La piazza principale della città è Calle Secundino Alonso, chiamata così per il suo primo sindaco. 

Qui troverai la Chiesa di Nuestra Señora del Rosario. Questo attraente edificio ha richiesto del tempo per svilupparsi una volta deciso che la città aveva bisogno di un luogo di culto nel suo centro. 

La costruzione iniziò nel 1824 con la costruzione di una cappella provvisoria da utilizzare fino al completamento dell'edificio principale. 

Un importante sviluppo avvenne nel 1888 quando il campanile originario fu sostituito da uno nuovo per ospitare due nuove campane portate da Marsiglia. 

Nel 1928 la cappella fu demolita per aumentare la lunghezza della navata e nel 1930 la chiesa fu finalmente terminata.


All'esterno della chiesa si trova una statua dell'eminente avvocato Manuel Velázquez, molto influente nella politica delle Isole Canarie e in particolare nella protezione e nel governo delle isole minori. 

Di fronte alla chiesa si trova la Casa Museo Unamuno . 

Ci sono due aspetti interessanti di questo museo. Il primo è l'edificio stesso in quanto è un buon esempio di arredamento e architettura a Fuerteventura della fine del XIX secolo. 

Il secondo, riguarda le attività dell'illustre filosofo Don Miguel de Unamunoche vi visse dopo il suo esilio dalla Spagna nel 1924. La sua presenza sull'isola ha avuto un profondo effetto sulla cultura dell'isola. 

Anche dopo essere fuggito e essersi recato a Parigi, ha continuato a scrivere sull'isola. La sua statua si trova fuori dal museo.


Nella stessa piazza una scultura, I Cabras (capre), ricorda il tempo in cui questi animali pascolavano la terra che oggi è ricoperta di strade e palazzi. 

Questo patrimonio agricolo è celebrato da numerose sculture in giro per la città, tra cui una magnifica testa di capra su una rotonda, una bella statua sul lungomare e un gruppo di capre nel parco delle sculture.


Da scoprire il parco delle sculture. 

Devono esserci più di cento sculture e statue in questa città 

All'inizio del parco delle sculture, troverai la scultura Fuente de la Explanada . Ci ricorda che Puerto del Rosario è il centro del commercio e della pesca dell'isola raffigurante uomini nudi che scaricano le barche.


 Troverai una serie di grandi molluschi lungo il lungomare appena oltre il porto. Questa collezione, The Caracolas, rappresenta il legame che Puerto del Rosario ha con il mare.



Il Pescador de Vieja che sembra venire verso di te alla fine di una lunga giornata di pesca. Indossando un cappello ma senza scarpe, questo pescatore porta sulla schiena un cesto di palme. 

Questi cestini sono ancora in uso oggi per trasportare l'attrezzatura da pesca e il pescato. La vieja è un tipo di pesce pappagallo che si mangia ancora nelle isole sia fresco che jareada (essiccato al sole).




La lunga passeggiata che si estende per un bel tratto sul lungomare porta ai resti di un'antica fortificazione. ma sono resti di una vecchia fornace da calce costruita a metà del Novecento. 

Il calcare è abbondante a Fuerteventura ed è stato estratto, tagliato in blocchi e poi bruciato nei forni per produrre calce che è stata utilizzata come maltanella costruzione di edifici in muratura. 

Anche la calce per imbiancare veniva ricavata dalle conchiglie. Entrambi i processi richiederebbero diversi giorni. Prima il calcare doveva essere caricato nei forni conici alternato a uno strato di combustibile. 

Una volta completato il processo, la calce sarebbe stata esportata. un'attività redditizia cessò di esserlo negli anni '70 quando il cemento sostituì la calce come malta e le fornaci furono abbandonate.


Nella zona pedonale di Calle Primero del Mayo, troverai ristoranti, bar e solo pochi negozi. Per lo shopping, vale la pena recarsi nel grande e moderno centro commerciale Las Rotondas in via C/ Francisco Pi y Arsuaga 2. 
Dal lunedì al sabato, i negozi di molti marchi famosi sono aperti lì dalle 10:00- 22:00. 

