ILHABELA - BRASILE - IL PORTO CROCIERE - LE ATTRAZIONI E LE ESCURSIONI - LE SPIAGGE PIU' BELLE -

La paradisiaca isola di Ilhabela, in Brasile, è una gemma nascosta degna di una sosta in una crociera in Sud America per le sue spettacolari foreste pluviali e le spiagge incantevoli.
Ilhabela significa letteralmente "bella isola" e il luogo è all'altezza del nome. 



Scoperta nel 1502 da Amerigo Vespucci, Ilhabela ha un passato piuttosto colorato, essendo stata un tempo rifugio per pirati e contrabbandieri. Si dice che le acque locali nascondano oltre 50 relitti di navi... non c'è da stupirsi che l'isola sia una delle destinazioni preferite dai subacquei! 

Il molo delle navi da crociera può gestire un massimo di due navi da crociera al giorno. Si trova nella zona della città chiamata Vila ( Centro )  e offre un centro di informazioni turistiche, un negozio duty-free e un ristorante.

Qualora i due moli siano occupati, si ancora in rada e si viene trasporatati a terra con i tender.

Dal molo partono dei tour in barca (golette o yacht)  che ti porteranno in giro per l'isola con soste alle spiagge.

Il Centro Storico di Ilhabela meglio conosciuto come Vila, si presenta come un grazioso paesino, con edifici storici ben conservati, negozi colorati, ristoranti, passerelle e ponti dove si può godere del paesaggio marino verde smeraldo, tipico di Ilhabela.

Rua do Meio è la strada principale, Ci sono molti bei negozi e ristoranti e molte cose da comprare.

In città, visita la  Igreja Matriz da Paróquia Nossa Senhora Aparecida , una bellissima chiesa coloniale. Costruita tra il 1697 e il 1718 dagli schiavi. Usavano pietra, conchiglie e olio di balena come materiale principale. 



Naturalmente vorrai approfittare delle spiagge. Le spiagge più facilmente accessibili sulla costa occidentale, vicino a Vila, sono  Praia do Curral Praia Grande  e  Praia Feiticeira.
Si dice che Feiticeira, la spiaggia dello stregone, nasconda il tesoro dei pirati. 

A Praia Grande troverai anche un centro commerciale che offre una varietà di negozi e ristoranti. Puoi trovare di tutto, dall'artigianato locale agli abiti firmati e ai gioielli. Il centro commerciale dispone anche di un cinema, una pista da bowling e un'area ristorazione.

Le spiagge più belle e incontaminate si trovano sul lato est dell'isola ma sono più difficili da raggiungere. Vi arrivano strade accidentate e, in alcuni casi, solo sentieri e alcune sono accessibili solo in barca.

Praia dos Castelhanos  un tempo era un covo di pirati. La leggenda narra che è qui che il pirata britannico Thomas Cavendish seppellì un favoloso tesoro rubato dal villaggio di São Vicente nel Natale del 1591.
Da non perdere la vista dal belvedere di Praia de Castelhanos, a 30 metri sul mare. Tuttavia, per raggiungere la cima bisogna seguire un sentiero. Non è lungo, ma difficile. Da qui si può ammirare la spiaggia, che ha una forma che ricorda un cuore.

Praia do Bonete, situata nel sud dell'isola, per arrivarci a piedi si percorre un sentiero di circa 2 ore, ma in barca sono solo 20 minuti.
Con oltre 600 metri di lunghezza, questa è una delle spiagge più grandi di Ilhabela ed è stata scelta dal quotidiano inglese “The Guardian” come una delle 10 spiagge più belle del Brasile.

Per vedere la natura in tutto il suo splendore, visita l'Ilhabela State Park che copre circa l'83% dell'isola. Questo ecosistema protetto comprende numerosi esemplari di flora, fauna e insetti (è fondamentale tenere a portata di mano un repellente per insetti). 

Qui troverai jaguatiricas, scimmie, lontre, tucani, pappagalli e molti altri animali, sullo sfondo di splendidi fiori tropicali.
Attraversando il parco si arriva a una delle attrazioni più famose della zona: la Cascata Gato alta 230 piedi.

Una delle più belle dell’isola è Cascata Escada (situata sulla Estrada de Castelhanos), dove il corso d'acqua attraversa i sassi e la vegetazione del bosco.

La Cascata Três Tombos è vicino a Praia da Feiticeira, tre cascate fanno parte di questo bellissimo ambiente naturale. La più grande cade da una scogliera rocciosa alta 20 metri.
Nelle sue piscine naturali e cristalline è possibile fare un tuffo e godere delle docce naturali formate dalle acque. 

A Cachoeira da Lage, il corso del fiume forma numerose cascate, scivoli e bellissime piscine naturali. Il percorso è una passeggiata di 40 minuti lungo il sentiero Bonete.
Vale la pena discendere la cascata fino al mare, dove con la bassa marea è possibile vedere il relitto di un naufragio. 

Alla Cascata Toca (situata all'interno di Toca Farm), troverai rocce naturali, scivoli d'acqua naturali, surf su roccia. Toca è tutto questo e molto di più. Uno dei luoghi turistici più tradizionali di Ilhabela.

​Prenditi il ​​tempo per esplorare gli edifici coloniali di São Sebastião, molti dei quali sono iscritti al registro storico. - Puoi prendere il traghetto, da Barra Velha, gratuito per i pedoni, e trascorrere la giornata sull'isola -
Ci sono numerose spiagge da godersi sia a sud che a nord della città di Sao Sebastiao. Enseada, Cigars, Guaecá, Toque-Toque Grande, Toque-Toque Pequeno, Paúba, Maresias, Boissucanga, Camburi, Barra do Sahy e Juquehy sono le più popolari.​




Ilhabela è un paradiso per le attività ricreative all'aria aperta, in particolare per gli sport acquatici. 

Prendere il sole su una qualsiasi delle meravigliose spiagge è un ottimo modo per trascorrere una giornata più rilassante. 

Non dimenticare la crema solare e il repellente per insetti. Anche se  stanno diminuendo, grazie ad un programma di controllo ed eradicazione, il minuscolo Borrachudo , un po' come una zanzara, può ancora essere fastidioso.

Ilhabela ospita un ecosistema unico, con oltre 2.000 specie di piante e animali. Ospita anche una varietà di specie in via di estinzione, come il tamarino leone dorato e il tamarino leone dalla faccia nera. 

L'isola ospita anche una varietà di uccelli, come il pappagallo dalla coda rossa e il motmot dalla corona blu.


Immersioni a Ilhabela
Il triangolo delle Bermuda brasiliano


Decine di naufragi punteggiano le coste dell'arcipelago di Ilhabela.

La spiegazione di tanti naufragi sarebbe che le navi avevano i loro strumenti di navigazione alterati da un inspiegabile e misterioso campo magnetico, che faceva deviare le navi di molte miglia dalle loro rotte e scontrarsi completamente con le rocce e i lastroni sommersi della costa.



E quando ti viene l'appetito non c'è niente di meglio dei gamberetti appena portati dale  barche, accompagnati dal cocktail nazionale brasiliano, la Caipirinha!




NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -