STROMNESS - ORCADI - IL PORTO CROCIERE - ESCURSIONE FAI DA TE DA KIRKWALL - UNA PASSEGGIATA PER LA CITTA' -

Uno dei panorami più ricchi d'Europa di monumenti antichi e alcuni paesaggi costieri sensazionali rendono la destinazione di una crociera magica, addirittura ultraterrena.
Rifugio sicuro ai tempi dei Vichinghi, porto per la pesca delle balene e delle aringhe, base per i subacquei e passaggio di traghetti per la Scozia, il patrimonio marittimo della città non ha eguali.

Stromness è una popolare gita di un giorno per i crocieristi che fanno scalo a Kirkwall, accessibile tramite un autobus con una corsa di 30 minuti dal porto. 

Le tortuose strade lastricate del villaggio di pescatori svelano sorprese inaspettate: il Pier Arts Centre ospita una collezione di modernismo britannico che comprende diverse sculture di Barbara Hepworth.

Stromness Books & Prints è pieno zeppo di classici, bestseller e acclamati autori delle Orcadi come George Mackay Brown.

Focaccine appena sfornate e panini svizzeri completano il menu del The Tearoom e il Museo Stromness svela la ricca storia marittima dell'arcipelago.

La maggior parte delle navi da crociera fanno scalo a Kirkwall, anche se a Stromness sono presenti strutture di attracco in grado di accogliere alcune navi da crociera.

Il principale servizio di autobus X1 delle Orcadi collega Stromness, Kirkwall e St Margaret's Hope , offrendo un percorso completo est/ovest, passando vicino a molti dei più importanti siti archeologici delle Orcadi.

E' estremamente facile prenderlo. Raggiungi la strada, fermati in un punto ed alza la mano quando vedi arrivare il bus.
Il biglietto varua di costo a sendo della distanza percorsa. 

Alcune Compagnie di Crociera attraccano direttamnete al Porto di Stromness.
Stromness è un porto trafficato che funge da porta d'accesso alle Isole Orcadi e alle Shetland. 

Le navi da crociera arriveranno al molo di Stromness, proprio nel cuore di questa pittoresca e storica comunità, oppure attraccheranno all'ancoraggio e utilizzeranno il tender per lasciarti nell'area del porto turistico.
se vuoi raggiungere la cittadina a piedi, c'è una nuova strada costiera che offre una prospettiva interessante sulla città, con belle vedute di Stromness.

Il porto gestisce un servizio Meet and Greet per fornire ai passeggeri in arrivo informazioni generali sulle Orcadi. Riceverai una mappa stradale e una guida Welcome to Stromness,



Stromness, o Hamnavoe (antico norreno per "porto sicuro") 


 Le prime case lì prosperarono provvedendo alle navi in ​​visita. Durante le guerre che rendevano pericoloso il Canale della Manica, molte navi fecero il giro della Gran Bretagna attraverso il Pentland Firth. 

Con la caccia alle balene, l'esplorazione artica, la pesca e ora le barche a noleggio, il mare è sempre stato una fonte di reddito per i residenti della città. Le alte case lungo il lungomare si ergono a timpano sul mare (per proteggerle dalle tempeste invernali) e molte hanno i propri moli.





La piazza principale di Stromness si chiama Graham Place ed è un posto incantevole dove fermarsi; c'è una grande libreria - Stromness Books & Prints - che è piena zeppa di classici, bestseller e acclamati autori delle Orcadi come George Mackay Brown.

Graham Place prende il nome da Alexander Graham; un mercante che condusse una battaglia legale di 15 anni nel 1743 per sfidare le tasse pagate da Stromness al Royal Burgh di Kirkwall. 

La lunga battaglia si concluse con la rimozione delle tasse pagate dalle città più piccole ai Royal Burghs in tutta la Scozia. Graham era finanziariamente rovinato, ma Stromness lo ha celebrato: c'è anche una fontana sulla testata del molo dedicata ad Alexander Graham.




La figura in bronzo del dottor John Rae osserva il porto di Stromness dove salpò nel 1833 a bordo del "Prince of Wales" diretto in Canada, un viaggio che avrebbe plasmato il suo futuro di esploratore dell'Artico.

Dopo essersi qualificato come chirurgo a Edimburgo nel 1832 a soli 19 anni, il dottor John Rae tornò alle Orcadi e poco tempo dopo firmò come chirurgo di bordo della Compagnia della Baia di Hudson. 

Rae stava seguendo le orme di molti Orcadiani prima di lui che furono reclutati dalla HBC e fecero il viaggio attraverso l'Atlantico per lavorare o stabilirsi in Canada. A quel tempo, suo padre lavorava come agente delle Orcadi per la Compagnia della Baia di Hudson.




Lungo Ness Road c'è un ottimo posto dove fermarsi per godersi la vista sul mare. Su un ciglio erboso sul lato della strada verso il mare c'è un cannone tra due panchine. Questo è un ottimo posto per sedersi e godersi la baia curva del porto di Stromness. 

Il cannone stesso proviene da un corsaro americano, The Liberty, che fu catturato nel 1813. In passato veniva sparato ogni volta che una nave della Compagnia della Baia di Hudson arrivava a Stromness.



Cammina lungo Dundas Street e Alfred Street e vedrai case con storie affascinanti. 42 Dundas Street era la casa di Eliza Fraser, famosa per aver naufragato al largo della costa del Queensland, in Australia, nel 1836. 

The Haven era il luogo in cui viveva il manager del Northern Lighthouse Board. La Casa Bianca era una volta la casa di George Stewart, che sarebbe stato uno degli ammutinati della HMS Bounty. 

2 Alfred Street era un ospedale per la caccia alle balene. Nel 19° secolo, fino a 50 navi baleniere passavano da Stromness ogni primavera e questo ospedale improvvisato fu aperto per curare lo scorbuto e il congelamento nei marinai che erano stati bloccati dal ghiaccio per tutto l'inverno.


Ai piedi di Hellihole Road, accanto all'edificio della vecchia Biblioteca di Stromness, si trova Melvin Place. 

Qui un gruppo di case circonda un cortile con al centro un'insolita casa alta. Melvin Place ha una storia particolarmente affascinante, essendo il luogo di nascita di Jack Renton. 

Renton (1848-78) era un giovane marinaio che fu shanghaied, ma fuggì su una baleniera aperta che andava alla deriva per 2000 miglia. 

Si è arenato sulle coste delle Isole Salomone ed è stato costretto a diventare nativo dai cacciatori di teste. Inizialmente schiavo, Renton alla fine divenne il guerriero e consigliere più fidato del capo cannibale.



La storia più recente  di Stromness può essere esplorata a Ness Battery , alla periferia della città. Un ex campo della seconda guerra mondiale, i cannoni della batteria hanno difeso gli approcci occidentali a Scapa Flow durante il conflitto. 

Le vecchie postazioni dei cannoni sono ancora in piedi, ma lo sono anche alcune delle originali capanne di legno.

La batteria può essere trovata su una parte di un'eccellente passeggiata dalla città lungo la costa fino a Warebeth . 

Con splendide viste su Hoy e sul Pentland Firth, è un bel lavoro allungare le gambe su questo percorso. Per i visitatori più avventurosi, una passeggiata lungo la ripida sponda granitica di Brinkies Brae è ricompensata da uno scenario mozzafiato verso Scapa Flow. 




Esplora le emozionanti collezioni della storia marittima e naturale delle Orcadi, inclusi i manufatti della prima guerra mondiale dalla flotta d'alto mare tedesca affondata, gli oggetti del coinvolgimento delle Orcadi nella Compagnia della Baia di Hudson.

Il Museo ospita anche uno speciale tour audio della città con voci del passato e del presente che guidano gli ascoltatori attraverso secoli di storia di Stromness .




Il Point of Ness è il campeggio di Stromness, e qui i campeggiatori possono godere di una splendida vista. 

È il luogo perfetto per vedere la MV Hamnavoe che naviga e l'inizio di una super passeggiata intorno alla costa occidentale di Stromness, disseminata di posti di guardia e postazioni di cannoni in tempo di guerra. 

In passato il Point of Ness era la principale stazione di stagionatura delle aringhe per le centinaia di barche che visitavano Stromness ogni stagione. 

Un tempo venivano costruiti moli di legno temporanei per ospitare le barche e il gran numero di manodopera temporanea che arrivava in città a volte gonfiava i risultati del censimento di Stromness. 

All'inizio del secolo scorso la città ha registrato una popolazione più numerosa di Kirkwall!




Centro artistico del molo

Il Pier Arts Center è stato aperto nel 1979 e ampliato nel 2007. 
Contiene opere di artisti britannici del 20° secolo come Barbara Hepworth e Ben Nicolson, ed è sede di mostre periodiche di opere di brillanti artisti locali e internazionali. 

L'ingresso è gratuito. L'edificio era un tempo la sede dell'agente di reclutamento per la Compagnia della Baia di Hudson che impiegavano regolarmente uomini Orcadiani poiché avevano la reputazione di essere dei grandi lavoratori.





NOTA - Puoi scaricare qui il post in PDF - Per portarlo con te in viaggio - anche senza connessione -