La domenica e i giorni festivi sono chiusi. 
Ci vogliono dai 10 ai 15 minuti per raggiungere a piedi il centro commerciale, a 800 metri di distanza. 

  

Spiaggia di Playa Blanca

Una spiaggia più grande si trova più a sud, tra Puerto del Rosario e l'aeroporto. La sabbia beige di Playa Blanca è già facilmente visibile dalla nave da crociera, a grana abbastanza fine e sporadicamente con pietre più grandi. Inoltre, un'ampia fascia di dune separa la strada parallela dalla spiaggia. 

I bagnini controllano l'area da giugno a ottobre. Non c'è un ristorante sulla spiaggia qui, ma l'accesso senza barriere architettoniche tramite lunghe passerelle in legno, docce e servizi igienici. La distanza dal molo a Playa Blanca è di circa 2,7 chilometri.


Spiagge delle dune

Sulla costa della riserva naturale si trovano le affascinanti Dune Beaches Playas de Corralejo, che sono tra le spiagge più belle di Fuerteventura. La costa, di sabbia bianca e fine, è completamente naturale, scorre per lo più pianeggiante nel mare e le strutture gastronomiche sono disponibili esclusivamente presso gli hotel Riu. 

Ci sono anche fermate degli autobus sulla strada principale della linea 6, che effettua una spola tra Puerto del Rosario e Corralejo ogni 30 minuti (ogni ora all'ora di pranzo). 

Per la distanza di circa 25 chilometri è possibile pianificare un tempo di percorrenza di circa 30 minuti in taxi.


Tempo permettendo, fermati per un caffè e una torta nel piccolo villaggio di Lajares, dove la comunità di surfisti di espatriati ha allestito una spolverata di ottimi caffè. 

È una vera oasi nel paesaggio desertico con un discreto museo e affascinanti strade storiche da esplorare.


Betancuria, essendo una città dell'entroterra, ha un ambiente completamente diverso rispetto alle famose località costiere e offre una finestra sulla storia coloniale dell'isola. 

Parte dell'attrazione di Fuerteventura sono i suoi cieli epici e gli ampi spazi punteggiati di vulcani aperti, che puoi davvero apprezzare in questa giornata.


Corralejo

Corralejo si trova a circa 30 chilometri da Puerto del Rosario, sulla punta settentrionale di Fuerteventura. 

È il secondo centro turistico più grande dell'isola dopo Jandia/Morro Jable. La vicina isola di Lanzarote è in vista e può essere raggiunta da qui con il traghetto. Questo vale anche per l'isola disabitata di Lobos.

Ci sono molti negozi e ristoranti lungo l'ampia strada principale, lunga diverse centinaia di metri, Avenida Nuestra Señora del Carmen. 

Dai numerosi pub inglesi si può dire che molti inglesi vanno in vacanza a Corralejo. La spiaggia di Corralejo è composta da due aree e diversi tratti di spiaggia


Isola di Lobos

L'isola Isla de Lobos, situata di fronte a Corralejo, è disabitata, è una riserva naturale e invita a rilassanti escursioni. 

Al molo è presente un punto informazioni dove è possibile conoscere curiosità sulla storia dell'isola e sulle specie animali e vegetali.  

I pochi posti a sedere nel ristorante situato a est di solito sono raramente liberi. Pertanto, si consiglia di prenotare un tavolo subito dopo l'arrivo. 

Poiché l'intera isola è protetta dalla natura, è severamente vietato spostarsi fuori dai sentieri indicati. C'è un collegamento in traghetto da Corralejo a Isla de Lobos. La traversata dura circa 15 minuti e costa 7,50 euro dai 4 agli 11 anni. Il doppio dai 12 anni in su.


Parco dell'Oasi

Nel sud di Fuerteventura puoi trovare uno zoo grande e ben progettato con giardino botanico. L' Oasis Park Fuerteventura ospita oltre 3000 animali diversi di oltre 250 specie. 

Oltre a vari spettacoli di animali, i visitatori possono anche godere di tre ristoranti, visitare il negozio di articoli da regalo e cavalcare cammelli. Sono inoltre disponibili parchi giochi per bambini. 

Per garantire che i visitatori non debbano percorrere lunghe distanze, un bus navetta gratuito effettua la spola tra i giardini botanici e lo zoo ogni 10 minuti. 

Un altro servizio gratuito sono i bus di trasferimento blu dell'operatore del parco. Al mattino presto, questo "Free Bus" parte dai maggiori centri turistici dell'isola verso Oasis Park e ritorna nel tardo pomeriggio. 

Lo zoo si trova a circa 60 chilometri dal porto,  50 a 60 minuti di viaggio per raggiungerlo.


Isola di Lobos

Isla de Lobos (Isola dei Lupi) è un'isola disabitata al largo della costa di Corralejo. La traversata in traghetto dura circa 15 minuti. 

L'isola è protetta e da gennaio 2019 può essere visitata solo da 400 persone al giorno. 200 ciascuno dalle 10 alle 14 e dalle 14 alle 18 

Quindi prima di visitare l’Isla de Lobos si deve richiedere la propria autorizzazione con un anticipo massimo di tre (3) giorni.

Per arrivarci da Fuerteventura prendere il traghetto che raggiunge il “puertito” di Lobos circa 15 minuti.

Per prenotare il traghetto da Fuerteventura a Lobos e ottenere l’autorizzazione, visita il sito di Naviera Nortour ➤ CLICCA QUI


Faro del Toston (El Clotillo)

Sempre nell'estremo nord di Fuerteventura, ma sulla costa nordoccidentale dell'isola, si trova il faro Faro de Toston. In realtà ci sono tre fari qui, che rappresentano una bella opportunità fotografica. Ma è in funzione solo il faro più grande, a strisce rosse e bianche. È stato costruito solo nel 1986 ed è ancora in funzione. Ai piedi del Faro del Toston c'è il museo della pesca tradizionale.

A soli 4 chilometri a sud del Faro del Toston si trova il piccolo villaggio di pescatori di El Cotillo con circa 1.500 abitanti. Le cose sono ancora molto originali qui. Ma ora ci sono anche alcuni ristoranti e piccoli alberghi. I ricchi locali hanno una seconda casa qui. La piccola città è un centro del surf a Fuerteventura. 


Betancuria

Betancuria è considerata la località storicamente più importante dell'isola e porta il nome del conquistatore Béthencourt, che conquistò Fuerteventura nel 1404. 

La chiesa di Santa Maria de Betancuria fu costruita sei anni dopo e divenne la prima cattedrale delle Isole Canarie nel 1424. Successivamente venne distrutto da un attacco pirata. 
La chiesa attuale fu completata nel 1691. Puoi fare una bella passeggiata nel piccolo e storico centro storico. Qui il verde è sorprendente e ci sono alcuni ristoranti e caffè dall'atmosfera idilliaca. Betancuria è probabilmente la cittadina più bella dell'isola.

Ci sono anche bellissimi sentieri escursionistici e alcuni punti panoramici intorno a Betancuria. Il Mirador de Guise y Ayose si trova sulla FV-30 poco prima di Betancuria. Oltre alla bellissima vista, qui si possono ammirare due statue alte 4,5 metri. Il vicino Mirador de Morro Velosa purtroppo è chiuso da diversi anni. C'è anche un caffè con finestre panoramiche, che Cesar Manrique ha contribuito a progettare.



Las Salinas del Carmen

A sud di Castillo Caleta de Fuste ci sono campi da golf e saline con un interessante museo del sale. Le Salinas del Carmen hanno solo cento anni. 

Potrete passeggiare lungo un percorso segnalato attraverso le 3 vasche di riscaldamento e le circa 1.000 vasche di cristallizzazione e scoprire l'estrazione del sale marino. C'è anche un piccolo museo. Naturalmente potete acquistare anche il sale marino.

Direttamente sulla spiaggia dietro le vasche di cristallizzazione si può ammirare lo scheletro di un capodoglio. Anche un'opportunità fotografica molto bella.



NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -